Ricostruzione unghie, tutto quello che c’è da sapere e i colori dell’inverno 2019

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Dic 2018 alle ore 7:34am

La ricostruzione delle unghie è la soluzione ideale per chi ha unghie rovinate. Tuttavia, a volte viene attuata anche per avare una base solida su cui applicare la nail art, per rendere più resistenti le unghie fragili e per avere un effetto finale, un’unghia più spessa ed anche esteticamente più bella.

La ricostruzione può essere attuata in 4 mosse differenti. La più conosciuta è la ricostruzione delle unghie in acrilico, che comporta l’applicazione del polimero sull’unghia tramite una polvere acrilica e monomero. Per quanto riguarda la ricostruzione unghie in gel, invece prevede l’impiego di gel speciali, che asciugano nelle lampade UV o LED. La tecnica più recente e rivoluzionaria è la ricostruzione unghie con Acylgel, che si avvale di un gel acrilico pronto all’uso, che ha una consistenza densa ed uniforme e che può essere modellata con estrema facilità. Infine, l’acrilico ad immersione, sistema a tre step, che consiste nel riparare le unghie spezzate, senza l’ausilio della lampada. M

Per avere mani sempre belle potete utilizzare diversi rimedi, come ad esempio le cartine millimetrate, le tip ed il fiberglass. Inoltre, in caso di unghie quasi completamente assenti, è possibile pensare di utilizzare la tecnica a ponte.

Ma quanto dura la ricostruzione delle unghie?

Ebbene, gli smalti semipermanenti, che si avvalgono anch’essi della lampada UV, differiscono dalla ricostruzione in gel, in quanto garantiscono un semplice trattamento estetico, più duraturo degli smalti tradizionali, ma che non va a modificare l’unghia naturale.

La ricostruzione delle unghie dura in media dalle 2 alle 4 settimane, in quanto molto dipende dalla velocità di ricrescita delle unghie. A volte, per mantenere un aspetto ordinato delle mani è possibile effettuare un semplice ritocco, senza provvedere all’attuazione della procedura per intero. Molte persone decidono di fare la ricostruzione delle unghie presso i saloni di bellezza, estetiste a domicilio.

Tuttavia, è possibile anche propendere per il fai da te: basta avere un po’ di pazienza, ma soprattutto, tutto l’occorrente necessario, acquistabile nelle profumerie, negozi professionali specializzate o in rete, su Amazon.it, Ebay, ecc.

Quali saranno le nuances che coloreranno le nostre mani nelle giornate più fredde dell’anno? Le prime indicazioni che giungono dalle più famose passerelle della moda rivelano il ritorno dello smalto nude. Color pesca, rosa cipria e avorio saranno le tonalità preferite, da abbinare a nuance estreme da concedersi ogni tanto nelle occasioni speciali.