dicembre 8th, 2018

Polmonite causa 11.000 morti l’anno, prevenirla è possibile con un vaccino gratuito per gli over 65

Pubblicato il 08 Dic 2018 alle 11:43am

Fiato corto, dolore al petto, febbre alta e tosse. Questi i principali sintomi della polmonite, malattia che ogni anno provoca la morte di 11.000 persone in Italia, soprattutto anziani, ed è prima causa di morte per malattie infettive nei Paesi occidentali. (altro…)

Corinaldo: panico nella discoteca Lanterna durante il concerto di Sfera Ebbasta: sei morti nella calca e decine di feriti

Pubblicato il 08 Dic 2018 alle 11:10am

Una tragedia che poteva anche essere evitata, quella accaduta ieri notte prima del live del trapper Sfera Ebbasta a Corinaldo, in provincia di Ancona. Sei persone, 5 minorenni ed una mamma, hanno perso la vita alla ”Lanterna Azzurra”, discoteca del paese dove si sarebbe dovuto tenere il concerto. Le vittime sono rimaste schiacciate dal fuggi fuggi generale della folla dopo che qualcuno aveva spruzzato nell’aria spray urticante al peperoncino. Tantissimi anche i feriti anche gravi o in pericolo di vita.

Oreste Capocasa, questore di Ancona, ai microfoni di RaiNews24 ha dichiarato che 13 feriti sono ricoverati in codice rosso, 12 in codice giallo e ben 45 in codice verde.

“Dai primi accertamenti abbiamo verificato che sono stati venduti dalla discoteca più biglietti di quanti il locale potesse contenere”. Dice il comandante provinciale dei carabinieri Cristian Carrozza parlando della tragedia.

Le sei vittime della tragedia sono una donna del 1979 e due giovani del 2004 provenienti da Senigallia, un ragazzo di Ancona nato nel 2002 e una ragazza e un giovane entrambi di Fano, nati nel 2003.

Il panico si è diffuso tra mezzanotte e l’una, prima dell’inizio del concerto. Alcuni dei feriti ricoverati all’ospedale di Torrette hanno raccontato di avere sentito un odore acre e di essersi precipitati verso una delle porte di emergenza, trovandola sbarrata. Questa circostanza però è stata poi smentita. Alcuni buttafuori gli avrebbero detto di tornare verso l’interno del locale, ma a quel punto la calca si sarebbe deviata di lato verso un muretto, dove avrebbe ceduto una balaustra provocando la caduta di decine di persone: quelli finiti sotto agli altri sono morti schiacciati.

Cosa regalare a Natale 2018: le migliori idee regalo per la casa, il tempo libero e la cura della persona hi-tech

Pubblicato il 08 Dic 2018 alle 9:33am

Trovare il regalo giusto per il nostro amore, moglie o marito, papà o mamma, amico o amica, non è certamente cosa facile. (altro…)

Il make up natalizio: la collezione Le Libre Maximalisme de Chanel

Pubblicato il 08 Dic 2018 alle 7:10am

L’esclusiva collezione make up in edizione limitata firmata Chanel per le festività natalizie 2018! (altro…)

App per smartphone in grado di diagnosticare l’anemia da una semplice foto delle dita

Pubblicato il 08 Dic 2018 alle 6:54am

Grazie ad un’app per smartphone, chiamata HEMA APP, è possibile diagnosticare l’anemia, e più in generale tenere sotto controllo i livelli di emoglobina, soltanto attraverso una semplice foto della mano. A mettere a punto l’algoritmo, che sfrutta il colore della pelle sotto le unghie, sono stati i ricercatori del Georgia Institute of Technology, che l’hanno descritto sulla rivista scientifica “Nature”.

L’idea della app, spiega la rivista del Mit, è venuta a un paziente con anemia cronica per una malattia genetica che aveva da quando era bambino. Per ‘insegnare’ all’algoritmo a riconoscere le persone anemiche sono state reclutate per questo 100 persone.

La app è stata poi provata su 337, e di queste 72 sane, ed è stata in grado di trovare i pazienti anemici in percentuale superiore a quella di un medico che si basa sull’esame obiettivo del paziente, anche se inferiore a quella del test del sangue.

Un metodo molto efficace, paragonabile a quello di molti strumenti diagnostici approvati dall’Fda. “Data l’alta prevalenza dell’anemia nel mondo, che colpisce due miliardi di persone – concludono gli specialisti – questo strumento ha delle implicazioni importanti per tenere sotto controllo l’emoglobina sia per le popolazioni a rischio che per quelle generali”.

Tiramisù e budini i dolci più consumati dagli italiani

Pubblicato il 08 Dic 2018 alle 6:15am

Secondo quanto emerge da uno studio condotto dall’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano, per denunciare l’eccessivo consumo di zuccheri nell’alimentazione e i rischi connessi alla salute soprattutto in vista del prossimo Natale, emerge che tiramisù, budini, torte farcite con crema, panna e cioccolato sono tra i dolci più amati dagli italiani, con una percentuale di preferenze pari al 77% su un campione di 5.400 adulti (58% femmine, 42% maschi). (altro…)