In un’intervista rilasciata di recente a People, Brigitte Nielsen rivela in che modo è riuscita a diventare mamma a 54 anni.

L’attrice ed ex moglie di Sylvester Stallone, già madre di tre figli, confessa di avere congelato i suoi ovuli 14 anni fa. Una scelta compiuta insieme al marito Mattia Dessi nella speranza di poterlo rendere un giorno, padre.

“Quando ho incontrato Mattia abbiamo deciso insieme di congelare gli ovuli per il nostro futuro insieme. Un figlio a 55 anni? Capisco che le persone possano essere scettiche. Ma è la mia vita. E poi quanti uomini hanno figli a 60 e 70 anni e nessuno dice nulla?”

“Bisogna essere realistici. È una strada lunga. Se non vuoi usare gli ovuli di un donatore devi conservare i tuoi ovuli.  È un percorso lungo e molto costoso e le possibilità di rimanere incinte così sono bassissime, il 3/4%. Non è garantito che funzionerà. Ho avuto molte delusioni e ci abbiamo provato per dieci anni. Arrivava la telefonata tanto attesa, ma il risultato era sempre negativo”.

Brigitte confessa poi di aver cercato con tanta insistenza la gravidanza per fare un regalo al marito Mattia Dessi, sposato nel 2006 e oggi diventato padre della piccola Frida.

L’uomo ha 15 anni in meno di lei, ma il loro è un amore solido, un rapporto sincero coltivato nel tempo e diventato sempre più profondo e duraturo: “È il suo primo figlio e siamo molto innamorati, siamo molto felici, abbiamo una relazione solida, festeggiamo 14 anni insieme”.

Infine, l’attrice dopo la sua esperienza, incoraggia tutte le donne che si trovano nella sua stessa situazione a non perdere mai la speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.