Menopausa precoce, ringiovanire le ovaie con le cellule staminali ora si può

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Mar 2018 alle ore 8:14am

Ringiovanire le ovaie è ora possibile grazie alle cellule staminali: a sei mesi dall’intervento le prime 2 donne che hanno avuto il trattamento sperimentale perché affette da menopausa precoce hanno avuto di nuovo il ciclo mestruale. Le cellule staminali sono state iniettate per la prima volta direttamente nelle ovaie e il risultato, presentato nel corso del congresso della Società di endocrinologia degli Stati Uniti, è stato ottenuto nell’università dell’Illinois a Chicago.

Il prossimo obiettivo sarà ora quello di estendere la sperimentazione ad altre 33 donne.

Grazie a tale terapia a base di staminali, i sintomi della menopausa nelle due donne sono stati alleviati e a sei mesi dall’iniezione le due pazienti risultavano avere il ciclo mestruale. “Il loro livello di estrogeni è aumentato tre mesi dopo le iniezioni e l’effetto è durato per almeno un anno”, commenta Ayman Al-Hendy, coordinatore dello studio.

Le cellule staminali mesenchimali impiegate sono state ricavate dal midollo osseo delle stesse pazienti e poi iniettate direttamente dentro solo una delle due ovaie, mentre l’altra è stata usata come ‘test di controllo’.