Pavimento: come sceglierlo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 13 Ott 2018 alle ore 7:30am

Il pavimento di una casa è sempre al centro dell’attenzione. E’ quello che mette in risalto tutto il resto. E’ infatti la prima cosa che salta agli occhi, la prima da considerare quando si arreda un’abitazione, classica o moderna.

La più difficile da cambiare nel tempo, una volta che si arredano gli ambienti, e per questo motivo, è importante prendersi tutto il tempo necessario per fare le opportune valutazioni. Dare un’occhiata alle ultime tendenze del design e ispirarsi semmai a quelle, iniziare a progettare i prossimi eventuali lavori di ristrutturazione o di ultimazione dell’appartamento.

Parquet: intramontabile. Le liste di legno, che regalano eguale eleganza in ogni abitazione, hanno seguito di buon grado le mode che si sono susseguite nel corso degli anni. Favoloso e intarsiato nelle abitazioni di antica nobiltà, il pavimento di legno è a semplici listoni grezzi nelle case più modeste, poi con disegni geometrici a spina di pesce negli anni sessanta e nuovamente a listoni, ma questa volta regolari e posati ad arte, nelle dimore più moderne e design addicted. Il parquet si apprezza nei toni naturali del rovere, oppure sbiancato, in teak o anche in ciliegio per tonalità calde che ammiccano ai toni dell’autunno. Ideale per il living e le stanze da letto, oggi viene suggerito anche per ambienti umidi come bagno e cucina, previo apposito trattamento. Incantevole, dunque sempre, anche se più delicato.

Piastrelle: la piastrella torna di gran moda purché ispirata ai disegni e mode degli inizi del secolo. Un déjà-vu che piace e che ritrova tutto il suo sapore di antico e prezioso. La ricerca di materiali di recupero o di maioliche che riprendono i motivi del primo novecento.

Cemento: caldo al tatto, il cemento, sdoganato da semplice pavimento per loft modernissimi, trova ora veri e propri estimatori anche tra coloro che non amano azzardare e che prediligono arredi senza tempo. Versatile e perfetto per case ove vi sono i più piccoli senza il timore di combinare qualche guaio, è bellissimo in tutte le sue tonalità che vanno dal nero al bianco, grigi inclusi. Semplice e veloce da lavare.

E tu che pavimento scegli?