febbraio 5th, 2019

Mondiali di Sci 2019, argento per Sofia Goggia nel Super G

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 7:40pm

Sofia Goggia protagonista nella prima serata a Medal Plaza riceve la medaglia d’argento per aver la vittoria nel Super G ai Mondiali di sci di Are. Sul podio con lei, Mikaela Shiffrin (oro) e Corinne Suter (bronzo).

L’azzurra, reduce da una frattura al malleolo che l’ha costretta a uno stop di tre mesi e mezzo, è soddisfatta per il secondo posto nella prima gara della rassegna iridata svedese: “Un’altra medaglia, il Mondiale inizia bene. Non mi aspettavo il podio, sono troppo felice”. La bergamasca analizza nel dettaglio la sua prova: “Ho avuto troppo rispetto nella parte alta, ma c’è da dire che c’era vento e magari non è stato così per tutte. Poi da metà in giù ho dato tutto. Sono comunque contenta di essere qui e di questo risultato che mi rende felice. E che mi fa ben sperare per le prossime gare”.

La sciatrice bergamasca ha fatto i complimenti alle sue compagne di squadre per l’ottima prestazione e ha rilanciato la sfida in vista della discesa libera: “Mi dispiace tanto per Nadia Fanchini che non ha preso la medaglia e anche per Francesca Marsaglia che ha fatto un garone ma è stata una bella Italia, abbiamo messo in pista un bel carattere e in discesa cercheremo ancora di tirare fuori gli artigli”.

Direttrice Rai1 ricorda Fabrizio Frizzi. Poi sottolinea “Non credo che i brani in gara al Festival disturberanno il governo”

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 2:20pm

Standing ovation in sala stampa all’Ariston, in apertura di conferenza stampa, in ricordo di Fabrizio Frizzi, che oggi avrebbe compiuto 61 anni. Un lungo applauso ha reso omaggio al conduttore, scomparso il 26 marzo di un anno fa. (altro…)

Sanremo: apre Bocelli con il figlio Matteo e chiude Eros Ramazzotti. Il programma con gli ospiti nelle 5 serate

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 11:55am

Andrea Bocelli, che festeggia 25 anni dalla vittoria tra le Nuove Proposte con «Il mare calmo della sera», insieme al figlio Matteo, e Giorgia, saranno a Sanremo per la serata di apertura del festival 2019; previsto anche un duetto con Baglioni. (altro…)

B-Factory, a Parma un nuovo spazio per migliorare la vita delle persone con disabilità

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 8:00am

Il Comune di Parma presenta l’avvio del progetto B-Factory realizzato al Cubo di via Porta dall’Amministrazione in co-progettazione con l’associazione Noi Uniti per l’Autismo nel quadro delle linee di indirizzo per i progetti di vita per le persone con disabilità. (altro…)

Dieta a vapore, i suoi benefici senza rinunce

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 6:45am

Grazie al metodo di cottura al vapore che rende qualsiasi alimento super leggero è possibile bruciare grassi e tornare in forma senza rinunciare a mangiare ciò che più si ama.

I benefici della dieta al vapore sono essenzialmente raggruppati in 3: fa perdere peso, dimezza le calorie contenute nei cibi e sgonfia la pancia.

La tipologia di cottura più sana in assoluto per mantenere i cibi ricchi di proprietà organolettiche è proprio quella al vapore.

Ma come funziona la dieta al vapore?

Gli alimenti vengono inseriti in un cestello forato e la cottura avviene grazie al vapore acqueo che si crea nella pentola sottostante. Pur assorbendo l’umidità, le proprietà e il sapore restano intatti. Il condimento necessario è minimo. Bastano qualche spezia e un filo di olio EVO.

Le vaporiere – Si può optare per quella classica in bambù, spesso utilizzata nella cucina asiatica, oppure per quella elettrica. Chi non avesse voglia di comprarsi una pentola ad hoc, basta mettere uno scolapasta in acciaio sopra una pentola di acqua in ebollizione. E’ importante che i cibi non vengano mai in contatto con l’acqua, che deve risultare appena sufficiente per garantire la cottura.

Per insaporire i cibi si possono aggiungere semplicemente delle erbe aromatiche o delle spezie.

Gli alimenti da cucinare al vapore sono essenzialmente le verdure, in particolare asparagi e zucchine, ma pure fagioli, broccoli, carote, finocchi e carciofi. Sì anche a carni rosse e bianche, e pesce.

Il menù – Per colazione è preferibile uno yogurt magro e una tazzina di tè verde. Per pranzo un trancio di salmone con cavolini di Bruxelles rigorosamente al vapore. Infine per cena un bel petto di pollo al vapore con carote e zucchine.

Vedrete perderete peso senza fare alcuna rinuncia!

Oggetti sartoriali per la cucina

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 6:29am

Gli oggetti della casa diventano sartoriali, come gli abiti. E’ questo il trend che emerge dalla 11ma edizione di HoMi, la rassegna internazionale degli stili di vita in FieraMilano a Rho. (altro…)

Brevettato il cuscino che blocca il russare

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 6:00am

Studiosi della Northern Illinois University hanno ideato un cuscino intelligente in grado di cancellare il rumore di chi russa e di modellarsi con il corpo in modo tale da evitarlo.

Il funzionamento del cuscino, per ora solo prototipo, è descritto sulla rivista scientifica IEEE/CAA Journal of Automatica Sinica. I ricercatori non sono i primi a provare a utilizzare la tecnologia di cancellazione del rumore, ma sistemi precedenti l’hanno montata all’interno di testate del letto e coperte.

Il nuovo dispositivo è integrato direttamente nel cuscino e il sistema di cancellazione del rumore funziona rilevando i suoni e producendo onde sonore di uguale ampiezza per bloccarli. Un microfono “di riferimento” raccoglie poi i suoni del russamento, mentre due microfoni “di errore” captano i rumori ambientali. Quindi, un filtro adattivo crea un segnale anti-rumore appropriato, che viene poi riprodotto attraverso due altoparlanti nel cuscino di chi lo utilizza. Il modo di russare può cambiare durante la notte.

I ricercatori hanno applicato anche un “algoritmo adattivo”. La ricercatrice Lichuan Liu evidenzia sul blog di ingegneria biomedica di IEEE Spectrum che “la zona di quiete è centrata, lontano dalle orecchie del partner”. Negli esperimenti, quando un manichino sensibile al rumore in un letto è stato esposto a registrazioni di russamenti, il sistema ha ottenuto riduzioni del rumore di 31 e 30 decibel rispettivamente nell’orecchio destro e sinistro, mentre il posizionamento sulla testata ha consentito solo riduzioni di rumore di 22 e 21 decibel. Questo si è tradotto in una riduzione di quasi due volte del russare percepito. Livelli di rumore intorno ai 35 decibel sono sufficienti a disturbare la qualità del sonno e facilmente superati da un moderato russamento, nell’intervallo da 50 a 60 decibel. Il record di una nonna inglese è 111.6 decibel.