giugno 1st, 2019

Marco Carta accusato per furto, giudice non convalida il fermo “non sono stato io”, ma è indagato e rinviato a giudizio

Pubblicato il 01 Giu 2019 alle 8:49pm

Marco Carta accusato ieri sera di furto aggravato alla Rinascente non sarebbe stato lui l’autore del furto, ma un’altra persona che era con lui: “Non sono stato io a rubare, per fortuna è andato tutto bene, sono felice di poterlo dire. Adesso vado a casa, sono un po’ scosso, le magliette non ce le ho io, l’hanno visto tutti”.

A chi gli ha chiesto chi fosse la persona coinvolta nel furto ha risposto: “Non mi va di dirlo, non faccio la spia”. Carta è stato sottoposto ad un processo per direttissima dopo essere stato agli arresti domiciliari per tutta la mattinata di oggi.

Carta a quanto pare sarebbe stato fermato mentre si trovava insieme ad una donna di 53 anni. La merce rubata, sei maglie firmate hanno un valore commerciale di 1.200 euro. Alla luce di ciò, in fase processuale, il giudice non ha convalidato l’arresto nei suoi confronti. “E’ stata chiarita la totale estraneità di Marco Carta. Lui è estraneo a qualsiasi addebito. Il fatto è attribuibile ad altri soggetti, lui è totalmente estraneo, è stato acclarato dal giudice. Marco è una bravissima persona”, spiega l’avvocato del cantante uscendo dall’aula.

Tuttavia, il cantante rimane indagato ed è stato rinviato a giudizio. Carta è stato preso di mira sulla sua pagina facebook con insulti e con battute ironiche su quanto accaduto. Adesso può tornare a casa in un certo qual modo più sereno. Il procedimento penale invece andrà avanti sia per lui sia per la persona accusata del furto degli indumenti rubati.

Arrestato Marco Carta per furto a Milano

Pubblicato il 01 Giu 2019 alle 12:25pm

Il cantante Marco Carta è stato arrestato venerdì sera, insieme a una donna di 53 anni, per furto aggravato alla Rinascente di piazza del Duomo a Milano. Stava uscendo dal grande magazzino con sei magliette del valore complessivo di 1.200 euro a cui aveva tolto l’antitaccheggio, ma non la placchetta flessibile che ha suonato all’uscita.

Arrestato dalla Polizia locale, l’ex vincitore di Sanremo, Amici e Tale e Quale Show, 34 anni, da ieri sera è agli arresti domiciliari come del resto anche per la donna che era con lui.

In giornata il processo per direttissima.

Il cantante aveva postato l’ultima sua story su Instagram proprio ieri, venerdì 31 maggio e proprio da piazza Duomo, a Milano. «Pattinaggio alternativo», recita la didascalia mentre nel video si vede una bambina scivolare sul pavimento, trascinata dalla madre. Una story ironica, fatta poco prima di venire arrestato.

Il 21 maggio scorso, giorno del suo compleanno, Marco Carta era stato ospite nel salotto di Caterina Balivo. «Un compleanno indimenticabile! Grazie a @caterinabalivo @vienidamerai e @rai1official quest’anno siamo stati tanto insieme perché ci siamo sentiti come una famiglia. Grazie a tutti per gli auguri di compleanno, grazie a tutti i miei amici e grazie al mio amore ❤️», aveva scritto su facebook l’artista sardo.

Bambini: in Italia un decesso a settimana per soffocamento

Pubblicato il 01 Giu 2019 alle 10:32am

In Italia sono veramente tanti i bambini che muoiono nel nostro Paese a causa di soffocamento da cibo o oggetti piccoli ingoiati. Se ne stima una caso a settimana, come spiega anche il 118, che potrebbe essere evitato seguendo dei semplici ed efficaci accorgimenti. Manovre di ostruzione o rivolgendosi subito a personale qualificato.

Gli esperti del pronto soccorso sottolineano che i bambini infatti, non devono essere mai lasciati da soli quando stanno mangiando.

E’ indispensabile per questo, evitare, almeno fino all’età di 5 anni, di far mangiare cibi troppo grossi (come pezzi di carne), non adeguatamente tagliuzzati (il cui diametro non superi i 5 millimetri nei più piccoli e 1 cm nei più grandi), in particolare quando sono lisci, rotondi (acini d’uva, olive), o cilindrici (pezzi di wurstel). E comunque evitare sempre che possano essere messi in bocca cibi con ossicini, caramelle, gomme da masticare, giocattoli o pezzi di essi, monete, batterie piccole a bottone.

I genitori e i familiari riconoscere subito i segni tipici da ostruzione delle vie aeree o dell’arresto cardiaco: come nel caso del bambino che non piange (quando molto piccolo), non emette suoni (non parla, non tossisce), cambia improvvisamente colore (il volto e le labbra diventano cianotiche, ossia di colore viola, grigio), perde rapidamente coscienza o smette anche di respirare (torace immobile). In questi casi, chiamare subito il 118 diventa una priorità assoluta potenzialmente salvavita. Il telefono deve essere messo a viva voce per rimanere in contatto con gli operatori durante tutto il tempo d’arrivo dei soccorsi.

Ricerca italiana sul podio al congresso mondiale di oncologia in Usa

Pubblicato il 01 Giu 2019 alle 7:46am

La ricerca italiana è sul podio del 55/o Congresso mondiale della Società americana di oncologia clinica (Asco), il maggiore appuntamento del settore, in corso a Chicago dal 31 maggio: otto, quest’anno, i giovani ricercatori italiani ai quali verrà attribuito il prestigioso premio Merit Award per la rilevanza dei loro studi. Tra i premiati il trentunenne Daniele Rossini, dell’Azienda ospedaliera universitaria di Pisa, che riceve il riconoscimento per il terzo anno consecutivo.

“Per me è un’enorme soddisfazione – afferma Rossini all’ANSA – soprattutto perché il nostro studio, frutto di un lavoro di squadra, evidenzia dei risultati immediatamente applicabili ai pazienti, portando dunque ad un miglioramento concreto della vita dei malati”. Il lavoro, che sarà presentato all’Asco, segna un passo in avanti nella lotta contro il cancro al colon retto, la seconda forma tumorale più diffusa in Italia, con 51.300 nuovi casi ogni anno.

“Abbiamo dimostrato – spiega ancora il giovane ricercatore – che somministrare la chemioterapia in prima linea, ovvero a pazienti con malattia metastatica e che non hanno mai effettuato una chemio, utilizzando contemporaneamente tutte le molecole disponibili e che prima venivano somministrate per stadi successivi, è la miglior strategia in termini di sopravvivenza, facendo registrare in media un periodo di un anno libero da progressione della malattia”.

“Il ‘mix’ chemioterapico – prosegue Rossini – si è rivelato essere ulteriormente efficace se riproposto per altre due volte dopo una nuova progressione del tumore. Per questo motivo, stiamo facendo importanti passi avanti verso la stabilizzazione e cronicizzazione di questo tipo di cancro, finora tra i più aggressivi al mondo”. Una ricerca per la quale Rossini – premiato negli anni scorsi sempre per le sue ricerche su questo tipo di tumore – riceverà il Merit Award, assieme ad altre due giovani ricercatrici dello stesso team: Gemma Zucchelli e Federica Marmorino. Il “mio obiettivo – afferma Rossini – è proseguire il mio lavoro in Italia. Spero di riuscirci”.

Ed è sempre per innovative ricerche fatte sul cancro al colon retto riceveranno il premio anche Alessandra Calegari e Brunella Di Stefano, della Fondazione Policlinico universitario Gemelli-Università Cattolica.

Laura Pausini e Biagio Antonacci, al via da Bari, il tour insieme negli stadi dal prossimo 26 Giugno

Pubblicato il 01 Giu 2019 alle 7:09am

Manca meno di un mese al via del tour di Laura e Biagio. LAURA BIAGIO STADI 2019 parte il prossimo 26 giugno da Bari con uno show ricco di grandi sorprese, che vedrà per la prima volta insieme, i due grandi protagonisti della musica italiana, condividere lo stesso palco, non per un duetto, ma un intero concerto insieme!

Laura e Biagio in queste settimane stanno lavorando duramente ad una scaletta imperdibile, che travolgerà il pubblico, e ad una serie di effetti speciali originali che stanno prendendo forma grazie anche a alla direzione artistica di Luca Tommassini.

Un video delle prove, uscito pochi giorni fa, svela le voci dei due artisti che si fondono sui nuovi arrangiamenti dei brani “Resta in ascolto” di Laura e “Sognami” di Biagio e il flash mob a Roma, con gli abiti che riprendono quadri storici, è stato solo un assaggio delle scenografie e coreografie che renderanno questo tour unico.

Per la produzione dei vestiti di musicisti e ballerini viene utilizzato materiale riciclato, grazie alla collaborazione tra la costumista Claudia Tortora, l’Accademia di Costume e Moda e l’azienda di recupero scarti industriali SCART del gruppo HERA.

Queste tutte le date del tour “Laura Biagio Stadi 2019” (prodotto e organizzato da Friends & Partners): il 26 giugno allo Stadio San Nicola di Bari, il 29 giugno allo Stadio Olimpico di Roma, il 4 e il 5 luglio allo Stadio di San Siro di Milano, l’8 luglio allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, il 12 luglio allo Stadio Dall’Ara di Bologna, il 17 luglio allo Stadio Olimpico di Torino, il 20 luglio allo Stadio Euganeo di Padova, il 23 luglio allo Stadio Adriatico di Pescara, il 27 luglio allo Stadio San Filippo di Messina e l’1 agosto alla Fiera di Cagliari.

I biglietti per il tour sono disponibili in prevendita sul sito di TicketOne e nei punti vendita abituali (si potranno acquistare massimo 4 biglietti ad utente per ogni stadio).

RTL 102.5 è media partner del tour.

foto di Cosimo Buccolieri – Ufficio Stampa artisti

Lepo, da Cosmoprof 2019 i nuovi Eye Perfection e Lip Perfection

Pubblicato il 01 Giu 2019 alle 6:59am

In occasione di Cosmoprof 2019 LEPO ha presentato due prodotti molto innovativi e rivoluzionari che abbiamo avuto il piacere di provare e che vorremmo sottoporre anche all’attenzione delle nostre lettrici, visti i loro straordinari risultati.

Stiamo parlando di ECOBIO EYE PERFECTION e ECOBIO LIP PERFECTION, il primo un nuovissimo GEL CONTORNO OCCHI BORSE E OCCHIAIE all’acqua di rosa damascena ed estratto di quinoa, in grado di contrastare gli inestetismi del contorno occhi e il secondo, un nuovissimo SIERO dall’ EFFETTO FILLER TENSORE IMMEDIATO, ricco di ingredienti funzionali naturali che aiutano a restituire tonicità al contorno labbra, attenuando così, e contrastando anche, l’insorgenza dei segni del tempo, di piccole linee verticali intorno al contorno labbra. (altro…)

Fumo, in Italia, in un solo anno, fumatrici aumentate del 24%

Pubblicato il 01 Giu 2019 alle 6:34am

In base al report presentato ieri mattina dall’Istituto Superiore di Sanità, in occasione della Giornata Mondiale no Fumo è emerso che in Italia sono 11,6 milioni i fumatori, più di un italiano su cinque. Gli uomini sono 7,1 milioni e le donne 4,5 milioni. (altro…)