marzo 30th, 2018

Paul Kalkbrenner, sabato 5 maggio allo Spazio 900 di Roma

Pubblicato il 30 Mar 2018 alle 9:53am

PAUL KALKBRENNER, leader indiscusso della dance internazionale, arriva in Italia per la presentazione unica del suo nuovo lavoro “Parts of Life”, in uscita il prossimo 18 maggio. (altro…)

Giocattoli di gomma per il bagnetto, attenzione a batteri e funghi

Pubblicato il 30 Mar 2018 alle 9:16am

I giocattoli di gomma che vengono utilizzati dai bambini durante il bagnetto, contengono, molto spesso batteri e funghi. I bagni caldi e umidi offrono infatti le condizioni ideali per la loro proliferazione, ad esempio sulle tende da doccia e ciò vale anche per i giochi di plastica immersi nell’acqua. A evidenziarlo è uno studio condotto dal Swiss Federal Institute of Aquatic Science and Technology e della Swiss Federal Polytechnic School, in collaborazione con l’Università dell’Illinois, pubblicato su Biofilms and Microbiomes. (altro…)

Asma, la prevenzione arriva dal latte materno

Pubblicato il 30 Mar 2018 alle 8:00am

L’asma è una malattia che causa 250.000 decessi ogni anno e colpisce 235 milioni di persone in tutto il mondo, secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

In occasione del 13° Simposio internazionale sull’Allattamento al seno e sulla Lattazione che si è tenuto a Parigi (dal 22 al 23 marzo), Meghan Azad, Professoressa in Pediatria e Salute Infantile presso l’Università di Manitoba (Canada) e Direttrice del gruppo di ricerca sull’asma nell’ambito dello studio Canadian Healthy Infant Longitudinal Development (CHILD), ha presentato nuove evidenze scientifiche tratte da uno studio multidisciplinare, innovativo ed unico, che dimostrano che il latte materno è efficace nella prevenzione dell’asma.

“Il latte materno rappresenta il migliore alimento possibile per il neonato. Tra i molti ed evidenti benefici dell’allattamento al seno la riduzione dell’incidenza di malattie come la dermatite atopica e l’asma è un aspetto importante – commenta il Professor Mauro Stronati, Presidente della SIN Società Italiana di Neonatologia. – Il lavoro scientifico della Professoressa Azad, confermando l’efficacia del latte materno nel prevenire l’asma e ridurre quindi l’incidenza di questa grave patologia, ci spinge a promuovere sempre di più l’alimentazione con il latte materno come diritto di tutti i bambini e a sostenere l’allattamento al seno per una migliore salute del bambino e della mamma.”

Concerto del Primo Maggio 2018 a Roma: i primi artisti confermati

Pubblicato il 30 Mar 2018 alle 7:39am

Torna anche quest’anno il consueto appuntamento con il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO di ROMA, uno degli eventi più amati e seguiti del panorama musicale nazionale, promosso da CGIL, CISL e UIL e organizzato da iCompany.

Ecco i nomi dei primi artisti confermati ad oggi: FATBOY SLIM, CARMEN CONSOLI, CANOVA, NITRO, CALIBRO 35, DARDUST feat. JOAN THIELE, FRAH QUINTALE, WRONGONYOU e WILLIE PEYOTE.

Il Concerto del Primo Maggio 2018 punterà i suoi riflettori sulla nuova musica italiana: nel pomeriggio sarà quindi vetrina per i giovani artisti che stanno cambiando – con nuove idee, coraggio e qualità – i connotati all’attuale scena nazionale; la sera una passerella per artisti già affermati e noti al pubblico nazional-popolare, artisti che pur nel successo ottenuto, hanno saputo mantenere coerenza e qualità nel corso della loro carriera.

Una lunga maratona musicale trasmessa come sempre in diretta da tv da Rai 3 e in diretta radio da Radio2.

Di prestigio anche il team di autori che lavorerà assieme all’organizzazione di iCompany per la realizzazione del Concertone 2018.

Capo progetto sarà Massimo Martelli e con lui ci saranno anche Giorgio Cappozzo e Paolo Biamonte.

La direzione di produzione del Concerto del Primo Maggio 2018 sarà affidata a Massimo Ferranti, figura di spicco del settore, noto per la sua esperienza ultra-decennale (Pink Floyd a Venezia, Heineken Jammin’ Festival, Cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Torino 2006 e dell’EXPO 2015, e tanto altro).

30 Marzo Giornata dedicata al Disturbo Bipolare, come riconoscerlo?

Pubblicato il 30 Mar 2018 alle 6:27am

Il 30 marzo, compleanno di Vincent Van Gogh, nonché la giornata dedicata alla sindrome del Disturbo Bipolare, di cui il pittore soffriva, in cui si alternano euforia e depressione. Oggi esistono terapie che aiutano a controllarla, ma chi è più esposto può ridurne il rischio cambiando le proprie abitudini di vita. (altro…)

Anche l’uomo può essere colpito dal cancro al seno

Pubblicato il 30 Mar 2018 alle 6:00am

Il cancro al seno maschile è una patologia che è stata identificata e che è stata sottolineata come possibile e presente, proprio negli ultimi tempi, da parte di un uomo che è stato colpito da questa stessa patologia e che ha dovuto lottare in maniera molto particolare per ottenere la guarigione completa dalla malattia.

La diffusione del tumore al seno maschile è una condizione che può sopraggiungere in diversi casi, e che riguarderebbe un numero di persone elevato.

Stefano Saldarelli, è divenuto un vero e proprio emblema della lotta al cancro al seno dell’uomo, ha diffuso alcuni dati in merito alla specifica diffusione del cancro al seno maschile. I dati erano stati in precedenza divulgati da parte dell’Associazione che si occupa del Registro Tumori e dell’AIOM. E si scopre così che 129 uomini sono morti, solo nel 2014, di cancro al seno maschile.