La knit-mania torna di moda. La passione per il lavoro a maglia, è sempre più popolare anche nel nostro Paese, grazie ad eventi organizzati come i knit-café che si svolgono in diverse città d’Italia.

Lavorare a maglia arriva anche in librerie, bar, ristoranti e parchi giochi. Complice anche la crisi economica. Non è soltanto un passatempo ma anche un modo di autoprodurre capi di abbigliamento.

Un’idea del mondo del knitting in Italia viene dai clienti italiani del brand We are knitters, presente in 20 paesi del mondo, che in occasione del lancio della nuova collezione estiva ha presentato i dati del sondaggio. L’Italia è diventata in pochi anni il 5° mercato più importante per il brand, con una crescita del 75% rispetto all’anno passato anno e oltre 7.000 ordini (Italia sopravanzata da Stati Uniti, al primo posto, Germania, Francia, e Regno Unito).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.