E’ Giove il pianeta dominatore assoluto del cielo di maggio: dopo essersi fatto largo sulla scena celeste, raggiungendo il periodo di migliore di osservabilità dell’anno, il pianeta gigante si prepara all’assolo del 9 maggio, quando sarà opposto rispetto al Sole e apparirà più grande e luminoso che mai.

“Questo è il periodo migliore dell’anno per osservare Giove”, spiegano gli astrofili. “Il 9 maggio è la data dell’opposizione al Sole del pianeta gigante, che rimarrà visibile per l’intera notte: sorgerà in concomitanza del tramonto del Sole, culminerà a Sud nelle ore centrali della notte e si abbasserà sull’orizzonte occidentale alle prime luci dell’alba. L’opposizione implica anche la condizione di massima luminosità, minima distanza dalla Terra e, per chi lo osserva al telescopio, massimo diametro apparente del pianeta”.

Non mancheranno, però, congiunzioni astrali con la Luna da parte di Saturno (4-5 maggio, 31 maggio-1 giugno), Marte (6 maggio) e Venere (17 maggio). Poi, sempre a metà maggio, guardando verso Ovest, sarà possibile ammirare e salutare le costellazioni invernali di Auriga, Gemelli e Cane Minore. Verso Sud invece la scena sarà dominata dalle costellazioni primaverili del Leone e della Vergine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.