giugno 14th, 2019

Immunoterapia: messo a punto nuovo farmaco da Iss e Sant’Andrea di Roma

Pubblicato il 14 Giu 2019 alle 10:43am

Dalla combinazione tra le cellule immunitarie del paziente, isolate e attivate in laboratorio, e rituximab (anticorpo diretto contro le cellule tumorali, detto anti-CD20), è possibile costituire una promettente terapia personalizzata per i pazienti con linfoma follicolare avanzato resistente a terapie convenzionali, un tumore caratterizzato dalla proliferazione incontrollata dei linfociti B. (altro…)

Succo d’ananas, le proprietà benefiche sulla salute se bevuto tutti i giorni

Pubblicato il 14 Giu 2019 alle 10:39am

L’ananas è un frutto tropicale ricco di sostanze nutritive e vitamine. Originaria dei Caraibi e del Sud America, l’ananas ha molti benefici per la salute in quanto è ricco di fibre, vitamine A, B e C, minerali (rame, manganese, calcio, fosforo) e bromelina. Enzima in grado di facilitare l’assimilazione delle proteine.

Ma non solo. L’ananas è un frutto che è anche proprietà anti-infiammatorie che possono combattere efficacemente contro la febbre da fieno, ad esempio. Integrato in una routine giornaliera alimentare, è in grado di rafforzare le difese immunitarie dell’organismo per combattere meglio le malattie e / o prevenirne la comparsa. Per un’efficienza ottimale per la tua salute, bisognerebbe assumerla quotidianamente per un periodo di 12 mesi.

Preparate una bevanda a base di ananas fresco mescolato con un po’ d’acqua e consumarla a stomaco vuoto per ottenere i massimi benefici.

L’ananas è efficace per:

– perdita di peso – eliminazione di parassiti intestinali – regolazione della tiroide – combattere problemi di digestione – eliminazione di metalli pesanti e tossine – antiossidante e anticancro – migliorare la vista – sbiancare i denti e rafforzare le gengive – combattere la ritenzione idrica – sgonfiare la pancia

e molto altro ancora.

Il Volo, domenica 16 giugno al via da Matera l’atteso tour che raggiungerà le più belle location italiane

Pubblicato il 14 Giu 2019 alle 8:31am

Dopo il podio al 69° Festival di Sanremo e il successo del nuovo album “Musica” (Sony Music), IL VOLO, il trio italiano che ha conquistato le platee internazionali, è impegnato in una serie di prestigiosi appuntamenti live da maggio 2019 a maggio 2020, che testimoniano l’autentico successo dei tre cantanti in tutto il mondo in questi 10 anni di carriera.

I live in Giappone, dove già nel 2017 i tre tenorini avevano registrato il sold out a Tokyo e a Kawasaki, hanno dato il via al tour mondiale.

Oggi, venerdì 14 giugno, i giovani artisti si esibiranno a Matera in un concerto privato che sarà ripreso dalla rete televisiva nazionale americana PBS e verrà trasformato in un importante live show d’Oltreoceano che andrà in onda nei prossimi mesi! Il trio sarà accompagnato dall’Orchestra Magna Grecia, di venti elementi, con la direzione artistica dal Maestro Piero Romano, e dalla band de Il Volo, composta da Pierluigi Mingotti (basso), Andrea Morelli (chitarra), Giampiero Grani (piano), Bruno Farinelli (batteria). Questa formazione sarà sul palco anche nella prima data del tour italiano a Matera, a Roma, a Barletta, a Lecce e a Chieti.

Domenica 16 giugno, poi, sempre da Matera, partirà il tour, prodotto da Il Volo Srl e organizzato da Friends & Partners, che raggiungerà le più belle location d’Italia: il 16 giugno alla Cava del Sole di Matera, il 22 giugno in Piazza Grande a Palmanova (Udine), il 26 giugno alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 9 luglio al Parco di Nervi di Genova, l’11 luglio all’Arena della Versilia a Cinquale (Massa-Carrara), il 13 luglio al Moon & Stars Festival di Locarno, il 14 luglio all’Ippodromo di Maia di Merano (Bolzano), il 16 luglio all’Arena della Regina a Cattolica (Rimini), il 19 luglio al Malta Fairs and Conventions Centre di Malta, il 21 luglio al Teatro di Verdura a Palermo, il 23 luglio al Teatro Antico di Taormina (Messina), il 27 luglio al Fossato del Castello di Barletta (Barletta-Andria-Trani), il 28 luglio in Piazza Duomo a Lecce, il 30 luglio all’Anfiteatro La Civitella di Chieti.

Ultima data con un grande show all’ARENA DI VERONA il 24 settembre!

In radio “A chi mi dice”, il nuovo singolo de IL VOLO, cover dell’adattamento in italiano di Tiziano Ferro del brano “Breathe Easy” dei Blue, impreziosito dalla celebre vocalità del trio.

Link al video: www.youtube.com/watch?v=grYcspWDEwY.

Mele, mangiarne due al giorno salva da infarto e ictus

Pubblicato il 14 Giu 2019 alle 8:24am

Mangiare due mele al giorno può aiutare a diminuire il rischio di imbattersi in un infarto o ictus, e quindi in morte prematura, ma anche tre ciotole di carote al giorno avrebbero lo stesso effetto benefico.

È il risultato preliminare a cui è giunto un recente studio, presentato al meeting annuale Nutrition 2019 di Baltimora, che spiega come il consumo insufficiente di frutta e verdura sia responsabile ogni anno nel mondo di milioni di decessi causati da malattie cardiovascolari.

La ricerca, che fa parte del progetto Global Dietary Database finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation, prende spunto da alcuni dati raccolti nel 2010, anno in cui, secondo le stime degli autori, il basso consumo di frutta ha provocato oltre 1,8 milioni di morti per ictus o malattie coronariche mentre quello della verdura ne ha causati un milione, soprattutto tra uomini e giovani adulti.

Incrociando dunque le stime sui consumi con i dati sulle cause di morte di 113 Paesi del mondo i ricercatori hanno scoperto che circa 1 morte su 7 poteva essere attribuita a un consumo insufficiente di frutta, mentre 1 su 12 a un consumo non corretto di verdura. Persone che si sarebbero secondo gli esperti, potute salvare ingerendo più frutta e verdura.

Il consumo di frutta e verdura, concludono i ricercatori, dovrebbe essere incentivato, come spiega Victoria Miller, autrice principale dello studio e ricercatrice della Friedman School of Nutrition Science and Policy della Tufts University.

Luciano Ligabue, al via oggi dallo Stadio San Nicola di Bari lo “START TOUR 2019”

Pubblicato il 14 Giu 2019 alle 6:36am

Parte oggi, venerdì 14 giugno 2019, il grande show, è tempo di “START TOUR 2019” di LIGABUE. Nei principali stadi italiani, a partire dallo Stadio San Nicola di Bari.

Con il Liga sul palco ci sarà LUCIANO LUISI (tastiere, cori), MAX COTTAFAVI (chitarre), FEDERICO POGGIPOLLINI (chitarre elettriche, cori), DAVIDE PEZZIN (basso) e IVANO ZANOTTI (batteria, percussioni).

Queste le date confermate ad oggi, del tour, prodotto da Riservarossa e Friends & Partners:

14 giugno – Bari – STADIO SAN NICOLA;

17 giugno – Messina – STADIO SAN FILIPPO;

21 giugno – Pescara – STADIO ADRIATICO;

25 giugno – Firenze – STADIO ARTEMIO FRANCHI;

28 giugno – Milano – STADIO SAN SIRO;

2 luglio – Torino – STADIO OLIMPICO;

6 luglio – Bologna – STADIO DALL’ARA;

9 luglio – Padova – STADIO EUGANEO;

12 luglio – Roma – STADIO OLIMPICO.

I biglietti per le date dello “START TOUR 2019” sono disponibili su TicketOne.it, nei punti vendita e nelle prevendite abituali (info su www.friendsandpartners.it).

Attualmente è in radio “POLVERE DI STELLE”, il nuovo singolo di LIGABUE estratto da “START”, dodicesimo disco d’inediti della sua carriera, già certificato platino (dati diffusi da FIMI/GfK Italia) e disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle piattaforme streaming.

Online il video di “Polvere di stelle”, per la regia di Paolo Monico e la produzione di CrossMediaFilms (Marco Salom). Il video è visibile al seguente link: https://youtu.be/PS_oZP_xRL0.

Questa la tracklist del disco “START” (Zoo Aperto/F&P Music Hub/Warner Music), prodotto da Federico Nardelli: “Polvere di stelle”, “Ancora noi”, “Luci d’America”, “Quello che mi fa la guerra”, “Mai dire mai”, “Certe donne brillano”, “Vita morte e miracoli”, “La cattiva compagnia”, “Io in questo mondo”, “Il tempo davanti”.

Photo Credit Jarno Iotti

Tumori: scoperta l’allerta silenziosa

Pubblicato il 14 Giu 2019 alle 6:00am

I tumori hanno una valida alleata, si tratterebbe di una proteina che li aiuterebbe a nutrirsi e che potrebbe diventare un nuovo bersaglio per affamarli, bloccando così la crescita dei vasi sanguigni che li nutrono.

La scoperta, pubblicata sulla rivista Biochimica et Biophysica Acta – Molecular Basis of Disease, arriva dal gruppo di ricerca italiano dell’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa guidato dalla biologa molecolare Debora Angeloni, e riguarda i tumori più comuni nell’uomo, ovvero quelli di natura solida.

La proteina in questione, chiamata Mical2, risvegliandosi ogni qualvolta che le cellule malate liberano il segnale che, come una calamita, attirerebbe in modo inesorabile le cellule del tessuto che fodera i vasi sanguigni, chiamato endotelio; azione questa, che dicono i ricercatori con a capo la biologa Angeloni, sarebbe in grado di deformare i vasi sanguigni, allungandoli fino a catturarli per nutrire il tumore.

“Bloccare l’azione della proteina Mical2 significa bloccare lo sviluppo dei vasi sanguigni che portano alle cellule tumorali ossigeno e nutrienti”, rivela Angeloni all’ANSA. “C’è ancora molto da lavorare, ma la strada è quella giusta, abbiamo aperto una nuova prospettiva”.