gennaio 4th, 2019

A1, uscita cinghiali, Toninelli sul luogo della tragedia: “Trovata altra falla in recinzione, deve essere messa in sicurezza tutta la rete autostradale”

Pubblicato il 04 Gen 2019 alle 2:11pm

“Sono arrivato qui oggi a esprimere cordoglio e vicinanza alle vittime da parte del Governo, dello Stato, ma appena arrivato mi sono anche reso conto di una seconda falla nella rete autostradale”: lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli una volta arrivato sul posto dell’A1 dove il passaggio di alcuni cinghiali ha causato un incidente in cui ha perso la vita un ventottenne e dieci persone sono rimaste ferite. (altro…)

Roberto Vecchioni: “Ho voluto dedicare una canzone a Francesco, perché il suo segreto è quello di portarsi Gesù sul viso”

Pubblicato il 04 Gen 2019 alle 12:44pm

Roberto Vecchioni dedica un brano a Papa Francesco e in un’intervista rilasciata a Tg2000 spiega anche il perché: “Il segreto di Francesco è quello di portarsi Gesù sul viso”, perché veramente lui ha Gesù sul viso. Ecco perché gli ho voluto dedicare una canzone”.

Il cantautore ha presentato il nuovo concept album dal titolo ‘L’ infinito’ con un chiaro riferimento a Leopardi ed altri personaggi da Giulio Regeni alla guerrigliera curda Ayse. E poi il duetto con l’amico storico Francesco Guccini con cui ha ripercorso la storia del pilota Alex Zanardi. E nella traccia 11 la ‘Canzone del Perdono’ dedicata proprio a Papa Francesco dice: “Francesco – ha aggiunto Vecchioni – è stato parecchio romanzato. E non voglio andare sul romanzo né sui luoghi comuni però ha delle caratteristiche di perfetta coerenza con quello che dice. Tra queste cose c’è un vero rincrescimento, un vero dolore – si sente e non è casuale – per le sofferenze dell’umanità. Lui ce l’ha e lo si vede quando parla, lo si sente da quello che scrive e da quello che dice. È un Papa di una sincerità immensa”.

Vecchioni ha raccontato un aneddoto sulla canzone dedicata proprio al Pontefice: “Il mio caro amico Arnoldo Mosca Mondadori, che è il nipote del famosissimo Mondadori, doveva vedere il Papa per qualcosa sull’Africa. Lui era un po’ timido e mi disse: ‘Roberto se mi fai una canzoncina per il Papa, io gli porto il dischetto, magari è più bello, così ho un approccio più facile con lui’. Io in un primo momento pensai che fosse una sciocchezza, poi invece di notte di pensai e al mattino scrissi la canzone. Lui arrivò dal Papa, gli assistenti gli presero le cose e gli dissero che gliele avrebbero date dopo. Invece non gliele diedero mai più quindi il Papa non sentì mai questa canzone. E allora per ‘vendetta’ l’ho messa nel disco e ho detto: ‘Così la sentirà’”

Sauze, quattro indagati per la morte della piccola Camilla sulla pista da sci

Pubblicato il 04 Gen 2019 alle 7:42am

La procura di Torino ha aperto un fascicolo per omicidio colposo dopo la morte della piccola Camilla Compagnucci, la bimba di 9 anni, romana, che ha perso la vita due giorni fa sulle piste di Sauze d’Oulx. Il pm Giovanni Caspani ha iscritto 4 persone nel registro degli indagati, gli stessi che erano finiti in un’altra inchiesta per una morte identica, di Giovanni Bonavenutura, giovane ingegnere di 31 anni morto il 20 gennaio dello scorso anno sull’altro versante della stessa pista da sci. I due fascicoli saranno unificati in un’unica inchiesta che si focalizzerà anche sull’uso delle barriere frangivento, barriere che sono in legno senza imbottitura e che servono a impedire che la neve naturale venga spazzata via. La barriera contro cui si è spezzata anche la vita della piccola Camilla è stata sequestrata dai carabinieri che indagano sull’accaduto.

Sentito subito dopo il papà della bimba e un amico che stava sciando con loro. Nei prossimi giorni il pm potrebbe disporre nuovi sopralluoghi nel punto in cui è avvenuto l’incidente. Camilla sapeva sciare e, secondo i testimoni, ha perso il controllo sugli sci e su una cunetta. “La mia bambina, la mia Camilla sapeva sciare”, ripete da il papà, Francesco Compagnucci, che a fatica ha ricostruito l’incidente davanti ai carabinieri.

Bebè muore durante il parto allʼospedale di Grosseto, indagate 22 persone del personale sanitario

Pubblicato il 04 Gen 2019 alle 7:37am

Ventidue tra medici, ostetriche e infermieri le persone indagate all’ospedale di Grosseto per la morte di un neonato avvenuta il 26 dicembre scorso, subito dopo il parto. (altro…)

Gravidanza: le emozioni negative e positive che incidono sulla salute del bambino

Pubblicato il 04 Gen 2019 alle 7:00am

Le emozioni della mamma influenzano negativamente lo sviluppo della personalità del nascituro. Parola di esperti. (altro…)

Sla, il farmaco alla cannabis efficace contro gli spasmi muscolari

Pubblicato il 04 Gen 2019 alle 5:22am

La cannabis terapeutica è un metodo efficace nella riduzione della spasticità e altri sintomi correlati nei pazienti con malattie del motoneurone (MND), come nel caso della SLA. È questo il risultato a cui è arrivato un importante studio italiano multicentrico contenuto nella rivista scientifica Lancet Neurology relativo a un nuovo farmaco cannabinoide, a base di derivati dalla Cannabis Sativa, recentemente approvato per il trattamento sintomatico della spasticità nella sclerosi multipla. (altro…)