febbraio 11th, 2019

Sanremo, il presidente Rai: “Il sistema di voto va corretto”. A pensarla così anche Baglioni “Se il festival vuol essere popolare a decidere sia solo il televoto”

Pubblicato il 11 Feb 2019 alle 1:19pm

Il direttore artistico Claudio Baglioni lo ha detto chiaramente in conferenza stampa due giorni fa, dopo le polemiche che sono emerse con il vincitore. “Se il festival vuol essere popolare, a decidere sia solo il televoto”. Adesso interviene anche il presidente della Rai, Marcello Foa, che senza troppi giri di parole, sottolinea: “C’è stata una sproporzione, un chiaro squilibrio tra il voto popolare e una giuria composta da poche decine di persone che ha provocato le polemiche. Il sistema di voto va corretto chiaramente”.

Il riferimento è naturalmente al caso di Ultimo, per le preferenze del televoto ribaltate dai voti delle giurie tecniche. Se alla fine ha vinto Mahmood, il pubblico da casa aveva premiato “I tuoi particolari” di Ultimo. “Questo sistema funziona o no? – ha detto Foa a ‘UnoMattina’ – Va corretto – ha spiegato chiaramente il presidente Rai – anche perché il pubblico si senta rappresentato. C’è stato, come sappiamo un ribaltamento del giudizio e ne va tenuto conto”.

Foa, si è detto poi molto colpito dalla partecipazione dei giovani: “C’è stato un livello altissimo di partecipazione sui social, ma anche nei dati d’ascolto, da parte dei giovanissimi che mancava da tanti anni. Soprattutto le ragazze sono state incantate da Sanremo. E questo è molto importante perché Sanremo è un punto di raccolta dello spirito nazionale e deve rimanere tale per tanti anni a venire”.

Come sappiamo anche il Codacons sostiene che si debba aprire un’indagine per il meccanismo di voti che ha premiato Mahmood. Secondo il Codacons “il voto del pubblico da casa è stato di fatto annullato e umiliato, con conseguenze enormi sul fronte economico, considerato che i telespettatori hanno speso soldi attraverso il televoto, un televoto reso inutile dalle decisioni delle altre giurie”. E questo perché per l’associazione che tutela i consumatori, il meccanismo con cui si è scelto Mahmood “sembra aver arrecato un danno a quegli utenti che da casa hanno espresso la propria preferenza (a pagamento) e potrebbe addirittura realizzare la fattispecie di pratica commerciale scorretta. In tal senso il Codacons depositerà formale esposto ad Antitrust affinché apra una indagine sulla classifica di Sanremo 2019”.

Secondo l’associazione dei consumatori, “durante la finalissima – ma se si osservano anche proiezioni precedenti in cui sin dall’inizio è risultato essere il favorito – il cantante Ultimo è risultato essere il più votato dal televoto, ottenendo il 46,5% dei voti del pubblico, addirittura 30 voti percentuali in più rispetto al vincitore Mahmood, che ha ottenuto solo il 14,1% delle preferenze. Nonostante tali numeri schiaccianti, il voto della sala stampa e della giuria d’onore ha ribaltato la classifica del televoto, assegnando la vittoria a Mahmood”.

A seguire i risultati di voto serata per serata

Sanremo 2019, votazioni prima serata (1-24)

CLASSIFICA TELEVOTO (40%): 1 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 17,99% 2 – Il Volo (“Musica che resta”) 17,21% 3 – Federica Carta e Shade (“Senza farlo apposta”) 5,27%

CLASSIFICA GIURIA DEMOSCOPICA (30%) 1 – Il Volo (“Musica che resta”) 2 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 3 – Loredana Bertè (“Cosa ti aspetti da me”)

CLASSIFICA SALA STAMPA (30%) 1 – Mahmood (“Soldi”) 2 – Simone Cristicchi (“Abbi cura di me”) 3 – Daniele Silvestri (“Argento vivo”)

CLASSIFICA PRIMA SERATA: 1 – Ultimo (“I tuoi particolari) 11,53% 2 – Il Volo (“Musica che resta”) 10, 72% 3 – Simone Cristicchi (“Abbi cura di me”) 6,43%

La prima serata di Sanremo 2019 vede primeggiare, fin dall’inizio, Mahmood in Sala Stampa. Il cantante però, grazie alle posizioni del televoto (21esimo) e della giuria demoscopica (19esimo), si deve accontentare soltanto dell’ottavo posto. Ottima terza posizione per Federica Carta e Shade al televoto ma i due, tuttavia, si fermano sul 12esimo gradino della classifica generale. Per la Sala Stampa, infatti, sono ultimi. Da segnalare il quarto posto al televoto dei Boomdabash che battono di un soffio Irama, quinto per il pubblico televotante. Anna Tatangelo è ultima al televoto con appena l’1.2% dei voti (22esima per la Sala Stampa, 15esima per la demoscopica).

Sanremo 2019, votazioni seconda serata (1-12) CLASSIFICA TELEVOTO (40%): 1 – Il Volo (“Musica che resta”) 38,32% 2 – Loredana Bertè (“Che cosa vuoi da me”) 8,12% 3 – Federica Carta e Shade (“Senza farlo apposta”) 7,29%

CLASSIFICA GIURIA DEMOSCOPICA (30%) 1 – Il Volo (“Musica che resta”) 2 – Loredana Bertè (“Che cosa vuoi da me”) 3 – Daniele Silvestri (“Argento vivo”)

CLASSIFICA SALA STAMPA (30%) 1 – Arisa (“Mi sento bene”) 2 – Daniele Silvestri (“Argento vivo”) 3 – Loredana Bertè (“Che cosa vuoi da me”)

CLASSIFICA SECONDA SERATA: 1 – Il Volo (“Musica che resta”) 21,51% 2 – Arisa (“Mi sento bene”) 12,78% 3 – Loredana Bertè (“Che cosa vuoi da me”) 12,35%

Nella seconda serata della kermesse canora si sono esibiti soltanto 12 artisti su 24. Il Volo è imbattibile al televoto e primo per giuria demoscopica, mentre Arisa riesce a conquistare la Sala Stampa (mentre è settima al televoto). Carta e Shade, anche in questo caso, sono nell’ultima posizione per la Sala Stampa, a dispetto del pubblico da casa che li premia ancora. Da segnalare Achille Lauro, penalizzato dalla demoscopica (dodicesimo) e quarto per televoto e Sala Stampa. Negrita ultimi per il televoto.

Sanremo 2019, votazioni terza serata (1-12) CLASSIFICA TELEVOTO (40%): 1 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 27,92% 2 – Irama (“La ragazza con il cuore di latta”) 14,62% 3 – Boomdabash (“Per un milione”) 11,42%

CLASSIFICA GIURIA DEMOSCOPICA (30%) 1 – Simone Cristicchi (“Abbi cura di me”) 2 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 3 -Irama (“La ragazza con il cuore di latta”)

CLASSIFICA SALA STAMPA (30%) 1 – Simone Cristicchi (“Abbi cura di me”) 2 – Mahmood (“Soldi”) 3 – Ultimo (“I tuoi particolari”)

CLASSIFICA TERZA SERATA: 1 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 19,90% 2 – Simone Cristicchi (“Abbi cura di me”) 13,99% 3 – Irama (“La ragazza con il cuore di latta”) 12,32%

Nel corso della terza serata del Festival si sono esibiti i 12 artisti (su 24) rimanenti. Per la Sala Stampa, Cristicchi ha la meglio sul futuro vincitore Mahmood (quarto nella classifica generale). Il televoto premia i Boomdabash, i quali si piazzano in terza posizione. Il gruppo, comunque sia, si ferma in sesta posizione per via della Sala Stampa (10^ posto). Ultimo compare nella top 3 di tutte e tre le giurie. Penultimo posto, al televoto, per Anna Tatangelo che riesce a precedere soltanto Motta.

Sanremo 2019, votazioni quarta serata serata (1-24) CLASSIFICA TELEVOTO (50%): 1 – Il Volo (“Musica che resta”) 22,35% 2 – Ultimo (“I tuoi particolari) 14,44% 3 – Irama (“La ragazza con il cuore di latta”) 8,38%

CLASSIFICA GIURIA D’ONORE (20%) 1 – Mahmood (“Soldi”) 2 – Daniele Silvestri (“Argento vivo”) 3 – Motta (“Dov’è l’Italia”)

CLASSIFICA SALA STAMPA (30%) 1 – Loredana Bertè (“Che cosa vuoi da me”) 2 – Arisa (“Mi sento bene”) 3 – Daniele Silvestri (“Argento vivo”)

CLASSIFICA QUARTA SERATA 1 – Il volo (“Musica che resta”) 12,47% 2 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 10,29% 3 – Mahmood (“Soldi”) 8,3o%

RISULTATO CUMULATO QUARTA SERATA CON SERATE PRECEDENTI: 1 – Il Volo (“Musica che resta”) 11,61% 2 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 10.29% 3 – Simone Cristicchi (“Abbi cura di me”) 6,63%

Nella quarta serata, dedicata ai duetti, la Giuria d’Onore subentra alla Giuria Demoscopica. Il Volo riesce a raggiungere la prima posizione nel cumulo dei voti di tutte e quattro le serate, così come Ultimo raggiunge la seconda posizione. Mahmood si ferma invece al terzo posto della classifica della serata, mentre è quinto in quella del cumulo totale. Nino D’Angelo e Livio Cori sono già al ventiquattresimo posto. Ultima al televoto Anna Tatangelo con appena l’1,05%. Caso curioso quello di Motta che vince la serata dei duetti per la Giuria d’Onore ma poi è terzo per la stessa giuria. Perchè?

Sanremo 2019, votazioni quinta serata (1-24) CLASSIFICA TELEVOTO (50%): 1 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 19,25% 2 – Il Volo (“Musica che resta”) 17,65% 3 – Loredana Bertè (“Che cosa vuoi da me”) 9,49%

CLASSIFICA GIURIA D’ONORE (20%) 1 – Mahmood (“Soldi”) 2 – Daniele Silvestri (“Argento vivo”) 3 – Arisa (“Mi sento bene”)

CLASSIFICA SALA STAMPA (30%) 1 – Loredana Bertè (“Che cosa vuoi da me”) 2 – Mahmood (“Soldi”) 3 – Daniele Silvestri (“Argento vivo”)

CLASSIFICA QUINTA SERATA: 1 – Mahmood (“Soldi”) 13,30% 2 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 12,92% 3 – Loredana Bertè (“Che cosa vuoi da me”) 10,35%

RISULTATO CUMULATO QUINTA SERATA CON VOTAZIONI PRECEDENTI: 1 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 11,72% 2 – Il Volo (“Musica che resta”) 10,54% 3 – Mahmood (“Soldi”) 9,85%

Prima della finalissima, la vittoria sembra essere in mano ad Ultimo, anche se il giovane non è in top 3 né per la Giuria d’Onore (6^) né per la Sala Stampa (6^). La Bertè non riesce a salire sul podio anche a causa della Giuria d’Onore, che la mette in sesta posizione a pari merito con Ultimo e prima di Cristicchi e de Il Volo. Irama, quarto al televoto, deve accontentarsi del 12esimo posto della Giuria d’Onore e del decimo posto della Sala Stampa.

Sanremo 2019, votazioni finalissima CLASSIFICA TELEVOTO (50%): 1 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 48,80% 2 – Il volo (“Musica che resta”) 30,36% 3 – Mahmood (“I tuoi particolari”) 20,95%

CLASSIFICA GIURIA D’ONORE (20%): 1 – Mahmood (“Soldi”) 2 – Ultimo (“I tuoi particolari”) – Il volo (“Musica che resta”) – EX AEQUO

CLASSIFICA SALA STAMPA (30%): 1- Mahmood (“Soldi”) 2- Ultimo (“I tuoi particolari”) 3- Il Volo (“Musica che resta”)

CLASSIFICA FINALISSIMA: 1 – Mahmood (“Soldi”) 47,15% 2 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 34,62% 3 – Il Volo (“Musica che resta”) 18,22%

CLASSIFICA E RISULTATO CUMULATO CON VOTAZIONI PRECEDENTI: 1 – Mahmood (“Soldi”) 38,92% 2 – Ultimo (“I tuoi particolari”) 35,56% 3 – Il Volo (“Musica che resta”) 25,53%

Il televoto a tre della finalissima premia Ultimo, ma la Sala Stampa e la Giuria D’Onore posizionano Mahmood al primo posto. Ultimo scivola così al secondo posto a causa dell’ex aequo raggiunto con Il Volo nella classifica della Giuria d’Onore.

Bafta 2019, chi ha vinto cosa

Pubblicato il 11 Feb 2019 alle 11:37am

I BAFTA, i più importanti premi britannici per il cinema (che premiano film di tutto il mondo) sono stati consegnati domenica sera alla Royal Albert Hall di Londra, durante una cerimonia condotta dall’attrice Joanna Lumley. I film della serata sono stati “La favorita” di Yorgos Lanthimos e Roma di Alfonso Cuarón, che probabilmente si prenderanno anche molti degli Oscar più importanti. (altro…)

Elezioni Abruzzo: vince il Centro Destra. Lega primo partito

Pubblicato il 11 Feb 2019 alle 11:11am

Il Centrodestra vince le elezioni regionali in Abruzzo, con un boom della Lega superiore alle previsioni. Sostanziale tenuta del Centrosinistra come coalizione (non bene il Pd come partito) e risultato nettamente deludente per i 5 Stelle. E’ la sintesi di quanto accaduto alle elezioni regionali in Abruzzo.

L’Abruzzo è ora la settimana regione italiana controllata dal Centrodestra insieme al vicino Molise, alle regioni del Nord (Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia) e Sicilia.

Marco Marsilio è il nuovo governatore, una vittoria schiacciante per il Centrodestra il cui candidato ottiene quasi il 48,02% dei voti.

A seguire Giovanni Legnini (Centrosinistra allargato) molto distanziato, il 31,45%.

Poco sopra il 20%, con il 20,05%, il candidato pentastellato Sara Marcozzi.

Nel dettaglio: la Lega di Matteo Salvini diventa il primo partito in Abruzzo con il 26% delle preferenze (i più ottimisti del Carroccio parlavano alla vigilia del 25). Vero e proprio balzo in avanti rispetto alle Politiche quando aveva ottenuto il 13,8%. M5S in caduta libera dal 39,85% del 4 marzo 2018 al 18% circa. Il Pd scende dal 13,82% al 12% circa. Forza Italia sotto il 10% e rispetto alle Politiche (14,44%) perdendo circa cinque punti. Bene Fratelli d’Italia, oltre il 5%, leggermente in crescita sulle elezioni del 4 marzo (5,03%).

Muore in ospedale, la famiglia denuncia 6 ore di attesa. Indagini in corso

Pubblicato il 11 Feb 2019 alle 7:42am

Ci sono indagini in corso da parte della Polizia di Napoli in relazione alla morte di E.E., di 72 anni, avvenuta l’altro ieri alle ore 21 nel Pronto Soccorso dell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta e per la quale i familiari hanno presentato una denuncia riferendo che l’uomo si trovava nel nosocomio dalle ore 14.30 (in codice giallo) per dolori addominali. (altro…)

Credono che sia influenza, invece è un cancro alle labbra

Pubblicato il 11 Feb 2019 alle 7:35am

Trattare un tumore alla bocca come una semplice escrescenza prima e un’influenza e poi. E’ questa l’assurda vicenda capitata a Clara van Heerden, donna di mezza età sudafricana, a cui dei medici incompetenti hanno rovinato la vita. Quella piccola protuberanza sul labbro esterno, continuava a poco a poco a crescere, fino a che non è divenuta una massa informe di diversi centimetri quadrati di superficie. Oltre a causare un serio danno di immagine alla donna l’ha costretta anche a sottoporsi ad una delicata operazione chirurgica, che si sarebbe potuta evitare se i medici che l’avevano visitata ben due anni prima, diagnosticandole un cancro.

Ora la povera Clara ha fatto causa all’ospedale Steve Biko di Pretoria: «Sono stata allo Steve Biko nel 2016, perché non mi hanno operata? Se lo avessero fatto a quest’ora avrei solo una piccola cicatrice».

La protuberanza iniziale le avevano detto che fosse dovuta al freddo, ed in due anni nessuno è riuscito a dirle invece che avesse un cancro.

Quali saranno i lavori più richiesti dal 2019 in poi?

Pubblicato il 11 Feb 2019 alle 6:32am

Secondo un’indagine condotta da Unioncamere e Anpal le imprese italiane , in un periodo che va dal 2019 al 2023, tra i 210 mila e 267 mila profili con specifiche competenze matematiche ed informatiche.

Nel settore sanitario, si parla di 323 mila – 357 mila persone. Mentre in quello della meccanica e robotica tra le 76 mila e 106 mila.

E ancora, nel settore energetico gli assunti dalle aziende potrebbero oscillare tra i 38mila e i 41mila. Infine, tra i lavori più richiesti del 2019 ci sono anche quelli nel campo della logistica e della mobilità, che dovrebbero portare tra le 78 mila e le 99 mila assunzioni.

Ecco, quindi, i lavori più richiesti per l’anno appena cominciato. Nel settore digitale saranno richiesti soprattutto Big Data Analyst, Cloud Computing Expert, Cyber Security Expert, Social Media Marketing Manager, Artificial Intelligence Systems Engineer e Business Intelligence Analyst.

Nel settore dell’ecosostenibile saranno richiesti soprattutto esperti del marketing ambientale, installatori di impianti a basso impatto ambientale ed esperti di acquisti “verdi”. Nel settore della cultura, docenti e traduttori, ma anche progettisti di corsi di formazione, esperti in comunicazione e marketing dei beni culturali e organizzatori di eventi culturali.

Nel settore della meccanica e della robotica: i tecnici per l’automazione, i progettisti di impianti industriali, i tecnici per la gestione e la manutenzione e l’uso di robot industriali e gli esperti di programmazione di macchine a controllo numerico. Infine, nel settore della logistica e dei trasporti serviranno soprattutto magazzinieri e responsabili di reparto, ma anche controllori del traffico aereo, navale e ferroviario e conducenti di mezzi pesanti. Insomma, tante le opportunità di lavoro; meglio formarsi, quindi, proprio in questi campi!

Dieta Le Boot Camp: promette di perdere 6 chili senza sacrifici, ecco perché

Pubblicato il 11 Feb 2019 alle 6:00am

Le Boot Camp è un regime alimentare che assicura di far perdere sino a sei chilogrammi in poco tempo e senza fare sforzi e sacrifici. Ad ideare questa dieta è stata Valérie Orsoni che ha realizzato questo metodo dopo essere stata per lungo tempo in sovrappeso.

Quattro le fasi di questo regime alimentare che vanno seguite con molta cautela e soprattutto tenacia.

La prima prevede due settimane di detox che permettono di eliminare le tossine e di ripartire in modo sano dopo la depurazione. In questa fase, consigliato il consumo di prugne secche, avocado, barbabietole, mele o carciofi. Da evitare invece carne, zucchero e alcol.

La seconda fase è quella di attacco, durante la quale si andranno ad eliminare i chili in eccesso e i fastidiosi cuscinetti della cellulite. La sua durata è veramente variabile e si tratta di un momento fondamentale per il dimagrimento. Ebbene, per riuscire a eliminare un gran numero di chili in eccesso fino al 75 per cento) bisogna tenere sotto controllo l’indice glicemico: più è basso meglio è. Tra gli alimenti da prediligere i carboidrati, ma integrali, e poi pesce azzurro, frutta e verdura. Un’alimentazione dunque corretta ma che deve essere accompagnata anche da attività fisica. Molto efficace, dice l’esperta, è la camminata veloce con 30 minuti al giorno, meglio se fatta a stomaco vuoto.

Terza fase, la Booster che ha la durata di una settimana: oltre al regime alimentare e alla camminata si possono aggiungere esercizi da fare in palestra oppure a casa.

Quarta ed ultima fase, equilibrio, in quanto si mantengono intatte le buone abitudini acquisite durante questo periodo e si aggiunge anche una giornata alla settimana dedicata solo al detox.

Da non dimenticare l’infuso da bere ogni mattina realizzato con il grano saraceno tostato: il Sobacha dal gusto gradevole che aiuta a velocizzare il senso di sazietà.

Per saperne di più consultare il libro o il sito web al link https://www.lebootcamp.com/it