Come realizzare cuscini per la casa con il fai da te

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Dic 2018 alle ore 6:00am

Se volete realizzare un cuscino in casa dall’inizio alla fine vi basterà veramente pochissimo materiale. Acquistate della stoffa, colla a caldo o filo e dell’imbottitura per cuscino. Per quanto riguarda la stoffa potete riciclare delle vecchie federe che avete in casa o comprare del feltro. La colla a caldo, invece, vi servirà per tenere ben saldi i bordi delle stoffe. In alternativa potete ricorrere alla vecchia maniera, usare filo e ago. L’imbottitura del cuscino, invece, può essere anche essere fatta con materiale riciclato, ad esempio cuscini che avete in casa e che non vi servono più, oppure acquistata in negozi di arredo o online.

Una volta procuratovi tutto il necessario seguite tre semplici passaggi: – Ritagliate la forma del cuscino. Fate ad esempio due cerchi uguali o due quadrati. – Cucite i bordi della stoffa sovrapponendo le due parti. Fate attenzione a lasciare una piccola fessura laterale. – Rovesciate la stoffa e inserite l’imbottitura dalla fessura ricordandovi di cucirla alla fine.

Rivestimento per cuscini

Prendete il cuscino e posizionarlo alla base del maglione o della felpa. Ritagliate il primo quadrato. Successivamente ritagliate un altro quadrato sull’altro dorso del maglione, di dieci centimetri più grande. Questi centimetri in avanzo vi serviranno per poter cucire le due parti insieme all’interno. Infine, personalizzatelo con fiori di stoffa, fiocchi o applicazioni.

Infine se volete potete renderlo anche riscaldante. Come?

Basteranno delle stoffe di cotone o di lino. Potete riutilizzare dei vecchi scampoli oppure acquistare dei pezzi di stoffa in tinta unita da personalizzare con ricami e disegni. Non inserire parti metalliche come decorazioni perché poi il cuscino dovrà andare nel microonde. Utilizzate, dunque, solo decorazioni in cotone o lino. Disegnate su un cartoncino la forma del cuscino desiderato , sarà più facile se è rettangolare, ritagliatela e poi procedete a imbottirla. Per l’interno del cuscino potete utilizzare anche dei chicchi di riso, farro e di orzo o del sale: ottimi per immagazzinare e rilasciare calore lentamente. Ideali anche per la cervicale.

Ricordiamo che il cuscino può essere riscaldato anche su di un termosifone.