aprile 22nd, 2019

22 aprile l’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra, tanti gli eventi organizzati anche in Italia

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 10:43am

Oggi 22 aprile è l’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra istituita dalle Nazioni Unite per sollevare l’attenzione sulla tutela del pianeta. Sulla scia dell’interesse acceso dai giovani, i loro appelli e soprattutto da Greta Thunberg, la Giornata della Terra assume un significato ancora più vasto e significativo, alla vigilia dei suoi 50 anni, confermandosi come la più grande manifestazione ambientalista del mondo, con 193 Paesi e 22.000 organizzazioni coinvolti, per un totale di un miliardo di cittadini. Tema di quest’anno scelto, le specie minacciate di estinzione e su questo filo conduttore sono davvero numerosissime le iniziative organizzate nei Paesi promotori.

Tra i tanti appuntamenti in programma anche in Italia, a partire dal 21 aprile, l’escursione organizzata a Vaperga (Torino), la gara di golf di Brissogne (Valle d’Aosta) e quella di orientamento a Soave (Verona); eventi all’aria aperta anche a Pescia (Pistoia) e a Castigione della Pescaia (Grosseto), mentre Corridonia (Macerata) celebra con un concerto e il Museo delle Terre d’Italia di Abanella (Salerno) apre le porte al pubblico.

A Roma poi, non poteva di certo mancare il Concerto per la Terra, dal 25 al 29 aprile; a Terracina (Latina) con i 16 chilometri della Pedagnalonga e Napoli con il Festival delle Arti per la Terra, in corso fino al 6 maggio. In Sardegna, poi, nel Parco Naturalistico Archeologico Sa Fogaia i protagonisti sono gli alberi, i libri lo sono il 26 aprile a Serravalle Scrivia (Alessandria) e le scuole a Capo d’Orlando (Messina). Il 27 è la volta del concerto organizzato a Seren Del Grappa e le scuole scendono in campo a Tricase (Lecce). Il primo maggio a Cutrofiano (Lecce) si terrà poi la seconda edizione della Pedalata per la Terra che si chiuderà il 5 maggio a Francavilla Fontana (Brindisi) con la Earth Day Run.

Come perdere 4 chili con la dieta del riso in soli 3 giorni

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 10:17am

Se volete perdere 4 chili in soli 3 giorni potete ricorrere alla dieta del riso. Mettervi sotto regime alimentare per depurarvi dopo festività pasquali. Ma senza l’obbligo di dover spendere tanto tempo in preparazioni elaborate. (altro…)

Milano, accumulatori seriali è allarme

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 8:38am

Si vedono nei programmi tv, vivono in case affollate da oggetti che ne occupano ogni angolo. Sembrano tanto lontani da noi e dalla nostra realtà e invece li abbiamo anche nelle nostre città. (altro…)

E’ di Borgomanero lo specialista che ha brevettato gli occhiali che individuano i tumori al cavo orale

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 8:37am

Inventati da un medico dell’ospedale di Borgomanero i Goccles (Glasses for oral cancer – curing light exposed – screening), gli occhiali che permettono di arrivare ad una diagnosi precoce del tumore del cavo orale. La scoperta è del dottor Francesco Di Nardo, 34enne sorrentino e dirigente medico del presidio ospedaliero borgomanerese dell’Asl di Novara.

Una vera e propria rivoluzione in campo scientifico e tecnologico, che ci ha fatto guadagnare il secondo posto dell’Edison Annual Award 2019 a New York.

“Goccles” è un occhiale dotato di filtri ottici speciali per la prevenzione dei tumori del cavo orale, capace di evidenziare lesioni precancerose o sospette allo stadio precoce. Per poter essere utilizzato ha bisogno di una fonte luminosa non sofisticata, quali le lampade fotopolimerizzanti già presenti in tutti gli studi odontoiatrici; non è un dispositivo invasivo per il paziente e consente una valutazione dello stato di salute della mucosa orale in soli 60 secondi.

La casa che li produce è Pierrel Pharma, provider globale dell’industria farmaceutica, bio-farmaceutica e del life science, specializzato nella produzione farmaceutica (Divisione Contract Manufacturing), e nello sviluppo, registrazione e licensing di nuovi farmaci e dispositivi medici (Divisione Pharma).

“L’idea – ha spiegato il dotto Francesco di Nardo – è nata durante il percorso di studi all’Università Cattolica di Roma, mentre frequentavo l’Unità Operativa di Chirurgia Maxillo Facciale del Policlinico Gemelli e preparavo la tesi con il dott. Alessandro Moro e il prof. Sandro Pelo. Dalla consapevolezza delle scarse probabilità di guarigione dei pazienti operati per tumore del cavo orale in stadio avanzato, la nostra attenzione si è spostata dal trattamento chirurgico alla prevenzione precoce. Insieme al dott. Moro e al prof. Pelo siamo partiti dal fenomeno dell’autofluorescenza che permette di vedere alcune alterazioni della mucosa orale e ci siamo resi conto che sfruttando la luce della lampada che già si trova negli studi dentistici era possibile individuare le lesioni precancerose ad un costo accessibile utilizzando dei filtri ottici di nostra creazione. Col supporto del centro ricerca dell’Università Cattolica abbiamo sperimentato i ‘Goccles’ sui pazienti del Policlinico Gemelli, con risultati incoraggianti. Successivamente sono state interpellate e coinvolte nella ricerca la Fondazione Irccs Ca’ Granda dell’Università degli Studi di Milano, l’Università degli Studi di Napoli Federico II e il Nuovo Ospedale San Giovanni Battista di Foligno per un’ulteriore sperimentazione. Gli esiti di questo studio multicentrico hanno confermato i nostri risultati e oggi la Pierrel Pharma ha portato il prodotto sul mercato donandogli un look attento allo stile e tanti accessori, in un packaging moderno”.

Tumori: Oms, ecco quali fattori incidono

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 8:18am

Uno studio condotto dal Centro internazionale per la ricerca sui tumori dell’Oms su dati raccolti da oltre 70 istituti scientifici nel mondo rivela infatti che esistono nuovi aspetti della malattia sinora non considerati. La pubblicazione vuole mettere in risalto soprattutto le importanti variazioni di sopravvivenza che avvengono tra i malati di cancro nei vari Paesi del mondo e tra i diversi gruppi sociali. (altro…)

Cuore, saltare la prima colazione e mangiare tardi la sera fa male

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 7:27am

Bisogna iniziare la giornata con una bella colazione nutriente altrimenti si possono avere dei seri rischi per il cuore, come del resto, cenare molto tardi la sera. (altro…)