Grasso sulla pancia, i rimedi naturali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Giu 2019 alle ore 6:28am

Il grasso sulla pancia non è soltanto un problema di natura estetica, ma anche e soprattutto un problema di salute in quanto rappresenta un importante fattore di rischio di malattie che possono essere anche gravi come nel caso del diabete, dell’infarto e dell’ictus.

Il grasso addominale – chiamato molto spesso grasso “attivo” a causa del suo ruolo attivo nella produzione di vari ormoni – è quello che si trova all’altezza della pancia, nello specifico concentrato all’interno della cavità addominale e distribuita tra gli organi interni e il tronco. Questo grasso ha la capacità di rilasciare ormoni che possono portare al diabete, infiammazione cronica e altri gravi problemi di salute. Quando notiamo che il nostro girovita si sta allargando, allora bisogna correre subito ai ripari in quanto vuol dire che sta aumentando il grasso addominale. Il grasso sulla pancia non deve essere sottovalutato in quanto, se presente in quantità elevate, può comportare un rischio maggiore di malattie metaboliche e cardiovascolari.

Può essere rimosso con la chirurgia, ma alcune ricerche suggeriscono che ciò non migliorerà necessariamente la salute fisica se la chirurgia non verrà accompagnata anche da un cambiamento sostanziale dello stile di vita, spesse volte anche drastico. Vediamo allora alcuni consigli pratici per liberarsi del grasso addominale, secondo indicazioni date in generale dagli esperti.

Consigli dietetici: Mangiare meno calorie di quelle bruciate, creando un deficit calorico, può aiutare a bruciare sia il grasso addominale nonché l’eccesso di grasso sottocutaneo. A tal proposito è importante, sempre, adottare alcuni cambiamenti anche nelle abitudini quotidiane.

Eliminare bevande zuccherate che, secondo i risultati di diversi studi, anche recenti, sono strettamente correlate allo sviluppo del grasso addominale.

Evitare di bere bibite gassate e zuccherate ed eliminare o limitare il consumo di zucchero nel caffè e nel tè.

Poi, ridurre l’assunzione di carboidrati semplici come ad esempio il pane bianco, i cereali raffinati e gli alimenti zuccherini, che hanno un basso valore nutritivo ma un alto contenuto di calorie. Sono anche legati allo sviluppo del grasso addominale.
Sostituire i carboidrati semplici con carboidrati complessi, come ad esempio pasta integrale, frutta e verdura e così via. In quanto questi ultimi aggiungono fibra alla dieta, e regolano la glicemia controllando così anche il diabete. Il grasso addominale è un fattore di rischio per l’ insulino-resistenza e il diabete, appunto.

Inoltre, gli esperti raccomandano di inserire nella propria alimentazione proteine magre come ad esempio carni bianche, latticini freschi e magri come ad esempio, ricotta o fiocchi di latte, che inducono un senso di sazietà facendoci sentire meno l’appetito e riducendo così anche il desiderio di assumere cibo spazzatura.

I grassi poi, non devono essere eliminati dalla nostra alimentazione ma consumati con moderazione e con più raziocinio e cura. Evitando, in primis, cibi preconfezionati e optando invece per carni magre, pesce e crostacei in quanto ricchi di Omega3. L’obiettivo principale deve essere quello di limitare l’assunzione di grassi e mantenere l’assunzione di grassi saturi a meno del 7% della dieta. Non più del 20-30% dell’assunzione calorica totale.

Esercizio fisico: gli esperti, consigliano poi di muoversi, tanto. Perché, la sedentarietà è il nemico numero uno della linea e anche della pancia.

Praticare sport all’aria aperta, può essere la soluzione ideale soprattutto in estate. Fare nuoto, bici, corsa, passeggiate a passo sostenuto, aiuta a mantenersi in forma e a divertirsi, scaricarsi dallo stress e dalle tensioni quotidiane, molte volte a costo zero.

Quando poi non è possibile farlo nella bella stagione l’alternativa può essere la palestra o concedersi qualche ritaglio di tempo per se stessi con esercizi fai da te mirati proprio per il giro vita e grasso addominale.
In rete ce ne sono veramente tanti, basta solo cercarli, vi stupiranno! Molti anche con videotutorial.