Come dimagrire con i cibi antinfiammatori

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Mar 2019 alle ore 6:13am

Un’alimentazione in cui siano presenti antiossidanti, fibre e grassi buoni, grazie alla loro azione antinfiammatoria, favorisce la salute dell’organismo e il peso forma.

I chili in eccesso, dipendono anche da uno stato di infiammazione causato da un accumulo di tossine nell’organismo dovuto a eccessi alimentari, stress e stili di vita errati che affaticano e rallentano il funzionamento dell’organismo.

I cibi che aiutano a combattere le infiammazioni e mantenere il peso forma.

Yogurt al naturale
I probiotici contenuti nello yogurt aiutano a combattere le infiammazioni della mucosa intestinale.
Favoriscono la proliferazione dei batteri buoni che sono presenti nel nostro intestino.

Sardine
Fonte di acidi grassi essenziali, gli Omega 3 hanno un’eccellente azione antiossidante e antinfiammatoria.
Ricchi di omega 3 anche il salmone, l’aringa, lo sgombro e le alici.

Riso nero
Chiamato anche come riso Venere, rispetto a quello bianco, fornisce una gran quantità di antiossidanti e fibre, che hanno un’eccellente azione antinfiammatoria.
Per evitare la perdita delle sue preziose proprietà è opportuno farlo bollire in molta acqua. In alternativa, cuocerlo al vapore o tostarlo.
Da mangiare con verdure ricche di sostanze che aiutano a contrastare l’infiammazione.

Barbabietola rossa
Ha la sua radice ricca di sostanze antinfiammatorie come i flavonoidi, tra cui le antocianine, e vitamina C.
Le foglie assicurano betacarotene (precursore della vitamina A).
Tutte queste sostanze grazie alla loro eccellente azione antiossidante contrastano l’azione dannosa dei radicali liberi e proteggono dallo stress ossidativo. Svolgono un’azione antiossidante ed antinfiammatoria. Sono un’ottima fonte di grassi “buoni” perchè ricchi di Omega 3.
Assicurano anche il pieno di vitamina E, che aiuta a contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi.