maggio 4th, 2018

Strappa pellicina dell’unghia: rischia di morire

Pubblicato il 04 Mag 2018 alle 11:19am

Luke Hanoman, ventotto anni, due figli, vive a Southport. Come tanti altri uomini e donne ha l’abitudine di mangiarsi le unghie e molto spesso di andare anche oltre, andando a rosicchiare la pelle che c’è attorno. (altro…)

Andrea Mingardi: martedì 8 maggio al Teatro Il Celebrazioni di Bologna presenta live il nuovo disco di inediti “Ho visto cose che ..”

Pubblicato il 04 Mag 2018 alle 9:00am

Venerdì 18 maggio esce “HO VISTO COSE CHE…”, il nuovo album di inediti di ANDREA MINGARDI, anticipato dal singolo “CI VUOLE UN PO’ DI ROCK’N’ROLL”, attualmente in rotazione radiofonica. Il brano, scritto dallo stesso Andrea Mingardi insieme a Maurizio Tirelli, arriva a distanza di 12 anni dall’ultimo inedito del cantautore ed è inoltre presente in “Maeba”, il nuovo disco di Mina, la più grande voce italiana di sempre, con cui il cantautore ha più volte collaborato e duettato nel corso della sua carriera musicale. (altro…)

Stress e caldo, tutta colpa del cortisolo

Pubblicato il 04 Mag 2018 alle 8:00am

L’arrivo della bella stagione è considerato un vero e proprio toccasana per lo stress, ma un recente studio, condotto dall’università polacca di Poznan ha dimostrato che il cortisolo, l’ormone che viene rilasciato nel sangue nelle situazioni di affaticamento, raggiunge dei valori più alti proprio nei periodi estivi, con conseguenza spiacevoli anche per l’organismo. (altro…)

Occhio al cielo, Giove domina il mese di Maggio, assolo il 9 Maggio

Pubblicato il 04 Mag 2018 alle 7:19am

E’ Giove il pianeta dominatore assoluto del cielo di maggio: dopo essersi fatto largo sulla scena celeste, raggiungendo il periodo di migliore di osservabilità dell’anno, il pianeta gigante si prepara all’assolo del 9 maggio, quando sarà opposto rispetto al Sole e apparirà più grande e luminoso che mai. (altro…)

Menopausa, pesce e legumi aiutano a posticiparla di tre anni

Pubblicato il 04 Mag 2018 alle 6:49am

Una dieta ricca di pesce e legumi può contribuire a spostare l’orologio biologico femminile di diversi anni. Una dieta troppo ricca di pasta e riso, e più in generale di carboidrati raffinati, può al contrario contribuire ad anticipare l’arrivo della menopausa.

A sostenerlo è uno studio pubblicato sul Journal of Epidemiology & Community Health in cui sono state coinvolte oltre 35 mila perosne di sesso femminile di età compresa tra i 35 e i 69 anni.

Lo studio in questione è stato condotto da Yashvee Dunneram e Janet Cade dell’Università di Leeds, in Gran Bretagna.

Gli specialisti hanno chiesto a queste donne di fornire informazioni circa il loro stile di vita, l’attività sportiva, il fumo, il numero di figli e altri fattori noti perché influenzanti dalla menopausa.

Andare presto in menopausa favorirebbe l’arrivo dell’osteoporosi e le malattie cardiovascolari. Le persone che hanno preso parte alla ricerca, hanno anche dovuto compilare un questionario alimentare per stabilire la loro abitudine nel consumo di quasi 220 cibi ‘chiave’.

Ebbene, dai risultati ottenuti è emerso che ogni porzione giornaliera pari a 210 grammi al giorno in più di carboidrati raffinati consumata è associata col raggiungimento della menopausa 1,5 anni prima.

Inoltre,, i ricercatori hanno anche rilevato che ogni porzione in più di pesce al giorno, come il salmone e i legumi freschi, i piselli e i fagioli, è associato a un ritardo della menopausa di oltre tre anni in media. Elevati livelli di vitamina B6, contenuta in farine integrali, avocado, banane, nocciole, germe di grano, e zinco, presente nel pesce e nella carne, in germe di grano e avena, nei legumi, nella frutta secca e nei semi di zucca, sesamo e girasole, sono a loro volta associati al posticipo della menopausa. Infine, mangiare carne, può associato al ritardo di quasi un anno della menopausa rispetto a una dieta a base solo di verdure.

Il consumo di snack è risultato invece associato con l’arrivo della menopausa quasi 2 anni prima. Secondo gli autori della ricerca questa influenza positiva del pesce e dei legumi sulla menopausa è da attribuirsi agli antiossidanti in essi contenuti.

Napoli, Giulia Sauro, 33 anni, studentessa down consegue laurea con 110 e lode

Pubblicato il 04 Mag 2018 alle 6:44am

Giulia Sauro, 33enne napoletana affetta da sindrome di down si è laureata a marzo in scienze politiche con 110 e lode.

La sua vicenda finisce sotto i riflettori della cronaca dopo gli incontri che la neolaureata ha avuto nei giorni scorsi con il sindaco Luigi de Magistris e con il presidente della Regione Vincenzo De Luca. Il governatore l’ha definita “un esempio di intelligenza, forza di volontà e coraggio”, mentre il sindaco della città di Napoli ha sottolineato che quello di Giulia è “il terzo caso in Italia di persona down ad ottenere il titolo accademico”.

Giulia ha conseguito il titolo all’Università Orientale di Napoli, con una tesi sulla Rivoluzione Francese, relatore lo storico Luigi Mascilli Migliorini. A sostenerla nel suo percorso di studi è stato lo Sportello orientamento disabili dell’Orientale: attraverso il progetto “Tutorato alla pari” che le ha fatto ottenere anche una borsa di studio.