Come combattere tosse e raffreddore con rimedi naturali: l’infuso di alloro

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Ott 2018 alle ore 8:00am

L’alloro, soprattutto sotto forma di infuso, è un potente rimedio naturale contro tosse e raffreddore.

Pianta sempreverde tipica del bacino del mediterraneo può essere coltivata, ma cresce anche spontanea nei boschi. Le bacche, ma soprattutto le foglie, sono ricche di proprietà benefiche, derivate dall’alto contenuto di oli essenziali. L’alloro pertanto, è un ottimo rimedio naturale per ridurre infiammazioni, curare disturbi legati allo stomaco, l’intestino e al colon. Viene utilizzato sin dai tempi antichi per alleviare i sintomi dell’influenza, raffreddore, febbre e tosse.

Vediamo allora come preparare un buon infuso a base di alloro, tanto utilizzato dalle nostre nonne per curare i malanni di stagione. La vitamina C che si trova nelle foglie di questa pianta infatti è molto utile per rafforzare il nostro sistema immunitario e svolgere una potente azione antivirale. In caso di sinusite e febbre, l’alloro favorendo la sudorazione, aiuta anche ad eliminare le tossine dall’organismo e a velocizzare la guarigione. Infine è un ottimo espettorante, aiuta ad eliminare muco e catarro con più facilità. tosse.

Per preparare l’infuso di alloro come prima cosa è necessario bollire in una pentola con l’acqua circa 50 grammi di foglie. Lasciar riposare per qualche ora la bevanda sino a quando non sarà raffreddata. A questo punto sarà possibile filtrare il tè e berlo. Per rendere ancora più efficace il suo potere antinfluenzale è possibile aggiungere anche uno spicchio di limone. Sarà anche più gustoso.