Dieta a vapore, i suoi benefici senza rinunce

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Feb 2019 alle ore 6:45am

Grazie al metodo di cottura al vapore che rende qualsiasi alimento super leggero è possibile bruciare grassi e tornare in forma senza rinunciare a mangiare ciò che più si ama.

I benefici della dieta al vapore sono essenzialmente raggruppati in 3: fa perdere peso, dimezza le calorie contenute nei cibi e sgonfia la pancia.

La tipologia di cottura più sana in assoluto per mantenere i cibi ricchi di proprietà organolettiche è proprio quella al vapore.

Ma come funziona la dieta al vapore?

Gli alimenti vengono inseriti in un cestello forato e la cottura avviene grazie al vapore acqueo che si crea nella pentola sottostante. Pur assorbendo l’umidità, le proprietà e il sapore restano intatti. Il condimento necessario è minimo. Bastano qualche spezia e un filo di olio EVO.

Le vaporiere – Si può optare per quella classica in bambù, spesso utilizzata nella cucina asiatica, oppure per quella elettrica. Chi non avesse voglia di comprarsi una pentola ad hoc, basta mettere uno scolapasta in acciaio sopra una pentola di acqua in ebollizione. E’ importante che i cibi non vengano mai in contatto con l’acqua, che deve risultare appena sufficiente per garantire la cottura.

Per insaporire i cibi si possono aggiungere semplicemente delle erbe aromatiche o delle spezie.

Gli alimenti da cucinare al vapore sono essenzialmente le verdure, in particolare asparagi e zucchine, ma pure fagioli, broccoli, carote, finocchi e carciofi. Sì anche a carni rosse e bianche, e pesce.

Il menù – Per colazione è preferibile uno yogurt magro e una tazzina di tè verde. Per pranzo un trancio di salmone con cavolini di Bruxelles rigorosamente al vapore. Infine per cena un bel petto di pollo al vapore con carote e zucchine.

Vedrete perderete peso senza fare alcuna rinuncia!