settembre 5th, 2018

Sanremo 2019: aperte le iscrizioni a Sanremo Giovani, tutte le novità della prossima edizione

Pubblicato il 05 Set 2018 alle 6:23pm

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni a Sanremo Giovani, il nuovo programma fortemente voluto da Claudio Baglioni, che sarà dedicato alla ricerca di due nuove proposte da inserire poi tra i Big che parteciperanno al Festival della Canzone Italiana 2019.

Si tratterà di sei serate, di cui quattro di selezione e due di finali, che saranno trasmesse in diretta tv su Rai 1 e Radio 2 e in differita su Rai 4, nel mese di dicembre.

Ecco tutte le informazioni per partecipare.

Come partecipare: i requisiti richiesti “Per partecipare alle Selezioni di Sanremo Giovani, gli Artisti dovranno essere presentati e iscritti da una Casa discografica e possedere i seguenti requisiti:

1) con riferimento alla data del 31 Gennaio 2019, aver compiuto i 16 anni e non aver compiuto i 36 anni di età;

2) non aver mai preso parte a precedenti edizioni del Festival della Canzone Italiana nella categoria Campioni o equivalenti;

3) non essere iscritti alla manifestazione Area Sanremo, edizione 2018 (in caso di gruppo i sopraindicati requisiti di cui ai punti 1), 2) e 3) si intendono per ogni componente)

4) essere già presenti nel mercato della musica con l’avvenuta commercializzazione di almeno due brani singoli (diversi dal brano “nuovo” da presentare alle Selezioni) alla data dell’invio online della domanda di partecipazione, in regola con il bollino SIAE (se su CD o altro supporto fisico) o certificazione di iscrizione a siti abilitati alla commercializzazione (se su digital 3 stores) o all’offerta in streaming a pagamento, anche se registrati dall’Artista con diversa Casa discografica e/o con diversa formazione. I brani possono essere stati commercializzati sia attraverso Casa discografica sia direttamente dall’Artista e possono essere contenuti anche in un unico album.

– in caso di gruppo, il suddetto requisito si intende necessario per almeno un componente del gruppo stesso, anche se riferito a brani commercializzati con diversa formazione o come Artista singolo; il suddetto requisito si intende inoltre soddisfatto anche se i due brani sono stati commercializzati ognuno da componenti diversi (come Artisti singoli o con diversa formazione);

– in caso di Artista singolo, i brani possono essere stati commercializzati anche da gruppo di cui l’Artista medesimo era componente.

Come verranno selezionati i partecipanti? Le canzoni/Artisti che parteciperanno a Sanremo Giovani verranno scelte attraverso due fasi di selezione:

– una fase di ascolto e valutazione da parte della Commissione Musicale di tutte le canzoni “nuove” di Artisti (singoli o gruppi) fatte pervenire secondo i criteri più avanti elencati. Al termine, verranno scelte 60 canzoni/Artisti che parteciperanno all’ audizione dal vivo;

– un’audizione dal vivo, all’esito della quale la Commissione Musicale sceglierà le canzoni/Artisti che parteciperanno a Sanremo Giovani. Insieme alle suddette canzoni/Artisti, parteciperanno a Sanremo Giovani anche le canzoni/Artisti, individuate dalla medesima Commissione Musicale tra quelle vincitrici del concorso Area Sanremo ed. 2018, in numero percentuale legato alla vigente Convenzione e agli accordi in vigore tra Rai e Comune di Sanremo e all’esito di una separata audizione dal vivo.

Come e quando si svolgerà il programma?

Durante le serate di Sanremo Giovani, le canzoni/Artisti partecipanti verranno votate dalla suddetta Commissione Musicale, da una Giuria Televisiva (formata anch’essa da esperti del mondo della musica, cultura e comunicazione multimediale) e dal pubblico attraverso il Televoto (di seguito anche solo “Televoto”). La competizione avrà luogo a Sanremo nel mese di Dicembre 2018 (in date che verranno stabilite dalla Rai sulla base delle proprie esigenze di palinsesto) e sarà articolato in due serate trasmesse in diretta da Rai Uno.

Verranno realizzate anche quattro puntate televisive – sempre trasmesse su Rai Uno in diretta e/o in differita – antecedenti le serate. Parteciperanno le canzoni/Artisti selezionate dalla Commissione Musicale all’esito dell’audizione dal vivo, alle quali si aggiungeranno le canzoni/Artisti scelte – sempre dalla medesima Commissione Musicale e in numero percentuale legato alla vigente convenzione tra RAI e Comune di Sanremo – tra quelle vincitrici del concorso Area Sanremo ed. 2018, per un numero complessivo di 24 canzoni/Artisti in competizione.

Gli Artisti si esibiranno live insieme ad un organico musicale messo a disposizione dalla RAI. Durante le serate televisive le canzoni/Artisti in competizione verranno votate da:

– la Commissione Musicale, con peso percentuale del 40%;

– la Giuria Televisiva (v.anche succ. art. 12), con peso percentuale del 30%;

– il pubblico attraverso il Televoto, con peso percentuale del 30%. Al termine della competizione, verranno proclamati Vincitori di SANREMO GIOVANI n. 2 Artisti con relativa canzone.

Gli Artisti Vincitori di SANREMO GIOVANI parteciperanno di diritto in gara al 69° Festival della Canzone Italiana, con il secondo brano “nuovo” presentato in sede di iscrizione all’audizione.

Un affare di famiglia, al cinema dal 13 settembre

Pubblicato il 05 Set 2018 alle 8:49am

Arriva al cinema, UN AFFARE DI FAMIGLIA di Kore’eda Hirokazu, in uscita il prossimo 13 settembre. Con Lily Franky, Sakura Andô, Mayu Matsuoka, Kirin Kiki, Jyo Kairi, Miyu Sasaki, Kengo Kora, Chizuru Ikewaki, distribuito da Bim Distribuzione.

Un film che racconta di una famiglia, per definizione, che non si sceglie. O forse la vera famiglia è proprio quella che si ha la rara facoltà di scegliere.

Sinossi

In un umile appartamento vive una piccola comunità di persone, che sembra unita da legami di parentela. Così non è, nonostante la presenza di una “nonna” e di una coppia, formata dall’operaio edile Osamu e da Nobuyo, dipendente di una lavanderia. Quando Osamu trova per strada una bambina che sembra abbandonata dai genitori, decide di accoglierla in casa.

Scuola: stangata per libri e corredo, ecco come risparmiare

Pubblicato il 05 Set 2018 alle 8:10am

L’apertura del nuovo anno scolastico è alle porte. Le associazioni dei consumatori tornano a calcolare quanto aumenteranno i costi dei corredi scolastici e dei libri di testo costeranno a famiglia e ad ipotizzare le ‘stangate’ che si preparano per le famiglie già a partire da questo mese di settembre.

Secondo i calcoli fatti da Federconsumatori, quest’anno costerà intorno ai 526 euro il corredo scolastico per ogni singolo studente, con un incremento dello 0,8% rispetto all’anno passato.

Nella classifica degli aumenti il primo posto è occupato dagli astucci e dai diari legati ai beniamini dei cartoni animati, mentre per i libri e 2 dizionari i genitori dovranno spendere circa 456 euro a figlio, ossia l’1,1% in meno rispetto all’anno passato.

Più pesanti i rincari per astucci, zaini e materiale scolastico e anche per i libri secondo il Codacons: nei negozi e nei supermercati di tutta Italia già da giorni è comparso tutto l’occorrente per la scuola – ricorda l’associazione – si va da diari e quaderni “low cost” a zaini e astucci griffatissimi con le marche più in voga del momento, sempre più richieste dai giovanissimi. In base alle prime stime l’associazione per i diritti dei consumatori calcola che per il corredo scolastico (penne, diari, quaderni, zaini, astucci, ecc.) rispetto al 2017, ci sarà un incremento medio a famiglia del +2%, rincaro che può raggiungere anche il +4% per il materiale “griffato”.

Il prezzo di uno zainetto di marca può raggiungere anche i 120 euro, mentre per un astuccio griffato attrezzato (con penna, matita, gomma da cancellare e pennarelli) la spesa arriva a circa 40 euro – analizza il Codacons – Altra voce che incide pesantemente sulla spesa per il corredo è quella relativa al diario, che sfiora i 20 euro per le marche più note. L’esborso per il materiale scolastico completo raggiungerà durante l’anno scolastico 2018/2019 – secondo l’associazione – quota 520 euro a studente su base annua, cui va aggiunto il costo per libri di testo, altra voce che inciderà pesantemente sui portafogli delle famiglie italiane, variabile a seconda del grado di istruzione e della scuola. Contrariamente a Federconsumatori, che parla di un leggero risparmio per l’acquisto dei testi scolastici, il Codacons smentisce la possibilità di sensibili riduzioni e anzi prevede un esborso economico maggiore a carico delle famiglie rispetto all’ scolastico 2018. Tra corredo e libri di testo – denuncia il Codacons – la spesa complessiva può facilmente superare i 1.100 euro a studente, una vera e propria stangata per le tasche degli italiani.

Tuttavia – spiega l’associazione – anche sulla spesa scolastica è possibile risparmiare sensibilmente e abbattere i costi del 40% seguendo alcuni semplici consigli:

– Non inseguire le mode. In tal modo per il corredo può essere scelto risparmiando anche il 40% in meno, acquistando prodotti di identica qualità. Basta non comprare gli articoli legati ai personaggi dei cartoni animati o bambole famose.

– Nei supermercati si può arrivare a risparmiare fino al 30% rispetto alla cartolibreria.

– Rinviare gli acquisti. Le scorte di quaderni e penne si possono anche comprare nel corso del tempo, via via, perché non serve subito tutto nei primi mesi scolastici. Spesso, infatti, comprando dopo si risparmia, e anche tanto.

– Aspettare i professori. Per i materiali più tecnici (dal compasso ai dizionari), è bene attendere le disposizioni dei professori, onde evitare acquisti superflui o non idonei.

Parte da Bari la campagna di contrasto alla violenza sugli operatori sanitari “Prima di aggredire, pensa”

Pubblicato il 05 Set 2018 alle 6:46am

Parte da Bari, e verrà poi estesa anche ad altre province, la nuova campagna di contrasto alla violenza sugli operatori sanitari. (altro…)

Mamma mia – Ci risiamo! Dal 6 settembre al cinema, il film di Ol Parker

Pubblicato il 05 Set 2018 alle 6:35am

Arriva al cinema il 6 settembre, MAMMA MIA – CI RISIAMO! Un film di Ol Parker. Con Christine Baranski, Pierce Brosnan, Dominic Cooper, Colin Firth, Andy Garcia, Lily James, Amanda Seyfried, Stellan Skarsgård, distribuzione Universal Pictures. (altro…)