Mirtilli fanno bene al cuore, ecco quanti mangiarne al giorno per proteggerlo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Giu 2019 alle ore 8:55am

Mangiare una tazza di mirtilli al giorno è in grado di ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Parola di esperti.

A questo risultato sono giunti i ricercatori dell’University of East Anglia, in collaborazione con colleghi di Harvard e di tutto il Regno Unito. I quali, hanno preso in esame i sintomi della sindrome metabolica, che comprende anche il rischio di ipertensione, diabete, eccesso di grasso corporeo, livelli bassi di “colesterolo buono” e alti livelli di trigliceridi, per vedere se con i mirtilli si avevano buoni risultati e così è stato.

Per giungere a tale conclusione, gli scienziati hanno coinvolto nel loro studio 138 partecipanti in sovrappeso o obesi, di età compresa tra i 50 e i 75 anni, e hanno chiesto loro di mangiare ogni giorno o 150 grammi o 75 grammi di mirtilli liofilizzati, mentre ad una terza parte è stata somministrata una dose ‘placebo’ fatta con coloranti e sapori.

Ebbene, la scoperta, è stata che mangiando 150 grammi di mirtilli al giorno queste persone avevano ridotto il rischio di malattie cardiovascolari del 12-15%. Gli stessi benefici rilevati anche in chi aveva assunto una dose di mirtilli, inferiore al giorno, ovvero 75 grammi e di placebo.

Passati studi avevano dimostrato che i mirtilli sono in grado di ridurre anche il rischio di sviluppare malattie come il diabete di tipo 2.

Quindi con l’estate, è ancora più piacevole mangiarli in gelati, frutta, dolci light.

Provare per credere, cosa costa?