novembre 10th, 2018

Scopre di avere il cancro al seno grazie al suo gatto

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 12:23pm

«Il mio gatto mi ha salvato la vita». E’ quanto rivela una donna dell’Oregon, Michelle, che sostiene è ancora viva grazie solo alla sua gatta Mia che ha annusato il male che aveva, facendoglielo scoprire. (altro…)

Studio internazionale rivale: in 70 anni dimezzato tasso di fertilità mondiale

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 12:04pm

Negli ultimi 70 anni il tasso di fertilità medio è man mano sempre più diminuito in tutto il mondo, arrivando oggi quasi a dimezzarsi rispetto al 1950. A rivelarlo è il rapporto Global Burden of Disease, secondo cui nel 1950 il numero medio di figli per donna era di 4,7, nel 2017 è sceso a 2,4 (con grandi differenze tra un Paese e l’altro). La popolazione mondiale intanto è quasi triplicata, passando da 2,6 miliardi di persone a 7,6 miliardi.

In molti Stati europei (Spagna, Portogallo, Norvegia, Cipro), Singapore, Sud Corea, Australia e Usa, ogni donna ha meno di due figli. Il picco si tocca in Niger con 7,1 figli a donna mentre a Cipro si scende ad un figlio a testa.

La stima è che se si scende sotto la soglia di 2,1, la popolazione inizierà a ridursi sempre più con il passare del tempo. Nel 1950 nessun Paese del mondo era in questa situazione che stiamo vivendo oggi.

I figli non si fanno più perché si teme per il loro futuro. Per problematiche economiche, sociali e perché si decide di mettere su famiglia, andare a vivere insieme già quando è troppo tardi.

Dimagrire: pesarsi tutti i giorni aiuta a mantenere gli obiettivi prefissati

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 7:21am

Se si vuole dimagrire è bene pesarsi ogni giorno per non perdere di vista gli obiettivi da raggiungere. Parola di esperti. (altro…)

Influenza: colpiti già 125.000 italiani, antibiotici solo in casi più gravi

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 6:54am

L’influenza stagionale sta per colpire un numero sempre più crescente di persone. Il periodo più a rischio e certamente il mese di dicembre. Sono già 125mila gli italiani colpiti dal virus. In vista del prevedibile aumento dei casi nelle prossime settimane, gli infettivologi mettono in guardia su come comportarsi per prevenirla e affrontarla al meglio.

L’uso degli antibiotici, avvertendo gli esperti, è sempre consigliato solo in caso di complicanze, mentre il vaccino resta la principale arma di prevenzione.

“In Italia – spiega Massimo Andreoni, Docente di Malattie Infettive all’Università Tor Vergata di Roma e Direttore Scientifico Simit, Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali – l’attività dei virus influenzali è ai livelli di base e quindi siamo all’inizio dell’epidemia influenzale. In particolare, nell’ultima settimana di ottobre l’incidenza totale è stata pari a 1,17 casi per 1000 persone. Il numero di casi stimati in questa ultima settimana è stato pari a circa 71mila, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 125mila casi. In questo momento è difficile stabilire quanti saranno i casi certificati di influenza quest’anno, ma probabilmente non si discosteranno da quelli dello scorso anno che sono stati più di tre milioni”.

“Va ricordato – rileva Andreoni – che l’influenza è una malattia virale e pertanto gli antibiotici, che sono attivi contro i batteri, non hanno alcuna indicazione. Quindi solo nei casi complicati e dietro indicazione medica possono essere utilizzati. In tutti gli altri casi i farmaci da utilizzare sono anti-infiammatori delle prime vie aeree e antipiretici”. La vaccinazione, avverte l’esperto, “rimane il principale strumento di prevenzione dell’influenza: il vaccino è indicato per tutti i soggetti sopra i 6 mesi di età. La protezione si realizza due settimane dopo l’inoculazione e perdura per 6-8 mesi, quindi è necessario sottoporsi a vaccinazione all’inizio di ogni nuova stagione influenzale”. In questi giorni diventa perciò “fondamentale – conclude – che le persone a maggior rischio, in particolare gli anziani, eseguano la vaccinazione per trovarsi protetti nelle prossime settimane, quando ci sarà la massima circolazione dei virus influenzali”.

Palpebre cadenti, cause trucco e rimedi

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 6:44am

Quali sono le cause dell’insorgenza delle palpebre cadenti? E quali i rimedi più efficaci? Grazie al trucco e ad uno stile di vita sano, è possibile prevenirle, e mimetizzarle prima di ricorrere alla fastidiosissima e costosa chirurgia estetica, ablativa con intervento chirurgico tradizionale o non ablativa tramite utilizzo del Plexer. (altro…)

In netto aumento le donne che scelgono viaggi per single

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 6:11am

Sono in netto aumento le donne che decidono di viaggiare da sole. Tendenza globale di viaggi solitari che non riguarda solamente le vacanze ma anche una nuova esigenza di ribadire ancora con forza, la propria indipendenza. Il Global Solo Travel Study mette a fuoco dunque questo nuovo trend, grazie ad uno studio condotto che ha coinvolto quasi 9.000 uomini e donne di età compresa tra 18 e 64 anni in Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia, India, Germania, Italia, Brasile e Cina e ha permesso di rilevare che in Italia oltre il 63% delle donne ha fatto una vacanza da sola nella vita, mentre il 73% delle donne sta pianificando un viaggio da sola nei prossimi anni.

La maggior parte delle intervistate si è scoperto che ha scelto di viaggiare sola per una settimana (quasi il 42%), mentre poco più del 5% viaggia a lungo, da 1 a 6 mesi. Il 7,5% (equamente divisi tra uomini e donne) sono i viaggiatori italiani che si sono concessi un viaggio da soli più di 10 volte nella vita. Il 50% del campione dichiara di essere disposto a percorrere lunghe distanze, con il 13% che ha volato oltre 11 ore nella sua ultima esperienza internazionale. Le donne (64% circa) prediligono voli che non superano le 5 ore. Nello spirito del volo eccitante ma a corto raggio, l’83% dei viaggiatori solitari italiani sceglie di visitare le meraviglie del nostro continente, mentre oltre il 15% ha viaggiato da solo negli Stati Uniti e Canada, il 9% ha visitato Africa e Sud Africa, e oltre il 9% il Centro e Sud America.

Zanna Van Dijk, blogger e organizzatrice di viaggi in solitaria per donne single, commenta: “È indubbio che i viaggi moderni siano cambiati. Quello che le donne cercano è esplorare, scoprire e svelare. Non siamo più legati ai tradizionali concetti di vacanza in famiglia o alla stigmatizzazione di viaggiare da soli.”

Claire Bentley, Managing Director di British Airways Holidays commenta, “i risultati della ricerca e le informazioni acquisite informalmente dal nostro equipaggio, attestano l’aumento di così tante donne che hanno scelto di sperimentare destinazioni a lungo e corto raggio da sole”.