Claudio Baglioni, con il suo mega show “Al Centro Tour” da questa sera 26 ottobre a domenica 28 ottobre al Mediolanum Forum di Assago

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Ott 2018 alle ore 11:41am

Questa sera a Milano, e per tre serate consecutive, l’appuntamento è con Claudio Baglioni e il suo mega show AL CENTRO TOUR al Mediolanum Forum di Assago fino a domenica 28 ottobre.

Una scena maestosa, unica nel suo genere, quella di Baglioni, composta da una pedana computerizzata posta al centro del palco che si sviluppa con movimenti verticali di diverse forme e misure. Un palco di 450 mq in continua evoluzione, in grado di trasformarsi a seconda dei brani eseguiti. Tanti effetti visivi e scenografici a fare da contorno – ad un repertorio già ricco, bello ed intenso di suo – che hanno rappresentato i live nel corso della sua carriera artistica e musicale e che ora rivivono tutti insieme in un gradissimo evento live su un unico e grande e straordinario palco, in mezzo alla scena musicale, nelle arene indoor delle principali città italiane.

Un’occasione irripetibile per ripercorrere con il cantautore romano, in una sola notte di note, 50 anni di grandi ed indimenticabili successi, dagli esordi del’68 ai giorni nostri. Una storia musicale raccontata per la prima volta in assoluto ordine cronologico, dal vivo.

Ad accompagnarlo in questa fantastica carrellata di grandissimi successi 21 musicisti polistrumentisti posizionati ai 4 angoli del palco che, grazie alla presenza di fiati e archi, permettono alle canzoni di vivere sotto luce nuova, nuovi straordinari arrangiamenti musicali. 26 artisti di altre discipline, tra performer e acrobati, selezionati tra professionisti di comprovata fama ed esperienza, per una prima volta epocale, musicale, artistica e scenografica.

Tanti elementi scenografici, dunque, tra cui la valigia, simbolo del viaggio in assoluto, tanto cara a Baglioni e con la quale apre appunto lo show. E ancora, maschere, strong>balletti, effetti e costumi straordinari, esibizioni circensi, spogliarelli, giochi di luci e colori, grazie anche alla maestria del coreografo Giuliano Peparini, che abbiamo avuto modo di apprezzare durante le passate edizioni di ‘Amici di Maria de Filippi’.

Una cura e una particolare attenzione ai minimi dettagli, come del resto sono tutti gli show di Baglioni. Un video mapping su tutto il palcoscenico e 20 cambi d’abito per gli artisti in scena, protagonista compreso, vestito dallo stilista Ermanno Scervino.

Uno show nello show dunque, quello del cantautore romano che ha appassionato nel corso degli anni della sua carriera intere generazioni. Oltre tre ore di musica e show dal vivo, senza mai fermarsi, con il palco al ‘centro’ e il pubblico disposto intorno a 360°, proprio come in un’arena.

I brani in scaletta sono i suoi grandissimi successi. Si parte con la intro di “Signora Lia”, e poi “Questo Piccolo Grande Amore”, “Porta Portese”, “Quanto ti voglio”, “Con tutto l’amore che posso”, “Amore bello”, “W L’inghilterra”, “Io me ne andrei”, “E tu…”, “Poster”, “Sabato Pomeriggio”, “Quante volte”, “Solo”, “Un po’ di più”, “E tu come stai?”, “I vecchi”, “Le ragazze dell’Est”, “Via”, “Strada Facendo”, “Avrai”, “Uomini persi”, “Un giorno nuovo o nuovo giorno”, “Notte di note”, “E adesso la pubblicità”, “La vita è adesso”, “Mille giorni di te, di me”, “Acqua dalla luna”, “Noi no”, “Io sono qui”, “Le vie dei colori”, “Cuore di Aliante”, “Sono io”, “Tutti qui” e “Con te”, eseguiti tutti per intero. Ed ad aprire e chiudere il concerto la suite strumentale “AL CENTRO“, composta appositamente da Baglioni per celebrare i 50 anni di storia e di oltre 60 milioni di dischi venduti. Nel video lanciato da RaiUno e Vincenzo Mollica nel quale si vede gente “comune” unirsi ai tanti attori italiani, che hanno deciso di partecipare alla sua realizzazione e di correre incontro alla musica e alla scena del divo Claudio.

Claudio Baglioni, dopo i 3 rivoluzionari concerti all’Arena di Verona del 14, 15 e 16 settembre, ha in programma oltre 40 appuntamenti live facendo il tutto esaurito in ogni città raggiunta.

Dopo le tre date andate in scena a Firenze, le tre di Roma, le due di Ancona, sarà da questa sera impegnato anche a Milano fino a domenica 28 ottobre al Mediolanum Forum di Assago, per poi proseguire il suo cammino musicale in altre località italiane: 30 ottobre Pala Barton di PERUGIA; 2, 3 e 4 novembre Pal’Art Hotel di ACIREALE (CT); 6 , 7 e 8 novembre Pala Florio di BARI; 10 e 11 novembre Pala Sele di EBOLI (SA); 13 e 14 novembre Unipol Arena di BOLOGNA; 16 , 17 e 18 novembre Kioene Arena di PADOVA; 20 e 21 novembre Pala George di MONTICHIARI (BS); 23 e 24 novembre Pala Alpitour di TORINO .

Questa la prima parte del tour che vedrà una sosta di alcuni mesi per la preparazione del Festival di Sanremo che vedrà, ancora una volta, il cantautore romano essere impegnato nella duplice veste di direttore artistico e conduttore del festival, prima di ripartire di nuovo con il suo tour AL CENTRO il 16 marzo dal Modigliani Forum di LIVORNO; e proseguire il 20 marzo al Pala Decò di CASERTA; il 23 marzo al Pal’Art Hotel di ACIREALE (CT); il 26 marzo al Palasport di REGGIO CALABRIA; il 29 marzo al Pala Lottomatica di ROMA; il 2 aprile a Pala Rubini Alma Arena di TRIESTE; il 5 aprile al Forest National di BRUXELLES ; il 7 aprile al Hallenstadion di ZURIGO ; il 9 aprile a RDS Stadium di GENOVA; il 12 aprile al Mediolanum Forum di MILANO; il 15 aprile al Pala Verde di TREVISO; il 18 aprile all’Adriatic Arena di PESARO; il 24 aprile al Nelson Mandela Forum di FIRENZE.

E a seguire non è escluso che continui ancora in altre città o come annunciato da Baglioni in conferenza stampa il 14 settembre a Verona ci sia un gran finale proprio all’Arena di Verona.

AL CENTRO Tour è prodotto e organizzato da F&P Group . Non celebra solo i 50 anni di carriera di un grande cantautore italiano, ma anche la sua musica e l’inesauribile e intenso rapporto tra lui e il linguaggio, il costume e la cultura del nostro Paese.

Non mancate!

Foto di Angelo Trani