Cervicale e tablet, più a rischio le donne

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Giu 2018 alle ore 8:10am

Collo dolente, cervicale dopo aver trascorso molto tempo al tablet? Capita più spesso alle donne, alle giovani piuttosto che alle donne di una certa età, e non è questione di tempo trascorso sul tablet ma per una posizione errata.

Il ‘collo da IPad’ (dall’inglese ‘IPad neck’) è solitamente associato al sedersi senza supporto per la schiena, ad esempio su una panchina o per terra, o piegarsi sul tablet mentre lo si tiene sulle ginocchia, o ancora usandolo mentre si sta di lato o di schiena.

Ad evidenziarlo è uno studio condotto dall’Università del Nevada pubblicato sul Journal of Physical Therapy Science.

I ricercatori in seguito ad un sondaggio fatto su 412 studenti di Università pubbliche, personale e docenti (135 uomini e 275 donne) utenti di tablet touchscreen sull’utilizzo del dispositivo e i disturbi al collo o alle spalle, hanno scoperto che i sintomi più frequentemente sono: rigidità, dolore al collo, alla parte superiore della schiena, alle braccia, alle mani o alla testa.

La maggior parte (55%), ha riferito infatti un disagio moderato, ma il 10% ha dichiarato che i sintomi erano gravi e il 15% ha evidenziato che avevano comportato una compromissione del sonno. Solo il 46% però, ha dichiarato che smetterebbe di utilizzare il dispositivo in caso di disagio. Per quanto riguarda poi, le differenze di genere, il 70% delle donne ha riferito di aver manifestato sintomi rispetto a poco meno del 30% degli uomini (le donne avevano 2.059 volte più probabilità di sperimentare sintomi muscoloscheletrici durante l’uso, dal punto di vista statistico).

Secondo i ricercatori, la tendenza delle donne ad avere una minore forza muscolare e una statura più piccola che potrebbe indurle ad assumere posizioni ‘estreme’ durante la digitazione. Dagli studiosi arrivano ora anche consigli: dal sedersi sempre dove c’è un poggiaschiena al posizionare il device su un supporto piuttosto che su una superficie piatta.