dicembre 11th, 2018

Randi Ingerman e l’epilessia: “A ogni crisi mi picchio la faccia e rischio di soffocare con la lingua”

Pubblicato il 11 Dic 2018 alle 5:10am

“Sono appena tornata da Miami. Mia sorella, che non ha neanche 50 anni, era malata da 20, stava morendo. Ha avuto il trapianto di rene che le serviva, grazie a un giovane di 17 anni che purtroppo ha perso la vita. Io oggi credo ai miracoli”. Randi Ingerman a Domenica Live racconta la sua storia e la sua malattia. Soffre infatti di crisi epilettiche. (altro…)

La Befana vien di notte di Michele Soavi con Paola Cortellesi

Pubblicato il 11 Dic 2018 alle 5:00am

LA BEFANA VIEN DI NOTTE arriva al cinema, il prossimo 27 dicembre, una straordinaria avventura per salvare la Befana!. Una esilarante commedia di Michele Soavi, con Paola Cortellesi, Stefano Fresi, Odette Adado, Jasper Gonzales Cabal, Diego Delpiano, Robert Ganea, Francesco Mura, Cloe Romagnoli. Distribuzione Universal Pictures.

Quando la Befana viene rapita sei bambini fanno di tutto per cercare di salvarla.

Sinossi Paola è una maestra di scuola elementare con un segreto da nascondere: bella e giovane di giorno, di notte si trasforma nell’eterna e leggendaria Befana! A ridosso dell’Epifania, viene rapita da un misterioso produttore di giocattoli. Il suo nome è Mr. Johnny e ha un conto da saldare con Paola che, il 6 Gennaio di vent’anni prima, gli ha inavvertitamente rovinato l’infanzia… Sei compagni di classe assistono al rapimento e dopo aver scoperto la doppia identità della loro maestra decidono di affrontare, a bordo delle loro biciclette, una straordinaria avventura che li cambierà per sempre. Tra magia, sorprese e risate, riusciranno a salvare la Befana?

Feste di Natale e Capodanno, come non ingrassare

Pubblicato il 11 Dic 2018 alle 4:00am

Le feste di Natale prevedono una vigilia festosa la sera del 24, con un cenone a base di pesce o carne, cose rustiche secondo tradizione locale. Un pranzo il giorno di Natale e un altro pranzo il giorno di Santo Stefano. Proseguendo ci torniamo a tavola con altre abbuffate la fine dell’anno, con altro cenone, un altro pranzo super abbondante il 1 dell’anno, e chiudiamo in bellezza il giorno dell’Epifania.

Ebbene, ognuno di questi pasti può “pesare” da 3000 a 6000 calorie (Kcal) , per restare mediamente bassi calcoliamo che ogni giornata di festa tra: colazione con un po’ di panettone, pranzo o cena festaioli, qualche brindisi augurale con amici e parenti, possa apportare 4.000 Kcal. Aggiungendo altre calorie extra derivate da altri alimenti che in quei giorni circolano per casa: pandoro, cioccolata, torroni, maron glacé, dolci di Natale, salumi e frutta secca, è probabile ritrovarsi a metà gennaio con 3 o 4 chili in eccesso per chi è in forma. E per chi già non lo è? Non ne parliamo.

Ecco allora alcuni accorgimenti per non ingrassare tra Natale e Capodanno. Come prima cosa è bene sapere che è bene regolarci innanzitutto, promettendoci che durante i giorni “di mezzo” rispetteremo il nostro bilancio calorico. Per non farci del “male” decidiamo dunque che se festeggiamo la vigilia non festeggeremo allo stesso modo il giorno di Natale e viceversa, visto che anche il giorno di Santo Stefano ci darà un’altra occasione per stare a tavola. Dopo aver festeggiato e mangiato fino a notte fonda l’ultimo dell’anno, cerchiamo di moderare il pasto del primo gennaio e festeggiamo solo il giorno della befana.

Le regole per non ingrassare Anche se riusciremo a moderarci vale sempre la pena ricordare che mangiare 5 pasti al giorno, colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena, rispettando le calorie che dovremmo assumere in una giornata e per ogni pasto, mantiene attivo il metabolismo. Se non siamo certi di quante calorie dovremmo assumere cerchiamo di andarci piano con il cibo.

Vigilia di Natale, stessa festa meno calorie Prendiamo ad esempio una donna alta 165 cm, che pesa 55 Kg, che pratica attività fisica moderata e che assume circa 2000 calorie al giorno per restare in forma. Visto che abbiamo stimato il menu dell’intera giornata della vigilia in 4000 Kcal, come possiamo fare per godere della festa ma con meno calorie? Prima di tutto dobbiamo organizzare il menu della giornata considerando la cena festiva con due obiettivi: fare una magnifica cena e non saltare i pasti della giornata, anzi mangiare cose buone anche durante il giorno.

La cosa principale è scegliere piatti leggeri. Fare degli assaggi evitando porzioni abbondanti e troppi dolci e bevande.

Quindi sì a colazione abituale, spuntino, meglio se a base di jogurt, frutta secca o un frutto, e a cena o pranzo un primo piatto con pesce o carne, un secondo leggero con contorno, qualche stuzzichino e dolce, tutto in piccole quantità.

Prima di mangiare pensate, ad i chili in eccesso che metterete e pensate anche ai giorni dopo cosa ancora mangerete. Infine tra una festa e l’altra, puntate su riso in bianco, minestra, brodo, insalate, pesce bollito, ai ferri, carne bianca con contorno. Carciofi, biete, lattuga, cose drenati, bevande detox, spremute di arance. Per depurarvi e smaltire zuccheri e chili in eccesso.

Infine, se poi avete un po’ di tempo libero, approfittatene per andare in palestra, fare una passeggiata all’aperto, andare a correre o fare qualche esercizio fisico casalingo, su cyclette, stepper, tapiroulant.

Tronchetto di Natale salato

Pubblicato il 11 Dic 2018 alle 3:00am

Nella ricetta che vi proponiamo in questa pagina vedremo come si fa la rivisitazione salata del tronchetto di Natale dolce. Noi ve lo suggeriamo con farcitura di prosciutto cotto ed una copertura di formaggio spalmabile. Irresistibile! Provare per credere!

Ecco come fare. Guarda anche il video tutorial.

Ingredienti

– 150 g di formaggio spalmabile – 220 g (3 fette) di pane da tramezzini – 50 g di pate’ di olive nere – 100 g di prosciutto cotto – 100 g di salsa verde

Preparazione

1. Preparate la base del tronchetto salato sistemando le fette di pan da tramezzini (oppure pan carré privato del bordo esterno) su un foglio di carta da forno, in modo da formare un lungo rettangolo. 2. Sovrapponete leggermente le fette di pane sul lato lungo, coprite con un altro foglio di carta forno ed appiattite delicatamente il pane con l’aiuto di un matterello. 3. A questo punto, rimuovete il foglio di carta forno dal pane e distribuitevi uniformemente la salsa verde, lasciando 5 cm da un lato corto. 4. Coprite con il prosciutto cotto ed arrotolate il pane iniziando dal lato corto. 5. Avvolgete il rotolo sulla pellicola trasparente e lasciate raffreddare in frigorifero per circa un’ora. 6. Rimuovete il pane farcito dal frigorifero e srotolatelo dalla pellicola trasparente. 6. Tagliate le 2 estremità in modo obliquo ed appoggiatele ai lati come per imitare i “rami” di un tronco. 7. Ricoprite l’intera superficie del tronchetto con una crema preparata mescolando insieme paté di olive e formaggio spalmabile: il colore marrone richiama infatti quello del tronchetto dolce. In alternativa, è possibile ricoprire il tronchetto con il formaggio spalmabile e di praticare successivamente alcune righe delicate con il paté di olive per imitare il colore di un ramo.