Grasso addominale, la colpa è dei batteri del nostro intestino e dell’alimentazione

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 07 Giu 2018 alle ore 6:57am

Grasso in eccesso sulla pancia, la colpa di batteri del nostro intestino e dell’alimentazione scorretta. Lo ha scoperto una scienziata italiana al termine di uno studio pubblicato da poco sulla rivista Nature Genetics.

La scoperta potrebbe portare nel giro di qualche anno allo sviluppo di diete personalizzate che, tenendo conto della composizione della flora batterica di ciascuno di noi, favorirebbero un’attività intestinale che contrasti l’accumulo di grasso sull’addome.

Il microbiota umano è l’insieme di microrganismi simbionti che convivono con l’organismo umano. L’informale termine “flora intestinale” non è del tutto corretto perché abbiamo a che fare con dei batteri, i quali all’interno del nostro corpo convivono e cooperano tra di essi.
Condotto presso il King’s College di Londra, lo studio sul legame tra microbiota e aumento di grasso addominale è firmato da Cristina Menni: «La nostra ricerca che per la prima volta ha analizzato le sostanze chimiche prodotte dai batteri nell’intestino, i cosiddetti metaboliti misurabili nei campioni fecali dei pazienti – spiega la scienziata -, ha consentito di identificare quali di queste molecole in particolare si associano ad accumulo di grasso sulla pancia».