novembre 27th, 2018

Sanremo Giovani, svelati i 24 finalisti

Pubblicato il 27 Nov 2018 alle 6:41pm

Ci saranno due serate evento, il 20 e il 21 dicembre, in diretta su Rai1 dal Teatro del Casinò di Sanremo, per decretare le due giovani promesse e assegnare loro il passaporto da Big per l’edizione 2019 del Festival di Sanremo, diretta e condotta da Claudio Baglioni.

L’edizione di Sanremo Giovani 2018 vedrà ai nastri di partenza 24 artisti, un vero “festival” nel festival che accompagnerà i telespettatori verso l’edizione che si terrà a febbraio grazie alle modifiche al regolamento apportate da direttore artistico Claudio Baglioni e indirizzate ad elevare i giovani allo stesso livello dei Campioni. Dopo le audizioni dal vivo che hanno riguardato i 69 selezionati su 574 iscritti a Sanremo Giovani e i 25 vincitori di Area Sanremo oggi, in diretta su Radio2 Social Club, il direttore artistico ha svelato i 24 finalisti che si sfideranno nelle 2 serate di dicembre. E in questi 2 mesi tra la Commissione musicale del Festival presieduta da Claudio Baglioni e le selezioni di Area Sanremo sono stati ascoltati 1549 brani, un campione enormemente rappresentativo della produzione musicale italiana. “L’augurio per questi 24 giovani è che possano vivere quello che ho vissuto io tanti anni fa: stesse emozioni ma, soprattutto, stessi risultati – ha dichiarato a caldo il direttore artistico Claudio Baglioni. Quando feci il mio primo provino, il Direttore Artistico della casa discografica, scrisse di suo pugno sul foglio che riportava l’esito di quel provino: “Tanto questo non combinerà mai niente”. Visto come sono andate le cose a me, direi che l’augurio migliore che posso fare ai 24 concorrenti – ma anche a tutti gli altri giovani che non sono stati scelti – è che scrivano di loro oggi ciò che scrissero di me allora: le “ultime parole famose”. Non tutti i Direttori Artistici ci prendono. E anche quelli che ci prendono, non ci prendono sempre. Quindi spero che i 24 facciano davvero un bel percorso, ma che anche gli altri – che non parteciperanno a questo Sanremo – abbiano presto l’occasione di dimostrare ciò che valgano e possano ottenere il successo che meritano”. Oltre alle due prime serate condotte da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi il 20 e il 21 dicembre, Rai1 proporrà anche quattro appuntamenti pomeridiani condotti da Luca Barbarossa dal 17 al 20 dicembre per far conoscere e apprezzare al grande pubblico i 24 finalisti.

I 24 ARTISTI IN GARA

Gruppo/Cantante Titolo Provenienza

FEDERICA ABBATE Finalmente Milano ANDREA BIAGIONI Alba piena Pietrasanta (Lu) CANNELLA Nei miei ricordi Roma LAURA CIRIACO L’inizio Atri (TE) DIEGO CONTI 3 Gradi Frosinone CORDIO La nostra vita Catania DESCHEMA Cristallo Siena EINAR Centomila volte Santiago De Cuba FEDRIX & FLAW L’impresa Roma FOSCO17 Dicembre Bologna LA RUA Alla mia età si vola San Benedetto del Tronto (AP) LA ZERO Nina è brava Piana di Sorrento (NA) LE ORE La mia felpa è come me Viterbo/Roma MAHMOOD Gioventù bruciata Milano MARTE MARASCO Nella mia testa Milano MESCALINA Chiamami amore adesso Napoli FRANCESCA MIOLA Amarsi non serve Venezia GIULIA MUTTI Almeno tre Pietrasanta (LU) NYVINNE Io ti penso Milano ROS Incendio Arezzo Siena Roma ROBERTO SAITA Niwrad Zurigo SISMA Slow motion Napoli SYMO Paura di amare Roma WEPRO Stop/Replay Tricase (LE)

Gianni Morandi, Che Meraviglia Sei, il nuovo singolo e videoclip interamente girato e montato dall’artista

Pubblicato il 27 Nov 2018 alle 5:21pm

strong>Gianni Morandi, dopo la fiction “L’isola di Pietro”, torna alla musica presentando “Che meraviglia sei”, una canzone scritta per lui da Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro. (altro…)

Pernigotti, intesa a Palazzo Chigi su reindustrializzazione

Pubblicato il 27 Nov 2018 alle 10:04am

Il governo Conte lavora alla reindustrializzazione del sito produttivo della Pernigotti di Novi Ligure. Questo è quanto emerge dall’esito dell’incontro a Roma tra il premier Conte, il ministro del lavoro e delle politiche sociale, Luigi Di Maio e Zafar Toksoz, che con il fratello hanno in comune la proprietà della storica azienda dolciaria di cioccolato e torrone.

La proprietà turca ha infatti accolto le richieste fatte dal governo. Ovvero di sospendere la richiesta di cassa integrazione per cessata attività, fino al prossimo 31/12, per lavorare sulla reindustrializzazione del sito produttivo.

Non trovano conferme, invece, le indiscrezioni circolate nella serata di lunedì sulla disponibilità a cedere l’azienda.

Nel frattempo, informa Palazzo Chigi, “l’azienda farà richiesta di cassa integrazione con causale di reindustrializzazione al fine di garantire l’ammortizzatore sociale ai propri dipendenti”. A valutare le “opportunità produttive” sarà un “soggetto terzo” di prossima nomina.

Soddisfatto Palazzo Chigi: “Il lavoro svolto dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dal vicepremier Luigi Di Maio – si legge nella nota – testimonia quanto l’attenzione del governo sia focalizzata sulla continuità produttiva e alla tutela dei lavoratori”, in presidio permanente davanti allo stabilimento dolciario dal 6 novembre, quando la proprietà turca aveva avanzato richiesta di cassa integrazione per cessazione d’attività.

“Nei prossimi mesi l’Esecutivo lavorerà a una norma – prosegue la nota del governo – per vincolare in futuro i marchi storici italiani e le relative produzioni al territorio nel quale vengono realizzati. Un ulteriore passo verso la valorizzazione del made in Italy”.

Boccata di ossigeno per tutti i dipendenti sia della sede storica che dell’intero indotto dell’azienda, che conta per altro circa 130 interinali.

Paola Perego diventa nonna. E’ nato Pietro, figlio di Giulia, figlia di Andrea Carnevale

Pubblicato il 27 Nov 2018 alle 8:47am

Paola Perego è diventata nonna. È nato il suo primo nipotino, Pietro, figlio di Giulia Carnevale e Filippo Giovannelli. La primogenita della conduttrice tv di Rai1, nata, come il fratello Riccardo, dal matrimonio finito con l’ex calciatore Andrea Carnevale, ad appena 26 anni ha dato alla luce il suo primo bambino, lo scorso 24 novembre. (altro…)

Cina, esseri umani con DNA modificato, nascono due gemelline

Pubblicato il 27 Nov 2018 alle 6:08am

Scienziato cinese sostiene di aver creato i primi esseri umani geneticamente modificati al mondo. Si tratterebbe di due gemelle nata lo scorso mese, il cui DNA sarebbe stato modificato con un ‘nuovo potente strumento’ in grado di riscrivere il codice genetico.

Altro scienziato, ma statunitense, asserisce infatti di aver aver preso parte al lavoro fatto dal primo in Cina, dove ha utilizzato una tecnica di genoma-editing vietata negli Stati Uniti. I cambiamenti del DNA eseguiti possono passare alle generazioni future e rischiando di danneggiare altri geni.

Se fosse vero, tale esperimento si tratterebbe di un profondo salto sia in avanti dal punto di vista genetico – scientifico ma anche che dal punto di vista etico. Alcuni scienziati hanno infatti denunciato l’esperimento cinese come sperimentazione umana.

Il ricercatore He Jiankui, di Shenzhen ha dichiarato di aver alterato gli embrioni di sette coppie durante i trattamenti di fertilità, con una gravidanza giunta a termine. Il suo obiettivo era quello di conferire la capacità di resistere a future infezioni da HIV.

Cosa mangiare quando si ha il raffreddore

Pubblicato il 27 Nov 2018 alle 6:03am

Durante il raffreddore ci sono degli alimenti che sarebbe bene evitare per non peggiorare ulteriormente la situazione. Fra questi troviamo appunto i latticini, che non vanno consumati in caso di tosse e catarro.

Il motivo? Il latte, ma soprattutto lo yogurt, la panna, i formaggi e il burro, incrementano la formazione del muco, di acido che irritano ancora di più le vie respiratorie. Per guarire dunque in fretta è meglio eliminate dalla dieta questi cibi, consumandoli solamente quando si starete meglio.

Linda Page, esperta che ha pubblicato il libro Diets for Healthy Living, il latte non solo aumenta il catarro, ma provoca anche la sua stagnazione, contribuendo ad una durata maggiore dei sintomi.

Ma c’è di più. Non solo i latticini vanno evitati. Gli studiosi consigliano anche le bibite gassate e i dolciumi industriali, particolarmente ricchi di zucchero. Se consumati in grande quantità indeboliscono il sistema immunitario e rendono difficile la digestione.

Meglio sostituirli dunque con frutta secca: mandorle, noci e noccioline, ma anche uvetta, datteri e fichi.

Evitate pure di mangiare la carne, sostituendola con legumi, frutta e verdura. I grassi animali infatti ostacolano la naturale capacità dell’organismo di eliminare i germi che provocano il raffreddore e l’influenza. No anche a fritti, cibi speziati o troppo salati che causano disidratazione e provocano problemi di digestione, irritando l’intestino. Oltre al latte, sono da evitare, anche caffè e alcolici, in quanto indeboliscono le difese immunitarie.

E per recuperare al meglio, largo spazio a bevande vegetali, spremute fatte in casa per fare il pieno di vitamina C e sali minerali.

Largo spazio a verdure a foglia larga, come spinaci, broccoli, cavoli, centrifugati a base di ortaggi e frutta, a frutti di bosco, all’ananas e al mango. Non dimenticare infine i medicinali naturali come il brodo di verdura e pollo, le tisane a base di zenzero, cannella e curcuma, o menta, salvia, rosmarino, e le zuppe.