Olio Extra-vergine di oliva, un alleato contro ictus e infarto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Set 2018 alle ore 8:06am

L’olio extra-vergine di oliva fa bene al cuore e alla salute cardiovascolare in generale: è in grado di aumentare una proteina del sangue chiamata ApoA-IV, capace di tenere a bada le piastrine, le cellule che servono a evitare emorragie ma che, l’aggregazione impropria causa di trombi (bloccare la circolazione sanguigna) e dunque di infarto o ictus.

A rivelarlo un recente studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications. I livelli di ApoA-IV nel sangue aumentano con l’ingestione di cibi che contengono grassi insaturi come, appunto, l’olio extra-vergine.
Esperti canadesi del St. Michael’s Hospital a Toronto hanno dimostrato che ApoA-IV ha la capacità delle piastrine di aggregarsi e formare pericolosi trombi che occludono le arterie.

I ricercatori hanno scoperto infatti che questo meccanismo con cui la molecola si lega a un recettore sulle piastrine impedisce loro di aggregarsi.

Il meccanismo è importante perché è anche protettivo contro la formazione delle placche di arterosclerosi, perché anche questo processo è legato alla funzione delle piastrine.

Secondo gli esperti le nuove conoscenze acquisite su ApoA-IV potrebbero portare a nuove terapie preventive e prevenire malattie cardiovascolari.