ottobre 6th, 2018

Maltempo, mamma morta insieme al figlioletto di 7 anni in Calabria. Si cerca ancora il bimbo più piccolo di 2 anni

Pubblicato il 06 Ott 2018 alle 10:31am

A causa del maltempo l’altro ieri, a Lamezia Terme si è consumata una vera e propria tragedia. Stefania Signore, una giovane manna di 30 anni era stata a prendere i figli dai nonni, a Curinga, e stava tornando a casa, a Gizzeria, insieme al figlio di 7 anni, travolti dalla piena nel lametino, e all’altro figlio di 2 anni che viene dato oggi ancora per disperso.

La donna, di Gizzeria, lavorava in un call center, mentre il marito, Angelo Frijia, fa il meccanico in un’officina. Il più grande dei figli, il cui cadavere è stato recuperato dai vigili del fuoco, poco lontano da quello della madre, aveva compiuto 7 anni il 25 settembre scorso.

Nel corso della notte era stato il marito della donna ad avvertire i vigili del fuoco del suo mancato rientro a casa. La vettura sulla quale viaggiava la donna era stata trovata con le quattro frecce accese e vuota a San Pietro Lametino, frazione di Lamezia Terme. Le ricerche sono concentrate nell’area dove, a distanza di 50 metri l’uno dall’altro, sono stati trovati i corpi della madre e del fratellino di 7 anni del piccolo disperso e dove sta operando da poche ore anche un cane molecolare del Soccorso Alpino.

«Seguo con apprensione l’evolversi degli eventi in Calabria dopo l’ondata di maltempo che ha colpito alcune aree della regione. Sono in contatto costante con il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli che si sta recando sul posto per monitorare la situazione». Aveva scritto ieri sui social il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Chanel: spettacolare sfilata al Grand Palais trasformato in spiaggia, Pamela Anderson in passerella

Pubblicato il 06 Ott 2018 alle 7:03am

Tocca a Karl Lagerfeld, direttore creativo di Chanel, chiudere il sipario della fashion week parigina nella location unica del Grand Palais, trasformato stavolta in una spiaggia incontaminata. (altro…)

Fa tatuaggio durante la gravidanza, sedicenne colombiana resta paralizzata

Pubblicato il 06 Ott 2018 alle 6:55am

E’ stata costretta in sedia a rotelle dopo aver fatto un tatuaggio in gravidanza. Questa la triste storia di Luisa Fernanda Buitrago, una sedicenne colombiana che aveva deciso di farsi un tatuaggio sul costato, sotto il seno destro, mentre era incinta. Proprio così è cominciato l’incubo: a causa di un batterio che ha colpito il midollo spinale della ragazza, che ha raccontato la sua storia in un video su Facebook, nel quale fa sapere che non potrà mai più camminare. Inoltre, ha dovuto sottoporsi a un’operazione per drenare il liquido infetto e togliersi l’appendice: tutto ciò le ha provocato un aborto spontaneo. «Le medicine a quel punto erano troppe e il feto non lo ha sopportato», spiega. Dopo un periodo difficile, Luisa sta tentando di uscire dalla depressione e imparare a essere più autonoma possibile.

Nobel per la Pace 2018 a Nadia Murad e a Denis Mukwege

Pubblicato il 06 Ott 2018 alle 6:21am

Il Nobel per la Pace 2018 è stato assegnato a Nadia Murad e a Denis Mukwege “per i loro sforzi volti a porre fine all’uso della violenza sessuale come arma di guerra e conflitto armato”. (altro…)