giugno 3rd, 2018

Sanità veneta, la migliore d’Italia

Pubblicato il 03 Giu 2018 alle 11:46am

La sanità veneta si conferma la migliore d’Italia. A dirlo un report del Laboratorio Management e Sanità della Scuola Sant’Anna di Pisa riferito al 2017, che registra nella nostra regione un miglioramento nel 60% degli indicatori.

Istituita a partire dal 2008, la collaborazione volontaria tra il MeS, 10 regioni italiane (Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Puglia, Toscana, Umbria, Veneto) e le due province autonome di Trento e Bolzano ha permesso lo sviluppo e la condivisione di un sistema di valutazione delle performance dei sistemi sanitari regionali che si compone di più di 300 indicatori e che serve a monitorare la capacità di miglioramento della gestione dei servizi sanitari.

Il risultato migliore lo ha ottenuto infatti il Veneto dove il 60% degli indicatori si evidenzia che registri un trend positivo e il 15,3% stazionario. Tra gli indicatori in miglioramento l’attesa oncologica, la spesa per i farmaci, le cure domiciliari, il consumo di antibiotici; trend stazionario per le vaccinazioni e l’indice di performance della degenza medica e chirurgica (Ipdm), in peggioramento il trend di risonanze magnetiche per anziani, accessi al pronto soccorso codice giallo e gestione ospedaliera degli acuti.

Antonella Clerici lascia La Prova del cuoco, l’attendono Portobello e altri programmi annunciati

Pubblicato il 03 Giu 2018 alle 8:49am

Grande commozione per Antonella Clerici che dopo 18 anni lascia La Prova del Cuoco, il programma di Rai1, che teneva compagnia con le sue ricette milioni di casalinghe ogni giorno ad ora di pranzo. (altro…)

Firenze Rocks, dal 14 al 17 giugno il più importante festival italiano, tra i più prestigiosi in Europa

Pubblicato il 03 Giu 2018 alle 8:45am

Firenze Rocks, il più importante festival italiano, uno tra i più prestigiosi in Europa, si svolgerà a Firenze, dal 14 al 17 giugno, alla Visarno Arena. L’evento è prodotto da Live Nation Italia con la collaborazione de Le Nozze di Figaro nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze.

La kermesse canora inizia giovedì 14 giugno con l’unica data italiana dei FOO FIGHTERS, sulla scia dell’acclamatissimo Concrete and Gold Tour. Sempre nella data inaugurale, dalle ore 16, spazio all’indie-rock a stelle e strisce dei THE KILLS, mentre dal Regno Unito arrivano l’alt rock dei WOLF ALICE (in lizza per i Brit Awards 2018) e il punk hard-core del carismatico

FRANK CARTER & THE RATTLESNAKES.

Venerdì 15 – in esclusiva per l’Italia – saliranno sul palco i GUNS N’ ROSES, la band statunitense che sta girando il mondo con il suo Not in This Lifetime Tour. Per Axl Rose e compagni un ritorno a furor di popolo, dopo lo straordinario concerto sold-out la scorsa estate a Imola davanti a 80.000 spettatori. Apriranno la giornata il rockabilly metal dei danesi VOLBEAT, lo sludge metal di BARONESS e il synth-punk dei losangelini THE PINK SLIPS.

Sabato 16 giugno sarà invece la volta degli IRON MAIDEN, reduci dal tour mondiale a supporto del loro 16esimo album in studio The Book of Souls. La band approderà a Firenze Rocks sulle ali del Legacy of The Beast World Tour, con una scaletta che intreccia le più grandi hit e brani dall’ultimo disco. Divideranno il palco con un’altra leggenda del metal, i tedeschi HELLOWEEN, con il frontman dei Korn JONATHAN DAVIS e il suo nuovo progetto solistico, con gli SHINEDOWN e un album fresco di stampa da presentare.

OZZY OSBOURNE celebrerà infine domenica 17 giugno sul palco di Firenze Rocks oltre cinque decadi di carriera, come solista e come frontman dei Black Sabbath. Anche per OZZY, si tratta dell’unica data italiana. La tournée segnerà l’addio dai palchi dopo oltre 2.500 concerti in tutto il globo. Sempre domenica 17 giugno, sul palco della Visarno Arena, attese altre colonne del genere: gli AVENGED SEVENFOLD, che hanno appena pubblicato la versione deluxe dell’acclamato “The Stage”, gli storici JUDAS PRIEST, oltre 40 anni di carriera e vincitori nel 2010 del Grammy Award per la miglior ‘esibizione metal’, e i TREMONTI, band del chitarrista Mark Tremonti (Alter Bridge) in tour con il nuovo album “A Dying Machine”.

Burro, nel 2017 incremento del 12,5% nella spesa delle famiglie italiane

Pubblicato il 03 Giu 2018 alle 8:43am

Secondo un’analisi condotta dalla Coldiretti, divulgata in occasione della Giornata mondiale del latte che si è tenuta il 1 giugno, si rileva un’inversione di tendenza negli acquisti degli italiani, relativamente ai condimenti a tavola. Il burro registra nel 2017 un aumento del 12,5% della spesa delle famiglie italiane.

Sulla base dei dati Ismea, il burro, sottolinea la Coldiretti, sta riacquistando popolarità ed è tornato ad essere uno dei grassi più usati in cucina per i suoi molti punti di forza; a differenza delle margarine non è un prodotto chimico, è meno calorico degli oli, non è idrogenato ed è ricco di nutrienti come il calcio, sali minerali, proteine del latte e la vitamina A.

A spingere la domanda di questo alimento è anche la scelta di un numero crescente di industrie alimentari di orientarsi verso prodotti “olio di palma free” che hanno avuto un incremento record delle vendite del 17,6% nel 2017. Una domanda che ha fatto balzare verso l’alto anche le quotazioni alla produzione del burro salite del 57% dall’inizio del 2018.

Ambiente, il neo ministro – Gen. Sergio Costa: “Lotta alle ecomafie, economia circolare, tutela del territorio e dei parchi e delle aree marine, azioni per il clima, faro di questo governo”

Pubblicato il 03 Giu 2018 alle 7:32am

“Lotta alle ecomafie, economia circolare, tutela del territorio e dei parchi e delle aree marine, azioni efficaci per il clima e contro il marine litter saranno il faro di questo governo”, questi i principali obiettivi del neo ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che lunedì si insedierà al dicastero dopo il passaggio di consegne con il ministro uscente Gian Luca Galletti. Tra i primi impegni, Costa fisserà un incontro con il coordinamento delle associazioni ambientaliste con le quali il M5s durante la campagna elettorale si è impegnato a far sì che il ministero riacquisisca la sua centralità per il Patto ambientalista.

Chi è il generale e ministro dell’ambiente Sergio Costa

Nato a Napoli nel 1959. Si è laureato in Scienze Agrarie, con un master in Diritto dell’ambiente. Entrato nel Corpo Forestale, ne è diventato comandante regionale in Campania. All’inizio del Duemila ha guidato la sua indagine più famosa: quella sui rifiuti tossici interrati dal clan dei Casalesi nella cosiddetta Terra dei Fuochi, la piana agricola del Casertano al confine con Napoli. Sposato, due figli, Costa si è occupato anche delle discariche abusive nel Parco del Vesuvio e ha condotto indagini sul traffico internazionale dei rifiuti, in collaborazione con la Direzione nazionale antimafia.

Nel 2017, quando la Forestale è stata accorpata ai Carabinieri, è diventato generale di brigata dell’Arma. Oggi vive a Napoli. Sul suo tavolo il neo-ministro troverà due dossier particolarmente scottanti, per i quali l’Italia è stata deferita dalla Commissione europea alla Corte di Giustizia: i continui sforamenti dei limiti per l’inquinamento atmosferico, in particolare per le polveri sottili Pm10, e il deposito unico nazionale delle scorie nucleari.

L’Italia è tenuta a farlo dalle norme europee, ma i vari governi non hanno mai osato affrontare l’argomento, a causa delle prevedibili proteste popolari.

Il Ministero dell’Ambiente collaborerà a tutte le grandi opere, con le Valutazioni di impatto ambientale (Via), senza le quali i cantieri non andranno avanti. Si pensi a Tav, Tap, Terzo Valico, Mose e tante altre.

Inventata la prima cornea stampata in 3D con staminali umane

Pubblicato il 03 Giu 2018 alle 6:47am

E’ stata inventata la prima cornea stampata in 3D, ottenuta con uno speciale bio-inchiostro fatto di cellule staminali umane e sostanza aggreganti. Il merito va all’università britannica di Newcastle e risultato ottenuto è stato pubblicato sulla rivista scientifica Experimental Eye Research. (altro…)

Daniele Bossari e Filippa Lagerback sposi dopo 18 anni

Pubblicato il 03 Giu 2018 alle 6:08am

Daniele Bossari, 43 anni, ha sposa alcuni giorni fa la compagna Filippa Lagerback, 43. Diciotto anni dopo il primo bacio, una figlia (Stella, 14), una crisi superata insieme e una proposta di nozze in ginocchio dalla casa del Gf Vip.

Nelle Ville Ponti, in provincia di Varese, una location molto romantica e suggestiva che ha colpito anche un weeding planner come Enzo Miccio, uno che di posti da sogno se ne intende, si è tenuta venerdì 1 Giugno la cerimonia di nozze all’aperto, su un prato, tra petali di rose bianche alla presenza di tanti invitati, volti noti del mondo dello spettacolo, del cinema, della televisione, amici e parenti della coppia.

Come tema scelto Alice nel Paese delle Meraviglie, ma in chiave ironica.