Tartaro e denti gialli, cosa fare? I rimedi naturali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 28 Mar 2019 alle ore 6:55am

Il tartaro oltre ad essere un problema estetico può essere causa di carie. Una corretta igiene orale è fondamentale al fine di tenere lontano il tartaro, ma anche infezioni del cavo orale.

In casi meno gravi o per far si che dopo la pulizia dall’igienista dentale il tartaro non si riformi o non si creino aloni gialli, ci sono dei rimedi naturali molto efficaci per contrastare il problema e avere sempre denti bianchi.

– Succo di limone. Il limone, per via della sua acidità va sempre diluito, possibilmente in acqua tiepida. Fatto effettuare degli sciacqui che aiutano a disinfettare la bocca. Un rimedio da utilizzare una o due volte a settimana e senza mai eccedere al fine di non macchiare i denti.

– Bicarbonato e acqua ossigenata. Questi due rimedi, insieme aiutano a sbiancare i denti e a distruggere gli eventuali batteri che sono presenti in bocca. Mescolare un grammo di bicarbonato con un cucchiaino di acqua ossigenata e stendere la pasta ottenuta sullo spazzolino, passandolo sui denti come si fa normalmente per pulirli. È una tecnica che va usata una o due volte a settimana al fine di proteggere i denti senza rovinarli.

– Una mela al giorno. Mangiare una mela al giorno fa bene alla salute in generale e anche a tenere lontano il tartaro. Basta consumarle dopo i pasti ed il sorriso ne gioverà. In alternativa si possono consumare anche fragole ed ortaggi crudi come sedano o finocchio.

Al fine di evitare la formazione del tartaro è utile evitare di mangiare cibi troppo ricchi di zuccheri e bevande zuccherate e gassate, evitare di fumare e di bere alcolici che possono anche ingiallire i denti come avviene anche con un consumo smisurato di tè e caffè. Bere subito dell’acqua e, quando possibile, spazzolare per bene i denti al fine di allontanare i rischi di una nuova formazione di tartaro.