Alga spirulina, un’alleata contro la pressione bassa e spossatezza fisica

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Mag 2019 alle ore 8:00am


L’alga Spirulina è una microalga, un organismo unicellulare molto importante che contiene al suo interno un contenuto altissimo di proteine e annovera tutti e 21 gli amminoacidi. Già nell’antichità utilizzata come alimento e medicamento.

Ha una capacità di proliferare e di produrre numerosi composti bioattivi come polisaccaridi, amido, proteine, acidi grassi, carotenoidi, antiossidanti, enzimi, polimeri, peptidi e steroli. I settori di utilizzo sono numerosissimi: dall’alimentare alla cosmesi, dall’agricoltura al biocarburante.

Tra le vitamine che contiene troviamo il tocoferolo, il Β-carotene, l’inositolo ed alcune vitamine del gruppo B. Discreto anche il contenuto di minerali, tra i quali non rientra però lo iodio, elemento che abbonda soprattutto nelle alghe marine (fucus e laminaria).

L’accoppiata vitaminica ACE (carotenoidi, acido ascorbico e tocoferolo) + ficobiline ed altri pigmenti (es. clorofilla), conferisce alla Spirulina proprietà antiossidanti degne di nota. Grazie a queste sue caratteristiche l’alga Spirulina è potenzialmente in grado di proteggere dai radicali liberi e dai danni che questi causano all’organismo (invecchiamento precoce, malattie neurodegenerative, alcune forme tumorali e malattia aterosclerotica)

Numerosi studi e test stanno cercando di approfondire e dimostrare che questa alga cura anche problemi digestivi.

Definita “il cibo del futuro”, l’alga spirulina, è sul podio dei superfood scelti anche dalla NASA per alimentare gli astronauti nello spazio.

Secondo alcuni, questa microalga d’acqua dolce è un alimento completo, con un buon tenore proteico, tutti gli aminoacidi essenziali, gli antiossidanti, oltre a potassio, calcio, magnesio, ferro, manganese, fosforo, selenio, sodio e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina A, C, D e vitamina E. Le sue proprietà energizzanti fanno dell’alga spirulina un alimento assunto nei casi di astenia, stanchezza, convalescenza.

Molto in voga tra gli sportivi e tra chi desidera raggiungere in fretta il proprio peso forma o cerca un’alternativa naturale agli integratori multivitaminici-minerali e ricostituenti di sintesi. L’alga spirulina viene sfruttata anche per sostenere la produzione energetica durante uno sforzo muscolare particolarmente intenso.

I più noti benefici dell’alga spirulina

– Di valido aiuto per tenere sotto controllo il diabete: riducendo infatti i livelli di zuccheri nel sangue.
– Un aiuto per il rafforzamento delle difese immunitarie: la presenza di magnesio e ferro migliora la risposta del sistema immunitario all’attacco di agenti patogeni. La ficocianina (la sostanza che conferisce all’alga il suo colore azzurro-verde) incrementa invece la produzione di anticorpi. La vitamina C rinforza le difese dell’organismo.
– Alleata contro l’anemia: un’alta concentrazione di vitamina B12, che interviene nella sintesi dell’emoglobina, contribuisce poi a contrastare l’anemia, patologia che può essere legata proprio alla carenza di vitamina B12.
– Aiuta cuore e pressione sanguigna: gli acidi grassi del gruppo omega 3 hanno proprietà anticoagulanti e vasodilatatrici. Queste sostanze contribuiscono a favorire la fluidità del sangue ostacolando la formazione di coaguli. Le xantofille (sostanze naturali appartenenti alla famiglia dei carotenoidi) regolano la pressione agendo sulle sostanze responsabili della vasocostrizione dei gruppi sanguigni. Queste azioni fanno sì che l’alga spirulina sia considerata da alcuni un apporto benefico nel contrastare l’insorgenza di malattie cardiache.
– Ha valide proprietà dimagranti: la fenilalanina in esso contenuta (amminoacido che partecipa alla costituzione delle proteine) contribuisce a indurre il senso di sazietà permettendo di regolare la quantità di cibo da assumere quando si segue una dieta dimagrante.
– Stimola la flora batterica: le capacità depurative e disintossicanti dei principi contenuti nell’alga spirulina fanno bene all’apparato digerente, prevenendo le infezioni. La spirulina stimola inoltre flora batterica intestinale e può essere di aiuto in caso di colite.