Mangiare con una certa regolarità cibi come pancetta, salsicce e salame può metterci ad un rischio superiore di ammalarci di cancro al seno. La conferma arriva da una revisione di letteratura scientifica che ha comparato 15 studi precedenti, arrivando alla conclusione fatta dall’Organizzazione Mondiale della sanità (Oms).

La revisione di studi condotta da ricercatori della Harvard TH Chan’s School of Public Health, negli Stati Uniti, contiene complessivamente dati su oltre un milione di donne. I risultati mostrano un nesso tra questa neoplasia e il consumo di carne lavorata solitamente attraverso affumicamento, aggiungendo sale o conservanti.

Tuttavia gli esperti raccomandano cautela sui risultati e dicono che il rischio reale per le singole donne è “molto piccolo”.

Maryam Farvid, l’autrice principale dello studio, raccomanda di ridurre il consumo di questi prodotti. I risultati supportano la scelta fatta nel 2015 dall’Oms di inserire insaccati e carni lavorate nella lista nera degli alimenti cancerogeni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.