novembre 9th, 2018

A Bologna è allarme malattie veneree: +400% in più solo di sifilide

Pubblicato il 09 Nov 2018 alle 11:38am

La città di Bologna registra negli ultimi quindici anni un’impennata di casi di malattie veneree: per sifilide, clamidia e gonorrea. Si registrano infatti fra i 100 e 300 nuovi casi all’anno, con una crescita anche del 400%, per quanto riguarda la sifilide. I dati sono emersi in questi giorni nel corso della commissione Sanità del Comune di Bologna.

Antonietta D’Antuono, responsabile del centro malattie sessualmente trasmissibili del dipartimento di dermatologia del Policlinico Sant’Orsola spiega che ogni anno sono 3500 le persone che si rivolgono al centro come primo accesso. 100-120 ogni anno i casi di sifilide, “per la maggior parte si tratta di uomini con una maggiore incidenza tra gli omosessuali”, mentre 300 quelli di clamidia, per lo più donne, e 170 casi di gonorrea. I picchi si registrano tra i ragazzi tra i 18 e i 25 anni e negli uomini dai 50 anni in poi.

La prevenzione che viene fatta non è abbastanza, “dovrebbe uscire dalle scuole e dagli ospedali” e raggiungere fasce di popolazioni diverse che rimangono scoperte. Anche perché “c’è scarsa informazione su queste malattie e poca paura delle infezioni. Non se ne sente parlare”, così come si parla meno di Hiv “perché per fortuna ci sono terapie che funzionano”. Tra gli utenti del centro, aggiunge la responsabile, “il 50% dichiara di non usare alcun tipo di contraccettivo e solo l’8% dice di utilizzare sempre il preservativo”. Solo il 70% di chi ha una diagnosi di malattia venerea accetta di fare anche il test Hiv. “E’ una percentuale molto bassa”, segnala D’Antuono.

Jovanotti, da oggi in radio il singolo ‘Chiaro di Luna’. L’11 novembre Lorenzo Live 2018, il grande evento in anteprima assoluta su Paramount Channel, Spike e Vh1

Pubblicato il 09 Nov 2018 alle 10:56am

Arriva oggi 9 novembre in radio, Chiaro di luna, il nuovo brano di Lorenzo Jovanotti, singolo attesissimo fin dal primo ascolto dell’album Oh, vita!, uscito quasi un anno fa e già divenuto triplo disco di platino. (altro…)

Mini cerotto hi-tech che rilascia i farmaci nell’occhio senza dolore

Pubblicato il 09 Nov 2018 alle 9:01am

Sviluppato e testato con successo un mini-cerotto oculare hi-tech che rilascia farmaci direttamente nell’occhio. Per ora solo sui topolini il cui esperimento andato a buon fine è stato dettagliato sulla rivista scientifica Nature Communications. (altro…)

Un vaccino-jolly spray contro l’influenza ricavato dai lama e dromedari

Pubblicato il 09 Nov 2018 alle 8:45am

È in arrivo un vaccino spray contro l’influenza. Basato su un anticorpo scoperto in cammelli, dromedari e lama, è uno spray nasale che nei primi test condotti sui topi ha dimostrato di combattere con successo i virus influenzali di tipo A e B, i due principali responsabili della malattia negli esseri umani. Messo a punto nella ricerca guidata dall’istituto californiano Scripps e pubblicata sulla rivista Science, il vaccino funziona come una sorta di coltellino svizzero in miniatura, teoricamente in grado di attaccare 60 diverse varianti dell’influenza. (altro…)

Usa, legame tra radiazioni cellulari e cancro nei topi

Pubblicato il 09 Nov 2018 alle 6:50am

Nuovo studio conferma che ci sono prove, anche se “relativamente modeste” che le onde radio originate da alcuni tipi di telefoni cellulari di vecchia generazione, aumentano il rischio di tumore al cervello, almeno nei topi maschi.

Il risultato arriva da una ricerca pubblicata sul National Toxicology Program statunitense, promossa dall’amministrazione Clinton, costata 30 milioni di dollari, e condotta su circa 3.000 roditori.

Si tratta questo del più grande esperimento del genere mai compiuto sino ad ora in tutto il mondo.

“Crediamo che il legame tra le radiazioni delle radio frequenze e i tumori nei topi maschi sia reale”, ha affermato John Bucher, uno degli scienziati che ha lavorato al programma, sottolineando però come non si possono paragonare i livelli di esposizione a cui sono stati sottoposti i topi rispetto a quelli a cui è esposta una persona che usa un telefono. Inoltre lo studio non comprende gli smartphone di ultima generazione.

Denti, principali vittime del diabete. In occasione della Giornata Mondiale nelle piazze presenti anche odontoiatri per screening gratuiti

Pubblicato il 09 Nov 2018 alle 6:16am

In Italia secondo diversi studi, sarebbero 3,9 milioni le persone con diabete e 8 milioni quelle che hanno sviluppato una forma di parodontite, con forme molto spesso anche gravi. Ma non solo. (altro…)