Torino, diagnosi sbagliata, muore bimba di 2 anni dopo caduta dal letto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Mag 2018 alle ore 10:45am

Una bimba di soli due anni è morta a causa di una diagnosi sbagliata per emorragia cerebrale.

Il fatto è avvenuto lo scorso sabato presso l’ospedale Regina Margherita di Torino. La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti.

Ieri sul corpicino della piccola paziente è stata effettuata l’autopsia per accertarne le cause del decesso.

La piccola abitava a Collegno e da qualche giorno vomitava e si rifiutava di mangiare: ma quando i genitori l’hanno portata all’ospedale di Rivoli per saperne di più i medici le hanno diagnosticato una semplice gastrite virale. A dichiararlo in una nota ufficiale l’AslTo3. Nessun sospetto, da parte dei medici dunque, riguardo ad una caduta dal lettino (avvenuta due giorni prima che la madre aveva raccontato) e che le aveva lasciato anche un evidente ematoma sulla fronte.

Il giorno seguente alle dimissioni, il peggioramento è stato evidente, e di lì il ritorno al pronto soccorso allo stesso ospedale. La bimba è stata descritta dal pediatra di guardia come vigile, abbattuta e poco reattiva.

E’ comparso un ematoma alla radice del naso – si legge ancora nella nota – e iporeattività neurologica. I sintomi hanno portato i medici a trasferirla d’urgenza al Regina Margherita di Torino, dove però è arrivata già in coma e dove è morta nella notte.

I genitori, distrutti dal dolore, non si danno pace.

La loro bambina è stata dimessa nonostante presentasse un quadro clinico molto sospetto. L’esame autoptico potrà chiarire ora le cause del decesso.