Una dieta troppo grassa favorisce la caduta dei capelli e l’incanutimento, oltre a lesioni cutanee.

Una nuova molecola, è stata testata con successo su topi e riesce ora ad agire su tale meccanismo.

Uno studio condotto dai ricercatori della Johns Hopkins University negli Stati Uniti e pubblicato su Scientific Reports, potrebbe aprire la strada a nuove terapie anche sull’uomo sia contro la calvizie che contro le ferite causate da diabete o chirurgia plastica.

Subroto Chatterjee, professore alla Johns Hopkins University, sostiene “una dieta occidentale provoca la perdita e l’imbiancamento dei capelli e l’infiammazione della pelle nei topi. Crediamo che un processo simile avvenga in uomini quando mangiano una dieta ricca di grassi e colesterolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.