Singapore: storica stretta di mano tra Trump e Kim Jong-un, contratto bilaterale verso la denuclearizzazione

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Giu 2018 alle ore 10:04am

Una storica stretta di mano quella avvenuta questa mattina alle 9, ore 3 in Italia, tra Trump e Kim Jong-un. Secondo il presidente americano, l’incontro è andato “molto bene” e insieme risolveranno “lavorando insieme” il “grande problema” del nucleare. “Non era facile arrivare fin qui ma abbiamo superato gli ostacoli”, ha commentato il leader nordcoreano. Trump e Kim hanno quindi firmato un documento sui negoziati per una progressiva denuclearizzazione.

Trump e Kim si sono incontrati su un patio del Capella Hotel, su tappeto rosso e alle loro spalle le bandiere dei rispettivi Stati: la storica stretta di mano, e il fatidico primo faccia a faccia tra i leader dei due Paesi, è durato 13 secondi, con Trump che ha anche rafforzato il contatto con il giovane leader poggiando brevemente e la mano sinistra sul braccio destro. Dopo un breve scambio diretto di saluti, i due leader si sono mostrati ai flash dei fotografi e dei giornalisti alle telecamere per immortalare lo storico incontro.

Il colloquio privato tra i due capi di Stato e rispettivi interpreti è durato 45 minuti, poi a seguire c’è stata anche una riunione allargata.

“Nice to meet you Mr. President”: queste le parole pronunciate dal leader nordcoreano Kim Jong-un dopo la storica stretta di mano e le foto di rito con Trump. A riferirlo il pool dei corrispondenti della Casa Bianca. Secondo la traduzione del suo interprete registrata dalla Cnn, Kim avrebbe detto anche: “Molte persone nel mondo penseranno che sia una forma di fantasy… Un film di fantascienza”.

Il presidente americano Donald Trump, dopo l’incontro bilaterale, ha dichiarato da parte sua “L’incontro con Kim è andato meglio del previsto” – “Abbiamo fatto un sacco di progressi, l’incontro è andato meglio di quanto chiunque potesse aspettarsi”.

“Abbiamo avuto un incontro storico, abbiamo deciso di lasciarci il passato alle spalle, abbiamo firmato un documento storico, il mondo vedrà un importante cambiamento”. Queste le prime dichiarazioni a caldo del leader nordcoreano Kim Jong-un poco prima della firma del documento congiunto con Trump dopo il vertice a Singapore. “Vorrei esprimere gratitudine al presidente Trump per aver fatto accadere questo incontro”, ha aggiunto ancora Kim.

Il contenuto del documento sulla denuclearizzazione – che il presidente Usa ha definito “alquanto completo” – non è stato reso noto nei dettagli.