Veneto, le maestre cancellano il nome di Gesù dalla canzone di Natale: bimba ribelle fa petizione e vince lei

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Nov 2018 alle ore 5:34pm

Per non offendere la sensibilità degli alunni non cattolici, le maestre di una scuola elementare che si trova a Riviera del Brenta, al confine tra le province di Venezia e Padova, avevano cancellato il nome di Gesù da una canzoncina di Natale imparata per la recita di Natale.

Una bambina di 10 anni ha trovato ingiusta e scorretta tale decisione e ha deciso di raccogliere le “firme” dei compagni di classe, vincendo lei. Gesù ha ripreso che gli spettava nella canzone natalizia.

La richiesta di lasciare il testo integrale di “Natale in allegria” è stata sottoscritta dalla quasi totalità dei bimbi in aula, costringendo le maestre a fare dietro front.

Le insegnanti si sono allora arrese, e accordate sulla opportuna modifica. A quel punto per il brano integrale è stato reinserito nello spettacolo natalizio, che sarà proposto a genitori e parenti dei bambini dell’istituto.

L’episodio è stato riferito al consigliere Veneto, Alberto Semenzato della Lega di Matteo Salvini, da parte della mamma della piccola. La quale solo dopo è venuta a conoscenza del coraggio e della tenacia avuta dalla figlia.

E sulla vicenda è intervenuto anche il ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana: «Bravissima! – ha detto il ministro su Twitter – Da questa bimba, e dai suoi compagni, un grande gesto a difesa delle nostre tradizioni #vivailNatale».