luglio 29th, 2018

Tensioni tra Kate Middleton e il principe William

Pubblicato il 29 Lug 2018 alle 12:16pm

Kate Middleton, da qualche mese mamma per la terza volta del piccolo Louis, dovrebbe essere molto felice, ma secondo recenti indiscrezioni non lo sarebbe proprio.

Come riporta il sito Velvet, Kate sarebbe in crisi con il marito a causa dell’eccessiva possessività della duchessa di Cambridge nei confronti di William. E la terza gravidanza avrebbe finito per influire maggiormente sull’equilibrio di coppia.

«Per Kate infatti potrebbe essere l’unico modo per tenersi impegnata e non pesare su William», avrebbe rivelato una nobildonna spagnola vicina alla coppia.

Gianni Morandi, lo spot della polizia per non abbandonare i cani d’estate

Pubblicato il 29 Lug 2018 alle 11:52am

Gianni Morandi, Chiara Baschetti e Michele Rosiello, protagonisti della nota serie tv «L’isola di Pietro», insieme al cane «Mirto», il Golden Retriever che nella fiction accompagna Morandi (Pietro Sereni) durante le sue corse mattutine e protagonisti di uno spot lanciato oggi sul canale twitter della Polizia di Stato contro l’abbandono degli animali. Una pratica riprovevole e pericolosa che assume dimensioni anche importanti soprattutto in estate.

Il corto in questione è stato realizzato dalla Lux Vide con gli attori della nota serie Tv, con cui collabora la Polizia di Stato.

Guarda il video

Ananas caramellato, un delizioso dessert dal sapore esotico ed invitante

Pubblicato il 29 Lug 2018 alle 9:09am

Se volete rendere la frutta ancora più dolce e gustosa, servirla come n dessert, ecco la ricetta che fa per voi! L’ananas caramellato!

L’ananas caramellato si può servire freddo o tiepido, e per una presentazione “ad effetto” potete infilzare i pezzetti su spiedini per un aperitivo o un brunch con amici, o come fine pranzo, come dessert pomeridiano o ad accompagnamento del vostro gelato preferito.

INGREDIENTI per 8 persone:

– 1 ananas – 50 g di Burro Santa Lucia Galbani – 100 g di zucchero di canna – cannella in polvere – un limone o un’arancia

PREPARAZIONE:

1. Pulite l’ananas e tagliatelo a cubetti. 2. In un tegame di ghisa o di alluminio fate sciogliere il burro, aggiungete i pezzi di ananas facendoli colorare e imbiondire. 3. Unite il succo dell’arancia o del limone, la cannella e lo zucchero, mescolate il tutto di continuo fino a quando non si sarà formato il caramello. 4. Versate i pezzetti di ananas in un piatto e fate intiepidire.

Nomine Rai: Fabrizio Salini ad, Marcello Foa presidente

Pubblicato il 29 Lug 2018 alle 8:39am

In ottemperanza alle disposizioni di legge e di statuto e a completamento delle designazioni già effettuate dal Parlamento e dall’azienda, per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione della Rai il ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, ha proposto al Consiglio dei Ministri i seguenti nominativi: Fabrizio Salini, per la carica di amministratore delegato, Marcello Foa per la carica di consigliere di amministrazione.

E’ quanto si legge in una nota diffusa dal Ministero dell’Economia. Molto soddisfatto di tali nomine il presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte che in un tweet plaude al rilancio dell’azienda con le nuove nomine.

Al vertice della Rai “noi abbiamo indicato un ad e un presidente staccati dai partiti, due giornalisti, manager, imprenditori”. Così Matteo Salvini dal palco del comizio a Fontevivo di Parma, è tornato sulle nomine del servizio pubblico. E rispetto alle critiche mosse in questi giorni dal Pd, il vicepremier ha fatto sapere: “Finalmente ci saranno tante voci diverse alla Rai. Non ci sarà solo la voce della sinistra renziana, ma tante voci diverse”.

Molto soddisfatto del risultato ottenuto anche il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Luigi di Maio “Oggi diamo il via a una rivoluzione culturale. Ora ci liberiamo dei raccomandati e dei parassiti, nella Rai”. Queste le sue parole rilasciate a margine dell’incontro del consiglio dei ministri, ai cronisti presenti, subito dopo la scelta dei nomi da parte del governo sui vertici Rai.

“Stiamo lavorando ai tanti dossier aperti, tanti problemi che stiamo affrontando in questi primi 50 giorni di governo”, ha detto ancora il vicepremier Luigi Di Maio.

”Sono orgoglioso ed emozionato per la nomina a presidente Rai, che è giunta inaspettata nell’arco di pochissime ore. Ringrazio di cuore il primo ministro Giuseppe Conte, i vice premier Matteo Salvini e Luigi di Maio, il sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti, il ministro dell’economia Giovanni Tria per la fiducia accordatami” è la dichiarazione di entusiasmo e di ringraziamento su Fb, di Marcello Foa.

”Mi impegno sin d’ora per riformare la Rai nel segno della meritocrazia e di un servizio pubblico davvero vicino agli interessi e ai bisogni dei cittadini italiani”. ”Sin dai tempi del mio maestro Indro Montanelli mi sono impegnato per un giornalismo intellettualmente onesto e indipendente e da oggi rinnovo questo impegno morale nei confronti dei giornalisti e di tutti i collaboratori della Rai”. ”Grazie di cuore al Gruppo Corriere del Ticino per questi splendidi anni trascorsi assieme. E’ stato un onore, lascio con commozione una squadra meravigliosa”.

”La Rai è una grande azienda che appartiene ai cittadini, colma di personalità, di creatività e di risorse. Il mio compito sarà quello di valorizzarle tutte per poter offrire un prodotto che rispecchi l’eccellenza italiana con contenuti diversificati, ampi e ricchi di stimoli”. Le parole invece pronunciate da Fabrizio Salini, indicato come nuovo ad della Rai. ‘La Rai non è un’isola: le relazioni internazionali, così come la valorizzazione delle produzioni locali, sono parte essenziale della sua missione. Ringrazio pertanto, la fiducia che mi è stata accordata, e ringrazio i dipendenti e i dirigenti Rai per ciò che hanno fatto e per ciò che faremo insieme”.

Messina, rimosso con successo tumore di 11 chili

Pubblicato il 29 Lug 2018 alle 7:10am

Un intervento straordinario è stato eseguito con successo al Policlinico universitario di Messina. Si tratta della rimozione di un tumore addominale il cui peso è pari ad 11 chili. La donna, una sessantanovenne, è stata già dimessa dall’ospedale.

L’operazione è stata effettuata da un’équipe guidata dal prof. Antonio Macrì, responsabile del programma interdipartimentale per la cura dei tumori peritoneali e dei sarcomi dei tessuti molli dell’ospedale universitario.

“Si tratta – spiega Macrì – di un caso estremamente raro, anche se non il primo da noi operato, sia per la sua natura istologica (sarcoma retroperitoneale gigante), ma, soprattutto, per le dimensioni che la neoplasia aveva raggiunto e per la diffusione in alcune regioni anatomiche difficilmente raggiungibili, con coinvolgimento di grossi vasi, rene, intestino, peritoneo, muscoli, ossa e strutture nervose. Il tumore occupava infatti tutto l’addome, dislocando l’intero intestino in una piccolissima porzione della cavità peritoneale”.

Il peso, le dimensioni (40 x 30 x 15 centimetri circa), l’importante e anomala vascolarizzazione, nonché i strettissimi rapporti che il tumore contraeva con alcuni organi vitali, hanno reso il trattamento chirurgico particolarmente delicato. L’intervento, durato circa sei ore, ha richiesto l’esecuzione di resezioni multiviscerali e ha consentito la rimozione completa del tumore. Il decorso post-operatorio non ha avuto complicanze e la donna è stata dimessa dopo due settimane. “Sembra incredibile che nell’era della prevenzione – sottolinea Macrì – ci si trovi ancora a trattare tumori di queste dimensioni, ma la sede di origine e le modalità di diffusione fanno sì che tali tumori diano segno di sé solo in fasi avanzate. Dobbiamo trovare strategie più efficaci – continua il chirurgo – per promuovere l’educazione sanitaria e coinvolgere sempre più persone nei programmi di screening, in modo da ridurre il numero di tumori in stadio avanzato e, comunque, in questi casi, è fondamentale affidarsi a Centri dedicati al trattamento di tali patologie”.

Comitato etico Gran Bretagna, dichiara “E’ ammissibile la manipolazione del Dna degli embrioni”

Pubblicato il 29 Lug 2018 alle 6:03am

Il Comitato Etico del Regno Unito in un rapporto di 183 pagine, dal titolo “L’editing del genoma e la riproduzione umana: problemi sociali ed etici” sostiene che sia ‘Moralmente ammissibile’ l’editing del genoma degli embrioni, spermatozoi e ovociti con le tecniche che permettono di modificare il Dna con il taglia e incolla, come la Crispr, ma solo nella garanzia del benessere dell’individuo, sia fisico che sociale.

Il documento è stato messo a punto in due anni, dopo che nel settembre 2016, il comitato aveva avviato un’indagine sulle questioni etiche sollevate dall’editing del genoma nella riproduzione umana.

prevista ora la discussione pubblica sui temi principali e le raccomandazioni del rapporto, secondo il quale, inoltre, le modifiche del Dna dovrebbero essere consentite solo “quando ci sia stato un dibattito pubblico ampio ed inclusivo sull’uso dell’editing e sulle possibili implicazioni e ulteriori ricerche siano state condotte per stabilire standard di sicurezza”.