aprile 14th, 2019

Terapia genica contro malattia rara e cellule del sangue

Pubblicato il 14 Apr 2019 alle 12:29pm

La terapia genica si conferma una cura molto efficace anche per la sindrome di Wiskott-Aldrich, malattia genetica rara e potenzialmente fatale che colpisce cellule del sangue. A dimostrarlo i risultati dello studio clinico pubblicato in questi giorni su Lancet Haematology e coordinato da Alessandro Aiuti, professore di Pediatria presso l’Università Vita-Salute San Raffaele e vice direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica (SR-Tiget). (altro…)

Claudio Baglioni, grande successo anche per la 4^ e 5^ data milanese di “Al Centro”, tour trionfale con oltre 400mila spettatori e Best Show 2018

Pubblicato il 14 Apr 2019 alle 11:51am

Claudio Baglioni con il suo “Al Centro Tour”, che ha fatto il tutto esaurito anche a Milano al Mediolanum Forum di Assago, il 12 e il 13 aprile, dopo le tre date milanesi tenute lo scorso autunno, e le altre in 35 in diverse città italiane continua ora il suo cammino fino al prossimo 26 aprile, con la seconda parte e ultima data del tour trionfale, che ha visto il cantautore romano esibirsi in questi giorni anche all’estero a Bruxelles e a Zurigo. (altro…)

Allarme pediatri Usa: “Non usate quella culla è pericolosa, ha causato la morte di 32 bambini”

Pubblicato il 14 Apr 2019 alle 7:46am

“Quella culla è pericolosa, ha causato la morte di 32 bambini”. Nel mirino dei pediatri Usa un seggiolino che dondola i neonati riproducendo contemporaneamente una musichina rilassante.

Come riporta Il Fatto Quotidiano, l’American Academy of Pediatrics lancia l’allarme in particolare sul Fisher-Price Rock ‘n Play Sleeper e chiede il ritiro immediato del prodotto dal mercato. “Quando i genitori acquistano un prodotto per i loro neonati o per i loro bambini pensano che il fatto di comprarlo in un negozio lo renda automaticamente sicuro”, sostiene Kyle Yasuda, presidente dell’associazione, “Sfortunatamente non è questo il caso. Ci sono prove convincenti del fatto che mette a rischio le vite dei bambini. Per questo la Consumer Product Safety Commission deve provvedere immediatamente al ritiro dal mercato statunitense così da prevenire future tragedie”.

Tra il 2011 e il 2018 sono stati almeno 32 i neonati morti per asfissia: secondo i medici, infatti, se il bimbo molto piccolo dovesse girarsi mentre dorme, rischierebbe di restare col volto schiacciato contro il cuscino e di morire soffocato. L’azienda ha assicurato che procederà al controllo del prodotto e che collaborerà con autorità e associazione per prevenire tragedie come queste. La Consumer Product Safety Commission ha intanto invitato i genitori a non usare i seggiolini fino a quando i loro bimbi non avranno raggiunto i tre mesi di vita o comunque non abbiano sviluppato la capacità di girarsi da soli.

La prima volta a 15 anni

Pubblicato il 14 Apr 2019 alle 6:40am

I ragazzi di oggi, arrivano alla loro prima volta impreparati perché in casa non si parla di sesso.

Solo un ragazzo su 5 se ha un dubbio chiede ai genitori. A scuola non se ne parla proprio e tutti gli altri vanno sul web, nella speranza di scoprire e capirci qualche cosa di più.

I giovani e la sessualità è il tema dell’indagine condotta da Skuola.net, con il Laboratorio di studi longitudinali in Psicologia dello sviluppo dell’universit&a.

Tra l’altro dati provenienti da un’indagine condotta da Gfk Eurisko sono alquanto sconfortanti: nel 40% dei casi le giovani donne italiane non utilizzano alcun metodo contraccettivo e solo una ragazza su quattro trae le informazioni fondamentale sulla propria sessualità dall’ambito familiare. Nonostante ciò, cresca il livello culturale ed economico, il sesso mostra ancora di essere vissuto come un tabù e con troppa superficialità.

Tante infatti le malattie sessualmente trasmissibili e le gravidanza indesiderate anche in giovane età, a causa del “fai da te”. I giovani, dunque, crescono in una cultura completamente sbagliata da un punto di vista sessuale, troppo abbandonati ai consigli degli amici e di ciò che trovano in rete. Non hanno ancora un filtro critico adeguato per valutare ciò che è giusto e ciò che non lo è, e cercano i rimedi, emozioni e sensazioni troppo forti da gestire nel silenzio della propria stanza.