febbraio 10th, 2019

Ascolti eccezionali per la serata finale del Festival di Sanremo. Premio amico della città a Claudio Baglioni

Pubblicato il 10 Feb 2019 alle 2:03pm

Sanremo 2019 chiude con un ottimo ascolto per la serata finale.

Sabato 9 febbraio il Festival della Canzone Italiana è stato visto da 10 milioni 622 mila spettatori con uno share del 56.5 per cento. Sempre in termini di share, la finale ha infatti registrato un ascolto di dieci punti più alto rispetto alla serata precedente. (altro…)

Il vincitore di Sanremo 2019 è Mahmood con il brano Soldi. Secondo Ultimo e terzo Il Volo

Pubblicato il 10 Feb 2019 alle 10:26am

Il Festival di Sanremo 2019 è stato vinto dal cantante milanese Mahmood, con la canzone “Soldi”. Mahmood, che ha 26 anni, ha battuto in finale Ultimo con il brano “I tuoi particolari” – che nel 2018 aveva vinto nella sezione “Giovani proposte” – e Il Volo con “Musica che resta”, il trio di musicisti internazionali che nel 2015 aveva già vinto Sanremo nella categoria big. Mahmood, che in realtà si chiama Alessandro Mahmoud, è nato a Milano nel 1992 da madre italiana e padre egiziano: la sua carriera musicale è cominciata nel 2012, con la sua partecipazione alla sesta edizione di X-Factor, da cui però fu eliminato alla terza puntata.

Mahmood ha vinto il Festival principalmente grazie al voto della giuria: il cantante più votato con il televoto – tra i tre arrivati alla finale – era infatti stato Ultimo (46,5 per cento dei voti), seguito da Il Volo (39,4 per cento dei voti).

Nel 2017 Mahmood ha collaborato con Fabri Fibra al singolo “Luna” e nel 2018 coautore di “Sobrio” e di “Nero Bali”, due canzoni registrate dalla cantante Elodie e dal rapper Guè Pequeno.

Ma torniamo per un attimo alla gara. Un podio inaspettato, dicevamo, accompagnato dai fischi del pubblico dell’Ariston durante l’annuncio dei posti dal quarto al 24esimo con tanto di cori da stadio al ritmo di «Loredana, Loredana» all’indirizzo ovviamente di Bertè e della sua voce graffiante in Cosa ti aspetti da me.

Nel corso della serata si erano aggiudicati i premi delle diverse categorie: Premio Miglior Testo della Giuria d’Onore a Daniele Silvestri – Argentovivo. Premio Sergio Endrigo Interpretazione a Simone Cristicchi – Abbi cura di Me; Premi della Critica Mia Martini e Premio Critica Lucio Dalla a Daniele Silvestri – Argentovivo. Premio per la miglior composizione musicale: Simone Cristicchi – Abbi cura di Me. Premio Tim Music per il brano più ascoltato: Ultimo, I Tuoi Particolari

Lo sfogo di Ultimo: “Voi giornalisti presuntuosi, rompete il c…” Ultimo, che da superfavorito s’è ritrovato al secondo posto, s’è sfogato con i cronisti in sala stampa dopo la proclamazione del vincitore.”Io non ho mai avuto la pretesa di venire qui e vincere, a differenza di quello che avete detto voi: tirandomela. Io mi sono grattato, ma non è servita a niente. La mia vittoria e quella di tanti altri artisti è sicuramente dopo il festival. La mia vittoria sono i live, la gente che mi vuole, che si riconosce in quello che scrivo”.

Il saluto di Baglioni dell’ultima serata: “Hanno vinto la musica, le parole, le speranze”. “Siamo arrivati all’ultima tappa, è stato un viaggio molto bello, interessante, appassionante. Forse lo si dice tutte le volte ma in questa occasione è stato qualcosa che non avevo mai provato. Eppure ho tanti anni di carriera e un po’ di polvere sulle spalle”. Claudio Baglioni saluta e ringrazia, il festival che giunge a conclusione e, benché sia il suo secondo, “stavolta c’è stato uno scuotimento particolare”.

Il direttore artistico cita A qualcuno piace caldo: “C’era la frase ‘Nessuno è perfetto’, in effetti non sai mai quanto hai fatto bene o male, se c’è stato troppo spettacolo o troppo concorso, nessuno saprà mai se poteva essere fatto meglio. Ma vi giuro che abbiamo fatto tutto il possibile. Non so chi vincerà, ma sicuramente hanno vinto la musica, le parole, le speranze di giovani artisti, e di alcuni meno giovani, che ci mettono la loro vita e confidano in quello che accadrà domani, nel vostro affetto, nelle vostre critiche. Sperò che questo solco resti, perché abbiamo bisogno di un Festival della canzone italiana”.

Ma all’indomani della vittoria di Mahmood gli interrogativi restano e la rete dice la sua.

La classifica definitiva:

1 – Mahmood 2 – Ultimo 3 – Il Volo

4 – Loredana Berté 5 – Simone Cristicchi 6 – Daniele Silvestri 7 – Irama 8 – Arisa 9 – Achille Lauro 10 – Enrico Nigiotti 11 – Boomdabash 12 – Ghemon 13 – Ex-Otago 14 – Motta 15 – Francesco Renga 16 – Paola Turci 17 – The Zen Circus 18 – Federica Carta e Shade 19 – Nek 20 – Negrita 21 – Patty Pravo con Briga 22 – Anna Tatangelo 23 – Einar 24 – Nino D’Angelo

Nei tribunali italiani 300mila cause pendenti contro medici e strutture sanitarie

Pubblicato il 10 Feb 2019 alle 10:00am

Nei tribunali italiani sono 300 mila le cause pendenti contro medici e strutture sanitarie pubbliche e private. Trentacinque mila nuove azioni legali ogni anno. Ma secondo i dati più aggiornati (Tribunale del malato (2015 e Commissione Parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari, del 2013) il 95% dei procedimenti per lesioni personali colpose si conclude con un proscioglimento. (altro…)

Ralph Lauren con la sfilata di New York porta in passerella la sua collezione primavera estate 2019

Pubblicato il 10 Feb 2019 alle 7:05am

Le tanto attese sfilate di New York, hanno preso il via, con Ralph Lauren e Tom Ford. Giocando d’anticipo sul suo solito slot a fine settimana della moda, Ralph ha presentato la sua collezione “see now-buy now” per la primavera estate 2019 in un pop up store allestito nel suo negozio su Madison Avenue. Colazione da Ralph: “Volevo creare una esperienza intima per condividere la mia visione in un modo piu’ personale”, ha spiegato lo stilista. E davanti a mini-muffin, cappuccino e dietetiche coppette di frutti di bosco, il nuovo Ralph Cafe’ è riuscito a fare da sfondo a una linea di pezzi iconici tutti realizzati in Italia in perfetto stile Lauren: giacche militari da marina o da ussaro indossate su pantaloni palazzo molto fluidi, abiti di pelle da cocktail, molta seta, lame’, paillettes. Forte degli ultimi dati economici sopra le attese (+7% nell’ultimo trimestre 2018, con fatturato globale dell’anno di 6,2 miliardi di dollari), Ralph questa stagione ha tenuto a battesimo una nuova borsa, la RL 50, che si accompagnera’ alla ormai classica Ricky. Grafica la tavolozza: tutto nero, oro e bianco, quest’ultimo il colore delle suffragette indossato martedì da decine di deputate democratiche in Congresso per l’ultimo discorso sullo stato dell’unione di Donald Trump.

Ralph Lauren ha attinto all’archivio della maison, mescolando gli anni ’60 con i ’70, attraverso capi che puntano sull’elemento sartoriale per il giorno. Per la sera, il marchio propone invece degli abiti fluttuanti in oro e nero, con qualche tocco di bianco, in tessuti metal e iperdecorati da paillettes ricamate.

Creazioni per una donna dal sapore rétro, ma assolutamente moderna. Tailleur bianco, dalla foggia marinara, con la giacca ben sagomata in vita con gli alamari sulle spalle e il pantalone gamba larga. Un mood maschile, ma senza perdere di vista la femminilità.

E ancora, tute e abiti sotto il ginocchio, pantaloni e anche gonne. I top neri e oro brillano di una lucentezza inedita, in nome di contrasti a sorpresa.

Il total black si oppone al prezioso gold. Il nero domina nelle calzature con cinturino alla caviglia, fatta eccezione per alcune effetto damier. L’oro scintilla nei sandali da sera.

Gli uomini single hanno un odore corporeo più forte che attira le donne

Pubblicato il 10 Feb 2019 alle 6:09am

Gli uomini single hanno un odore più forte rispetto a quelli che sono fidanzati o sposati. E questo sembrerebbe giocare un ruolo importante a loro favore. Segnalerebbe questo loro stato alle donne rendendoli più attraenti e mascolini. A rilevarlo una ricerca scientifica condotta dalla Macquarie University, in Australia, pubblicata sulla rivista Frontiers in Psychology. (altro…)