Maltempo in Sicilia, esonda fiume Milicia, 12 morti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Nov 2018 alle ore 11:14am

La furia dell’acqua e del fango ha fatto altre 12 vittime. Questa volta è avvenuto il disastro in provincia di Palermo: nove persone hanno perso la vita a Casteldaccia e una a Vicari, e due in provincia di Agrigento. Una casa nelle campagne di Casteldaccia, in contrada Dogali, è stata travolta dall’acqua che ha invaso le strade. Sono morti due bambini di uno e 3 anni e un ragazzino di 15 anni.

Nell’abitazione erano riuniti due nuclei familiari, per un totale di 12 persone: nonno, figli e nipotini sterminati dalla piena. Il padrone di casa, Giuseppe Giordano, e la nipote si erano allontanati un attimo dall’abitazione per una commissione poco prima della tragedia e si sono salvati. Dei dieci rimasti nell’abitazione c’è stato un unico sopravvissuto che si è salvato arrampicandosi su un albero.

“Sto partendo per la Sicilia – scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte – Sono in continuo contatto con il dipartimento della protezione civile per avere costanti aggiornamenti anche sulla drammatica situazione nelle Regioni del Nord”.

A causare la tragedia le forti piogge e l’esondazione del fiume Milicia: la casa è stata travolta da acqua e fango che non hanno lasciato scampo alle due famiglie.