Dolce & Gabbana chiedono scusa ai cinesi per la pubblicità ritenuta “razzista e sessista”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Nov 2018 alle ore 5:53am

Gli stilisti Dolce & Gabbana si scusano con un video indirizzato ai cinesi per lo spot non gradito, in quanto, ritenuto “razzista e sessista”, gettando nella bufera la celebre casa di moda, apprezzata e conosciuta da anni in tutto il mondo per i suoi prodotti, che ora sono stati banditi dai più importanti siti web di e-commerce. “Facciamo le nostre più sincere scuse al popolo cinese nel mondo intero, speriamo che il nostro fraintendimento della cultura cinese possa essere perdonato”, dice Stefano Gabbana.

I due stilisti sono stati costretti ad annullare una sfilata che dovevano tenere all’Expo Centre di Shanghai, in Cina. La casa di moda aveva pubblicato sul profilo Instagram ufficiale tre clip riguardanti proprio tale evento. Ma in uno dei video si vedeva una modella cinese che tentava con difficoltà di mangiare pizza, spaghetti e un cannolo siciliano con le bacchette. E questo ha fatto subito gridato al razzismo sessista contro i prodotti del noto marchio di alta moda e Mady in Italy spariti dalle piattaforme online cinesi.

“Siamo sempre andati pazzi per la Cina, l’abbiamo visitata molto. Siamo stati in molte città. Amiamo la vostra cultura” hanno detto Stefano e Domenico nel video, chiuso con un “duibuqi”, che significa “scusa” nella lingua cinese.