luglio 6th, 2018

Francesca Michielin, 2640 Tour: da domani, da Vigevano con 13 appuntamenti live nei festival più importanti d’Italia

Pubblicato il 06 Lug 2018 alle 1:01pm

Riparte domani da Vigevano, con 13 appuntamenti live nelle principali città italiane il 2640 Tour di Francesca Michielin.

La giovane cantautrice italiana, dopo aver conquistato i principali club di tutta Italia passando per sold out e raddoppi, riprende questo weekend il 2640 Tour con cui sarà protagonista delle line up dei più importanti festival musicali: domani a Vigevano (Estate in Castello) e domenica a Cremona (Tanta Robba Festival). La leg estiva del tour, che è partita dal Mi Ami di Milano lo scorso 25 maggio con un’esibizione tra le più attese e apprezzate del festival, proseguirà con altri 13 live in tutta Italia, terminando il prossimo 2 settembre con uno speciale appuntamento all’Home Festival di Treviso.

Poi Francesca sarà anche l’opening act d’eccezione al concerto di Alanis Morissette a Roma, il prossimo 9 luglio all’Auditorium Parco della Musica (Cavea).

Durante le sue performance live la cantautrice e polistrumentista porterà sul palco i brani di 2640, il suo ultimo album di inediti pubblicato su etichetta Sony Music che ha quasi raggiunto, con i singoli Vulcano, Io non abito al mare e Bolivia, i 24 milioni di stream su Spotify.

Lo spettacolo di Francesca, unisce il mondo del live electronics a quello pop/rock, per una scaletta ricchissima di oltre 20 brani tutti suonati live, senza l’utilizzo di sequenze e riprodotti in una chiave di ascolto inedita. Francesca e la sua band faranno uso oltre dei tradizionali strumenti, anche delle loro rispettive varianti elettroniche per dare a ogni esecuzione una nuova sfumatura in una dimensione unica e diversa.

Sul palco con Francesca, ci saranno: alla batteria e batteria elettronica Maicol Morgotti, Luca Marchi al basso, pianoforte e synth ed Eugenio Cattini alla chitarra e synth.

In ogni tappa Francesca Michielin si porterà dietro non solo il bagaglio musicale di 2640 ma anche quello visuale. L’aspetto scenografico del live, pensato da Giò Forma insieme a Francesca, è infatti fortemente stilizzato e ruota attorno al logo del disco, i tre triangoli simbolo (il Vulcano rosso, come le parole più crude da comunicare; il Mare, blu e caotico, da imparare ad ascoltare; la Montagna, alta, dove si arriva sulla cima solo per provare a immaginare). Δ∇Δ si trasforma così in un’installazione iconica che sprigiona luminosità e che caratterizza la scena con giochi di luce, anche laser, e cromie. Ogni triangolo al suo interno contiene tanti triangoli, in una struttura che richiama il tangram, gioco semplice ma raffinato, e che diventa anche interattiva: la loro illuminazione in alcuni momenti del live è comandata direttamente da Francesca attraverso la tastiera che sta suonando.

Crediti Francesco Prandoni

Morte Loris Stival, la Corte di Appello di Catania conferma condanna a 30 anni di carcere per Veronica Panarello

Pubblicato il 06 Lug 2018 alle 10:28am

La Corte d’assise d’appello di Catania conferma la sentenza di primo grado, emessa il 17 ottobre del 2016, dal Gup di Ragusa Andrea Reale, nei confronti di Veronica Panarello. (altro…)

Smog e rischio diabete di tipo 2

Pubblicato il 06 Lug 2018 alle 7:09am

Vivere in città, e soprattutto dove l’aria risulta essere molto più inquinata aumenterebbe il rischio di ammalarsi di diabete, al punto che il 14% dei casi che si verificano nel mondo potrebbe essere legato proprio a questa causa.

Ad affermarlo è uno studio condotto dalla Washington University di Sant Louis pubblicato da Lancet Planetary Health.

Durante il quale i ricercatori hanno analizzato i dati di 1,7 milioni di persone seguite in media per 8,5 anni, confrontando il loro stato di salute con i tassi di inquinamento registrati dalle centraline in prossimità delle loro residenze.

Ebbene, dai dati raccolti si è scoperto una forte correlazione tra inquinamento e diabete: circa il 21% dei soggetti esposti ad un livello di smog tra 5 e 10 microgrammi per metro cubo ha sviluppato la malattia, mentre per quelli tra 12 e 14 la percentuale è risultata del 24%. Il maggior rischio è stato poi confrontato con i dati sul diabete di tutto il mondo. “L’inquinamento contribuisce ad almeno 3,2 milioni di casi l’anno – concludono gli autori -, e il rischio è maggiore per i paesi a reddito più basso, come l’India o l’Afghanistan, che non possono mitigarne gli effetti”.

Risarcimento di quasi mezzo milione di euro a madre non informata sulla nascita di un figlio down

Pubblicato il 06 Lug 2018 alle 7:00am

Una giovane mamma verso la fine del 2000 metteva al mondo il suo bambino con sindrome di down, all’ospedale di Portogruaro, ma non lo sapeva. (altro…)

Notte Rosa 2018, tanti appuntamenti in programma per il weekend

Pubblicato il 06 Lug 2018 alle 6:48am

Nel centro di Ravenna va in scena la grande musica con gli spettacoli di Ravenna Festival: protagonisti il Teatro delle Albe con lo spettacolo Maryam, in scena al Rasi venerdì e sabato, e il maestro James Conlon direttore dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai sabato sera al Pala de Andrè. Altre iniziative, come il Garden Circus, sono invece attese per tutto il weekend nel centro della città.

A Marina di Ravenna, troviamo la Marina Love Parade, i Soul System (vincitori di X Factor 2016) e i piatti de La Saraghina.

A Lido Adriano, Punta Marina, Porto Corsini e negli altri lidi ravennati concerti, spettacoli comici e altri intrattenimenti.

A Cervia e Milano Marittima, lo sport con il pallavolista Valentina Diouf e tanti calciatori (tra cui Simone Perrotta, Massimo Oddo e Beppe Signori) pronti per una sfida italo-brasiliana al Fantini Club di Cervia, mentre nel centro della città sport e spettacolo si intersecano con lo spettacolo Waterfly 2.0.

A Milano Marittima è la volta del cinema sull’acqua sulla spiaggia libera di via Spalato.

Irene Grandi si è sposata con lʼavvocato Lorenzo Doni

Pubblicato il 06 Lug 2018 alle 6:00am

Irene Grandi si è sposata con l’avvocato toscano Lorenzo Doni senza clamori mediatici, lontano dai riflettori e dai social, nella chiesetta di San Pietro a Narbolia, in provincia di Oristano. Per lei si tratta delle seconde nozze: nel 2003 aveva sposato a Las Vegas Alessandro Carotti, dal quale si è poi separata.

Solo uno scatto su una fan page di Facebook, poi praticamente nessun’altra foto.

Un amore coronato in Sardegna, mete delle loro vacanze estive, e tenuto lontano dai riflettori e dalle copertine.

Tra i momenti belli della cerimonia, celebrata da un frate cappuccino, amico comune degli sposi, la dedica di Irene a suo marito.

La cantante poco prima dello scambio delle promesse, con la voce rotta dall’emozione, ha intonato “Hallelujah”, la splendida canzone di Leonard Cohen, commuovendo un po’ tutti. Dopo il rito religioso, i neo-sposi hanno festeggiato con parenti e amici, in un locale della costa del Sinis.