ottobre 9th, 2018

Corea del Nord, Kim invita Papa Francesco a Pyongyang, dicendosi pronto ad accoglierlo “ardentemente”

Pubblicato il 09 Ott 2018 alle 11:08am

Il leader nordcoreano, Kim Jong-un, sembra essere veramente cambiato. Chi lo avrebbe mai pensato, che avrebbe potuto un giorno invitare papa Francesco a visitare Pyongyang dicendosi pronto “ad accoglierlo ardentemente”?. (altro…)

Yoko Ono lancia una campagna celebrativa dedicata a John Lennon ed “Imagine”

Pubblicato il 09 Ott 2018 alle 10:24am

Yoko Ono lancia una campagna celebrativa per ricordare il grande John Lennon in corrispondenza di alcune date molto significative per lui. (altro…)

Morì in ospedale per infezione alle vie urinarie dopo intervento chirurgico, maxi risarcimento ai figli

Pubblicato il 09 Ott 2018 alle 7:02am

Secondo quanto rende noto Il Resto del Carlino dell’edizione di Bologna, una donna operata il 14 ottobre del 2009 che, nonostante soffrisse di infezioni alle vie urinarie, era stata giudicata in buona salute e quindi operabile, è poi morta pochi giorni dopo l’intervento chirurgico per sopraggiunte complicazioni da sepsi urinaria che la condusse alla morte.

La famiglia, ottiene ora giustizia dopo quasi dieci anni di cause. Un ristoro per la perdita della cara congiunta, pari al valore di un milione di euro.

La famiglia, infatti, dilaniata dal dolore per la perdita della cara congiunta, 37 enne, madre di 3 bambini piccoli, aveva deciso di proporre un procedimento penale a carico dei medici, il quale si era concluso con l’assoluzione di tutti da parte del tribunale. (altro…)

Sclerosi Multipla: arriva una nuova terapia è endovenosa e somministrabile ogni 6 mesi

Pubblicato il 09 Ott 2018 alle 6:44am

Un farmaco endovena che viene somministrato ogni 6 mesi è un passo straordinario nell’ambito delle terapie per combattere la Sclerosi Multipla. «Questo farmaco viene somministrato endovena ogni 6 mesi e non prevede analisi di routine. Ha quindi una grande semplicità di impiego: un passo avanti straordinario rispetto agli approcci orali quotidiani e alle infusioni a cadenza mensile attualmente disponibili».

Ad affermarlo è Carlo Pozzilli, direttore del Centro sclerosi multipla dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma.

Una nuova terapia contro la sclerosi multipla è ora disponibile in Italia a carico del Servizio sanitario nazionale. La molecola si chiama ocrelizumab e ha ricevuto l’approvazione dell’Agenzia italiana del Farmaco, con erogabilità solo in ambito ospedaliero. «È una vera rivoluzione copernicana – commenta Giancarlo Comi, direttore della Neurologia all’Ospedale San Raffaele di Milano – questo è un giorno che resterà nella storia della sclerosi multipla».

Melissa, una giovane di 22 anni che ha deciso di denunciare il fidanzato geloso che la picchiava

Pubblicato il 09 Ott 2018 alle 6:31am

Melissa Gentz ha 22 anni, vive in Florida ma di origini brasiliane e in patria è piuttosto celebre. Ha un profilo Instagram con oltre 220mila follower ed era fidanzata con Erick Bretz, 25 anni, star della motocross brasiliana. Era, perché alcune settimane fa lui l’ha presa a calci e pugni dopo che lei ha postato un immagine che secondo lui era indecente. E lei ha deciso di raccontare tutto alla polizia, e di mostrare, in Rete, i segni di quella violenza subita.

Melissa ha usato Instagram per mostrare quello che il fidanzato le aveva fatto. Prima la foto «incriminata», quella che lo avrebbe fatto esplodere: «Ripubblico questa foto perché il mio ex l’ha cancellata, ha detto che le ragazze che hanno un fidanzato non dovrebbero mettere foto in cui mostrano la scollatura – scrive – Chiedo a tutte le donne di aver il coraggio di mettere fine a relazioni violente e abusanti come è stata la mia. È iniziato tutto con delle lamentele, per le mie foto su Instagram, poi per i messaggi che ricevevo. Un giorno mi ha presa per i capelli e mi ha detto che dovevo ricordarmi che ero la donna, in quel rapporto».

Melissa alla polizia ha poi raccontato che una sera, a fine settembre, dopo qualche birra di troppo, l’ha scaraventata a terra e le ha stretto le gambe intorno al collo, perché voleva soffocarla. Poi le ha strappato i capelli, l’ha presa a calci e infine l’ha colpita alla fronte con una bottiglia. Arrestato, è stato rilasciato su cauzione e con il divieto di avvicinarsi alla donna. Oltre a essere una star della motocross, Bretz è il figlio di un milionario, proprietario di una delle catene di supermercati più diffuse nel Paese. Melissa ha scelto di raccontare, di mostrare, per dire a tutte le donne di non «sottovalutare i segnali di violenza». In una foto, che è stata condivisa da quasi un milione di persone in Brasile, mostra i segni sul volto e scrive: «Si dice che ognuno abbia una parte del viso che preferisce. La mia è la sinistra. Sfortunatamente è quella che porta i segni della violenza. Oggi è il primo giorno che riesco a mettere un po’ di mascara, sulla parte destra. Non voglio nascondere i segni di quanto mi è successo perché nessuna donna si deve vergognare o deve sentirsi in colpa per essere stata vittima di violenza domestica». In Brasile, in tantissimi si sono mobilitati in suo supporto, migliaia i messaggi, anche di numerosi personaggi noti, che hanno condiviso la sua storia per unirsi alla sua battaglia contro la violenza che si consuma fra le mura domestiche.

Giambattista Valli, per la collezione Primavera Estate 2019 punta sulla donna dallo spirito libero e l’anima profonda, stile anni ’60/70

Pubblicato il 09 Ott 2018 alle 4:24am

Per la prossima estate, Giambattista Valli, pensa ad una donna dallo spirito libero e un’anima profonda. “C’è l’idea del viaggio nella mia testa, ascoltavo la musica di Yoko Ono, una donna potente, così pacifista. Una donna con una bellissima storia d’amore”, dice lo stilista, che racconta di essere partito guardando dalle immagini della signora Lennon, sopratutto degli anni Sessanta e Settanta. “Sono andato attraverso il suo guardaroba”, spiega Valli, che manda in passerella una prima sezione di mini e preziosi abiti bianchi iper ricamati. C’è persino un ricamo a forma di bocca, ripreso dai disegni di Yoko Ono. Poi abiti lunghi a tunica, completi composti da casacca e gonna lunga in pizzo, sete e chiffon. Tutto estremamente candido, eccetto per alcuni tocchi di rosso, dedicati al ricamo a forma di bocca. Lo spirito è assolutamente anni Settanta, le silhouette anche.

“Piano piano la donna si trasforma in un secondo atto, con Pasolini, con le texture, i ricami e i colori dell’India – spiega Valli – Tutto è ricamato, c’è un enorme lavoro di ricerca, sulle silhouette”. Il diario di viaggio in India scritto da Pasolini spinge Valli ad esplorare quei territori, a guardare usi, costumi e colori dei paesaggi. Ecco che gli abiti lunghi con le ruches e lo strascico dietro, passione della donna di Valli, questa volta sono decorati con stampe floreali, di ogni forma e colore. La seconda parte della collezione è un tripudio di fiori. “Volevo dare un senso olfattivo nelle stampe”.

E il denim? Lo troviamo nel completo giacca-pantalone, iper ricamato con una cascata di fiorellini.

I gioielli invece sono collane con ciondoli in onice o malachite che impreziosiscono ancora di più gli abiti su cui sono abbinati e dando un tocco di modernità alle donne di oggi.