Ricerca britannica ha dimostrato che basta un test delle urine per identificare i virus dell’HPV

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Mag 2019 alle ore 6:27am

Un semplice test delle urine potrebbe sostituire l’attuale pap test nella diagnosi dell’hpv. Potrebbe essere fatto in casa e poi portato subito in laboratorio per le dovute e necessarie analisi. È questo quanto emerso da uno studio condotto dall’Università di Manchester, in Gran Bretagna.

I ricercatori sostengono che molte donne trovano imbarazzante sottoporsi al pap test, mentre l’esame delle urine è il più facile in assoluto, insieme a quello della saliva, e dunque più pratico e meno preoccupante da fare, dal punto di vista emotivo.

La ricerca inglese
Per raggiungere i loro risultati i ricercatori hanno analizzato i dati raccolti su 104 donne, che erano pazienti del St Mary’s Hospital di Manchester. Si trovavano ricoverate nella struttura per un sospetto tumore alla cervice dell’utero. Le donne hanno fatto sia il test delle urine, sia un pap test. L’esame del DNA ha rivelato che circa i due terzi delle donne erano infettate da un tipo ad alto rischio di Papilloma Virus Umano. Un terzo di loro era stato colpito dai ceppi 16 e 18 che sono quelli che alzano notevolmente il rischio di tumore alla cervice dell’utero.

I risultati dello studio?
I risultati dello studio in questione hanno dimostrato che sia il test delle urine, sia il pap test avevano identificato l’infezione. Ora serve uno studio maggiore con un campione maggiore di donne, per avere ulteriore certezza della sua efficacia, prima di brevettarlo e metterlo in commercio.