settembre 12th, 2018

Copyright approvata: via libera del Parlamento europeo

Pubblicato il 12 Set 2018 alle 4:51pm

Il Parlamento europeo ha dato il via libera oggi alla proposta di direttiva sui diritti d’autore nel mercato unico digitale. La proposta sul Copyright è stata adottata con 438 voti a favore, 226 contrari e 39 astensioni.

Dopo averlo respinto il 5 giugno, gli eurodeputati avevano proposto una vasta serie di emendamenti al testo. Oggi hanno approvato alcune modifiche proposte dal relatore Axel Voss agli articoli 11 e 13 della proposta di direttiva sul Copyright, che erano stati contestati in una campagna a favore della libertà di internet. Il via libera della plenaria apre ora la strada ai negoziati con il Consiglio.

Il presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani. “La direttiva sul diritto d’autore è una vittoria per tutti i cittadini”, aggiungendo anche su Twitter “Oggi il Parlamento europeo ha scelto di difendere la cultura e la creatività europea e italiana, mettendo fine al far-west digitale”.

“Ha vinto l’Europa della cultura e della creatività contro l’oligopolio dei giganti del web”, dice l’europarlamentare del Pd, Silvia Costa.

Il M5s, l’europarlamentare Isabella Adinolfi parla invece di “una pagina nera per la democrazia e la libertà dei cittadini. Con la scusa della riforma del copyright, il Parlamento europeo ha di fatto legalizzato la censura preventiva. Il testo approvato oggi dall’aula di Strasburgo contiene la fastidiosa link tax e filtri ai contenuti pubblicati dagli utenti. E’ vergognoso! Ha vinto il partito del bavaglio”.

A rincarare la dose ci pensa il vicepremier Luigi Di Maio, che parla di un atto “che legalizza la censura preventiva” e di ingresso “in uno scenario da ‘Grande Fratello’ di Orwell”. Il leader del Movimento 5 Stelle promette battaglia in tutte le sedi e agli europarlamentari lancia un messaggio chiaro: “Sarà un piacere vedere, dopo le prossime elezioni europee, una classe dirigente comunitaria interamente rinnovata che non si sognerà nemmeno di far passare porcherie del genere. Un messaggio per le lobby: questi sono gli ultimi vostri colpi di coda, nel 2019 i cittadini vi spazzeranno via”.

Tenendo conto delle modifiche al testo della direttiva, che sarà la base per la trattativa con il Consiglio, i colossi digitali dovrebbero “condividere” i loro ricavi con artisti e giornalisti. Diversi emendamenti alla proposta comunitaria passati in votazione mirano a garantire che i creativi, in particolare musicisti, artisti, interpreti e sceneggiatori, e anche editori e giornalisti, siano remunerati per il loro lavoro quando questo viene utilizzato da piattaforme digitali come YouTube o Facebook e da aggregatori di notizie come Google News. La posizione negoziale del Parlamento rafforza la proposta della Commissione europea per quanto concerne la responsabilità delle piattaforme e degli aggregatori di notizie per le violazioni del diritto d’autore.

Nelle disposizioni introdotte si prevede che la semplice condivisione di collegamenti ipertestuali (hyperlink) agli articoli, insieme a “parole individuali” come descrizione, sarà libera dai vincoli del copyright. Invece se i link saranno accompagnati da descrizioni che soddisfano la lettura degli utenti, si ricadrà nella casistica degli snippet (foto e breve testo di presentazione di articoli): questi saranno coperti da copyright e quindi le piattaforme dovranno pagare i diritti agli editori per il loro uso.

Claudio Baglioni: stasera in anteprima su RaiUno alle ore 20.30 il video di “AL CENTRO”, l’inedita suite strumentale del cantautore

Pubblicato il 12 Set 2018 alle 12:32pm

Un nuovo inaspettato video. Un brano strumentale composto appositamente per essere la colonna sonora di 50 anni di storia, in cui la musica è sempre AL CENTRO. Ancora una volta, CLAUDIO BAGLIONI torna a stupire e regala un’opera inedita ed emozionante al proprio pubblico: non un nuovo brano pop ma una vera e propria suite strumentale, che accompagnerà il tour straordinario “Al Centro”, il super-show che celebra i 50 anni del rapporto tra CLAUDIO BAGLIONI e la musica, ma anche l’inesauribile e intenso rapporto tra la musica di Baglioni e il linguaggio, il costume e la cultura del nostro Paese.

Un viaggio emozionale, tra musica e immagini, in cui la gente “comune”, diversa per età, cultura, provenienza, si unisce a uno spettacolare cast di attori italiani, che con affetto ed entusiasmo hanno deciso di partecipare alla realizzazione del video: Diego Abatantuono, Ambra Angiolini, Luca Argentero, Simona Cavallari, Pierfrancesco Favino, Isabella Ferrari, Ficarra e Picone, Claudia Gerini, Marco Giallini, Michelle Hunziker, Sabrina Impacciatore, Edoardo Leo, Milena Mancini e Vinicio Marchioni, Neri Marcorè, Giorgio Panariello, Rocco Papaleo, Alessandro Preziosi, Vittoria Puccini, Rolando Ravello, Valeria Solarino.

Attratti da un richiamo travolgente, tutti insieme si muovono verso una meta misteriosa. È l’Arena di Verona, uno degli anfiteatri romani più belli al mondo. È lei che li sta chiamando. E proprio lì, li aspetta CLAUDIO BAGLIONI, per una delle più grandi feste della musica popolare italiana, “una notte di note lunga 50 anni”: il live-show che celebra il mezzo secolo della carriera di uno degli autori/interpreti più amati, apprezzati e seguiti di sempre.

Il video, ideato da Guido Tognetti, per la regia di Gaetano Morbioli per Run Multimedia (cast a cura di Giovanna Salvatori per F&P Group), andrà in onda stasera, in anteprima assoluta, su RaiUno alle ore 20.30.

Sta per finire l’attesa per i tre rivoluzionari show all’ARENA DI VERONA, venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 settembre, in cui l’anfiteatro veronese ospiterà, per la prima volta nella sua storia, un concerto con il PALCO AL CENTRO e TUTTI I POSTI DELL’INTERO ANFITEATRO NUMERATI: un triplo evento di un artista che non smette mai di affascinare e sorprendere con le sue spettacolari “prime volte”.

Per ben tre sere, quindi, uno degli spazi d’arte e per l’arte più belli del mondo, si stringerà intorno a Baglioni, al suo super-gruppo e a una grande compagnia di performer, per una epocale prima volta musicale, artistica e scenografica.

Da ottobre, inoltre, CLAUDIO BAGLIONI sarà protagonista nelle principali arene indoor d’Italia, dove grazie al palco al centro il pubblico sarà disposto a 360 gradi e potrà ripercorrere insieme all’artista mezzo secolo di suoi indimenticabili successi.

Queste le date della prima parte del tour AL CENTRO (prodotto e organizzato da F&P Group): 16 e 17 ottobre al Nelson Mandela Forum di FIRENZE; 19, 20 e 21 al Pala Lottomatica di ROMA; 23 e 24 ottobre al Pala Prometeo di ANCONA; 26, 27 e 28 ottobre al Mediolanum Forum di MILANO; 30 ottobre al Pala Evangelisti di PERUGIA; 2, 3 e 4 novembre al Pal’Art Hotel di ACIREALE (CT); 6, 7 e 8 novembre al Pala Florio di BARI; 10 e 11 novembre al Pala Sele di EBOLI (SA); 13 e 14 novembre all’Unipol Arena di BOLOGNA; 16 e 17 novembre alla Kioene Arena di PADOVA; 20 e 21 novembre al Pala George di MONTICHIARI (BS); 23 e 24 novembre al Pala Alpitour diTORINO.

A seguito dell’eccezionale richiesta, a marzo il tour riprenderà con altri imperdibili appuntamenti live: 16 marzo al Modigliani Forum di LIVORNO; 26 marzo al Palasport di REGGIO CALABRIA; 29 marzo al Pala Lottomatica di ROMA; 2 aprile a Pala Rubini Alma Arena di TRIESTE; 5 aprile al Forest National di BRUXELLES (inizio show ore 20.00 – info: http://www.gracialive.be); 7 aprile al Hallenstadion di ZURIGO (inizio show ore 19.00 – info: http://www.abc-production.ch); 9 aprile a RDS Stadium di GENOVA; 15 aprile al Pala Verde di TREVISO; 24 aprile al Nelson Mandela Forum di FIRENZE.

I biglietti sono disponibili in prevendita su http://TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info: http://www.fepgroup.it). RTL 102.5 è radio partner dei live.

Perugina lancia il Bacio rosa: ecco come è fatto

Pubblicato il 12 Set 2018 alle 8:50am

La storica azienda italiana di Baci Perugina che ha conquistato il mondo, lancia una versione limitata in pieno stile millennial pink: un nuovo Bacio che si veste di rosa, fatto con le fave di cacao Ruby. Arrivato da pochi giorni nei punti vendita, sta già diventando un fenomeno social, con diversi utenti che postano le immagini accompagnandole con gli hashtag #bacirosa, #rubychocolate e #baciperugina.

La storica ricetta dei Baci Perugina con il morbido ripieno di gianduia e una croccante nocciola al centro, torna così a stupire grazie al cioccolato di copertura rosa, frutto di uno speciale processo lavorativo studiato da Barry Callebaut, che esclude l’uso di coloranti e che regala un inaspettato gusto fruttato e un aroma delicato.

Questo cioccolato rosa, di «quarta generazione», nasce dopo ottant’anni dall’invenzione del cioccolato bianco.

Wind Summer Festival – La Finale: domenica 16 settembre in diretta dall’Area Expo Parco Mind Milano, in prima serata su Canale 5 e Radio 105

Pubblicato il 12 Set 2018 alle 8:50am

Domenica 16 settembre in prima serata su Canale 5 – e in contemporanea su Radio 105 arriva l’ultimo appuntamento con la musica dell’estate WIND SUMMER FESTIVAL in diretta dall’Area Expo – Parco Mind di Milano (ore 20.30 – ingresso gratuito). (altro…)

Silvia Toffanin, una frecciatina alle colleghe: “Non pubblicherò foto dei miei figli sui social”

Pubblicato il 12 Set 2018 alle 8:26am

Niente Instagram e soprattutto niente figli sui social network per Silvia Toffanin. Che racconta la sua scelta, lanciando una frecciatina alle sue amate colleghe che sui social ci sono sempre e che raccontano ogni cosa che fanno.

Da Alessia Marcuzzi a Michelle Hunziker, sino ad arrivare ad Antonella Clerici: sono tante le conduttrici tv che si dichiarano social addicted. Ad attirare maggiormente l’attenzione delle protagoniste della tv è soprattutto Instagram, dove spesso postano foto che raccontano la loro vita privata, famiglia inclusa. Si vedono allora i propri figli che vengono immortalati in numerosi post, spesso accompagnati da frasi d’amore.

Un comportamento diffuso, ma che non viene condiviso dalla conduttrice di Verissimo, che è decisa più che mai a proteggere la sua famiglia e la privacy dei suoi bambini Lorenzo e Sofia.

E a Sorrisi e Canzoni Tv spiega “Non ho nessun profilo personale sui social perché sono molto riservata. Credo che a nessuno interessi sapere cosa mangio a pranzo, dove sono stata a cena o che esercizi faccio in palestra. Soprattutto, e qui divento seria, sono molto protettiva nei confronti della mia vita privata: da mamma le dico che non pubblicherò mai una foto dei miei figli sui social network”.

Robbie Williams, presto papà per la terza volta. In arrivo Colette Josephine da una inseminazione biologica in utero in affitto

Pubblicato il 12 Set 2018 alle 7:45am

Robbie Williams sarà presto per la terza volta papà. “Abbiamo mantenuto un segreto molto speciale: è stato un percorso lungo e difficile, per questo motivo l’abbiamo voluto tenere privato. Esistono tanti tipi di famiglia e questa bimba, che è biologicamente nostra, è nata da un’incredibile madre surrogata, alla quale saremo eternamente grati”. (altro…)

Meghan Markle vera icona di stile ed eleganza. People la incorona regina

Pubblicato il 12 Set 2018 alle 7:22am

Meghan Markle è la donna più elegante al mondo. A dirlo gli esperti della rivista People, che l’hanno incoronata regina di stile.

La duchessa di Sussex ha battuto in finale Amal Clooney e Sandra Bullock, conquistandosi il titolo di icona chic. “In pochi mesi è diventata una delle icone di stile più influenti al mondo e ha dimostrato più volte che tutto ciò che indossa viene venduto” spiegano i redattori del magazine, riferendosi all’ormai celebre Meghan Effect. La moglie di Harry infatti sceglie con cura i suoi outfit e tutto ciò che indossa diventa di tendenza, così tanto che i suoi abiti, dopo essere comparsi nelle foto ufficiali, vanno subito a ruba, addirittura in poche ore.

Una vera e propria “magia”, che dimostra il potere enorme dell’ex star di Suits, divenuta in pochissimi mesi una delle donne più influenti al mondo. D’altronde è davvero impossibile resistere ai suoi sorrisi, alla dolcezza con cui si rivolge al marito anche in pubblico.

Uomo contagiato dal vaiolo delle scimmie, prima volta in Europa. Non esiste ancora un vaccino

Pubblicato il 12 Set 2018 alle 6:35am

E’ allarme in Gran Bretagna per il primo caso di vaiolo delle scimmie, molto simile al vaiolo umano, in un paziente proveniente dalla Nigeria. Si tratta, come riferiscono media britannici, del primo caso in Europa. La malattia rara di origine virale sarebbe stata riscontrata sabato scorso in un ufficiale della Marina nigeriana di stanza presso una base navale in Cornovaglia. Gli esperti di Public Health England ritengono che l’uomo abbia contratto il virus in Nigeria, dove la malattia è endemica, prima di intraprendere il suo viaggio per la Gran Bretagna il 2 settembre scorso. L’uomo è stato ricoverato nel reparto di malattie infettive del Royal Free Hospital di Londra, dove sono state messe in atto severe procedure di isolamento.

Come si manifesta? Secondo quanto riferisce l’Independent, il vaiolo delle scimmie non si trasmette facilmente. La maggior parte dei pazienti si riprende in poche settimane, ma in alcuni casi può manifestarsi in modo molto grave. I sintomi iniziali compaiono circa 12 giorni dopo l’esposizione di contagio con malessere generale: febbre, mal di testa, dolori muscolari, linfonodi ingrossati e spossatezza. In un secondo tempo si manifesta un rush cutaneo, con bolle che compaiono prima sul viso e poi sul resto del corpo. Le autorità sanitarie stanno rintracciando le persone che erano sul volo con lui, circa 50 e i suoi familiari.

Il tasso di mortalità è di gran lunga inferiore al ‘classico’ vaiolo: i casi variano dall’1 al 10%, la maggior parte delle persone riescono a guarire, ma in alcuni casi il vaiolo delle scimmie può anche uccidere. Ad oggi non esiste ancora un vaccino per debellarla.