Psoriasi e dermatite atopica, al congresso dei dermatologia scoperte nuove molecole per nuova cura

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Giu 2019 alle ore 8:00am

Fabio Presutti, direttore medico e responsabile per l’Europa del Sud di Leo Pharma, ha spiegato durante il 24th World Congress of Dermatology, a Milano, relativamente a malattie della pelle come psoriasi e dermatite atopica “Ci siamo trasformati molto negli ultimi anni e la nostra azienda ha una governance particolare, fa capo ad una fondazione e come medico questo ci rende orgogliosi, perché il fatturato viene investito in ricerca e nelle attività di tipo scientifico. Una prova è che negli ultimi 3 anni il nostro ‘portafoglio molecole’ è cresciuto molto, inoltre, abbiamo scoperto nuove molecole che sono in fase di sviluppo contro la psoriasi e stiamo ultimando lo studio sulla dermatite atopica severa“.

Il ricercatore ha poi annunciato “Siamo venuti a Milano con un prodotto topico, ovvero una schiuma, che ha dato risultati negli studi davvero incoraggianti. Un altro ambito importante nel quale operiamo è quello delle terapie orfane per le malattie rare: stiamo per lanciare un farmaco per la sindrome di Gorlin“.

La psoriasi è un’infiammazione cronica e recidivante della pelle, non contagiosa e non infettiva, ma molto demoralizzante per chi ce l’ha. Il meccanismo alla base della psoriasi è immunologico con il coinvolgimento di cellule di Langherans e linfociti T che producono citochine proinfiammatorie con proliferazione di cheratinociti e una riproduzione accelerata delle cellule dell’epidermide. Il turn over cellulare passa da 28 a 4 giorni.

Come si presenta?
La lesione di psoriasi classica presenta un’area di eritema (rossore) a margini netti, sovrapposta da squame di colore bianco madreperla provocate da anormale ispessimento dello strato corneo. Le sedi più colpite sono: gomiti, ginocchia, mani, coccige, cuoio capelluto, piedi.
Quando la psoriasi è associata al coinvolgimento delle articolazioni si parla anche di artrite psoriasica.

La dermatite atopica invece, è una malattia infiammatoria cronica della pelle, con intenso prurito e secchezza cutanea. Interessa il 5-20% dei bambini e l’8% degli adulti, con notevoli effetti negativi sulla qualità della vita di chi ne soffre e delle loro famiglie. Nel 60% dei casi l’esordio avviene nei primi due anni di vita, spesso nei primi mesi, nel 90% entro i primi cinque anni di vita. La dermatite atopica è molte volte associata ad asma e/o rino-congiuntivite allergica.

Come si presenta?
La dermatite atopica si manifesta con lesioni eczematose acute e croniche che si sovrappongono in relazione alla fase della malattia.
È caratterizzata da secchezza della pelle a causa di un’alterazione della barriera cutanea, con rossore e prurito anche molto intenso.
Ha un decorso cronico-recidivante con periodi di miglioramento alternati a riacutizzazioni più o meno severe.