Yoga, gli esercizi facili per il mal di schiena da fare a casa

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 14 Mar 2019 alle ore 12:57pm

Lo yoga è una disciplina molto antica, nasce in India ma affonda le sue radici nella millenaria filosofia vedica, che a sua volta è alla base di tradizioni come induismo, buddismo e tantra.

La parola yoga deriva dal termine sanscrito yuj, che significa “unire”, “unione”. Anche le parole italiane “coniugare” e “giogo”, per esempio, hanno la stessa radice.

Che cosa unisce, lo yoga?

Lo yoga è il legame che mette in equilibrio gli opposti, li riconcilia e li conduce al completamento: unisce il corpo e la mente, ma anche gli individui tra di loro e l’individuo con la coscienza universale.

Lo yoga è una pratica molto diffusa anche in Italia, una forma di ginnastica, uno stretching per tonificare il corpo e ridurre lo stress. Lo yoga porta indubbiamente molti benefici a livello psicofisico, lavorando su ossa, muscoli e articolazioni, ovvero sula struttura del nostro corpo, e sugli organi interni e sulla circolazione. Con la pratica regolare, ci si rende conto che oltre a sciogliere le tensioni e a rinforzare la muscolatura lo yoga aiuta anche a concentrare la mente e a comprendere meglio il nostro organismo e la sua energia.

Il senso di pace, di benessere e di risveglio delle energie che si prova durante e dopo questa pratica rivela la natura di questa disciplina: un percorso di crescita personale che porta alla consapevolezza di sé, all’armonia con noi stessi e con ciò che ci circonda.

Se soffrite di mal di schiena provate dunque a fare a casa o all’aperto in giardino, questi semplici ed essenziali esercizi.

Il vostro mal di schiena può essere legato a tante cose: stress, insicurezza, fatiche quotidiane che la nostra colonna vertebrale è costretta a sopportare, come una postura errata, se state tutto il giorno troppo in piedi o troppo sedute in ufficio a lavorare.

Lo yoga è molto utile per i dolori alla zona cervicale, dorsale, lombare e sacrale: esistono posizioni yoga adatte a qualsiasi dolore dal collo in giù.

Noi vi proponiamo quelli contro il mal di schiena, per sciogliere le tensioni e rafforzare i muscoli.

Utilizzate un tappetino e assicuratevi di seguire tutte le indicazioni da noi date: con un po’ di esercizio riuscirete a raggiungere prestissimo ottimi risultati! Sono semplicissimi da realizzare!

1. La posizione della montagna

Questo esercizio è fondamentale per imparare a stare in piedi correttamente: molto spesso la postura non è corretta ed è causa di fastidi e dolori alla schiena perché causa squilibri che si ripercuotono poi su tutta la colonna vertebrale.

– Mettetevi in piedi sul tappetino con i piedi ben uniti, cercando di stendere bene il piede finché tutta la base non toccherà per terra.

– Spostate leggermente il peso in avanti e alzate un poco i talloni, quindi fate lo stesso indietro, alzando leggermente le punte delle dita.

– Fate lo stesso andando anche verso sinistra, sollevando leggermente la parte destra del piede. Infine spostate il peso a destra alzando il piede partendo dalla sinistra.

– Stabilizzate la posizione, contraendo leggermente le cosce e spingendo il coccige verso il basso. Aprite il torace e tenete la schiena ben dritta e allungata. Respirate profondamente e tenete la posizione per circa 1 minuto, aumentando il tempo via via.

– Potete tenere le mani alzate sopra la testa, o sollevare le braccia e unire i palmi, oppure tenere le mani lungo i fianchi.

2. La posizione del cobra

Questo esercizio vi aiuta a svolgere il movimento opposto, flettendo la schiena all’indietro per dare maggiore flessibilità all’intera colonna vertebrale.

– Stendetevi a pancia in giù sul tappetino con le gambe unite e allungate bene le dita dei piedi.

– Appoggiate le mani sotto le spalle tenendo i gomiti stretti ai lati del corpo.

– Spingete le mani a terra e sollevate il petto, contraete leggermente i glutei e spingete a terra il bacino. Evitate di inarcare le spalle, che devono essere ben aperte.

– Muovetevi lentamente, senza spingere troppo: portate la testa indietro e mantenete la posizione per qualche secondo. Allungate pian piano i tempi per ottenere maggiori benefici.

3. La posizione del gatto

Questa posizione è molto utile per allungare e distendere tutti i muscoli della schiena, a partire dal collo fino ad arrivare al coccige. Va eseguita lentamente, cercando di tendere il più possibile tutti i muscoli che sono coinvolti.

– Mettetevi a quattro zampe, con le braccia aperte all’altezza delle spalle e le ginocchia leggermente divaricate.

– Sollevate la testa, alzate lo sguardo e allargate il bacino tenendo le braccia distese.

– Espirando, spingete le mani a terra, piegate la testa tra le spalle e arrotondate la colonna vertebrale formando una curva. Tenete in basso il sedere e torna lentamente nella posizione iniziale.

– Ripetete lentamente più volte la posizione del gatto, respirando e allungando i muscoli il più possibile.